Covid, Ecdc: a fine estate variante Delta sarà il 90% dei contagi Ue

Salute e Benessere
©Ansa

Lo scrive il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie in un parere aggiornato sui ceppi del coronavirus Sars-CoV-2

Sulla base delle prove scientifiche disponibili, "la variante Delta è più trasmissibile di altre varianti circolanti e stimiamo che entro la fine di agosto rappresenterà il 90% di tutti i virus Sars-CoV-2 in circolazione nell'Unione europea". Lo scrive il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) in un parere aggiornato sul rischio varianti del coronavirus Sars-CoV-2 (LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE).

Vaccino, Ecdc: con due dosi protezione anche contro variante Delta

approfondimento

Covid in Italia e nel mondo: ultime notizie del 23 giugno

Secondo le stime del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, la variante Delta sembra essere "del 40-60% più trasmissibile rispetto alla variante Alpha". Inoltre, sottolinea l'Ecdc, "ci sono prove che coloro che hanno ricevuto solo la prima dose di un ciclo di vaccinazione a due dosi sono meno protetti contro l'infezione con la variante Delta che contro altre varianti, indipendentemente dal tipo di vaccino". Tuttavia, "la vaccinazione completa fornisce una protezione quasi equivalente contro la variante Delta".

Al fine di ottenere la massima protezione nel più breve tempo possibile, gli esperti dell'Ecdc consigliano di somministrare la seconda dose di vaccino anti-Covid "entro l'intervallo minimo possibile dopo la somministrazione della prima dose" soprattutto agli "individui a più alto rischio di esiti gravi per Sars-CoV-2".

 

"Accelerare i tempi per la seconda dose"

 

"È molto probabile che la variante Delta circolerà ampiamente durante l'estate, in particolare tra gli individui più giovani che non sono oggetto di vaccinazione ciò potrebbe causare un rischio per chi non è completamente vaccinato", ha dichiarato la direttrice dell'Ecdc Andrea Ammon. "È molto importante progredire con la campagna vaccinale a un ritmo serrato" con la seconda dose che va somministrata "entro l'intervallo minimo", per accelerare i tempi. "Sono consapevole che per raggiungere questo obiettivo è necessario uno sforzo significativo da parte delle autorità sanitarie pubbliche e della società in generale. Ma ora è il momento di fare tutto il possibile", ha concluso Ammon. 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24