L’esercizio fisico prima arma contro pressione e colesterolo alti

Salute e Benessere
Pixaby

Lo ha sottolineato un lavoro di ricerca promosso dall'American Heart Association (AHA) e pubblicato sulla rivista scientifica “Hypertension”. L’obiettivo è quello di incoraggiare i medici a fornire consigli su come aumentare l’attività fisica, specie in quei pazienti che soffrono di pressione sanguigna e colesterolo da lievemente a moderatamente alti

I medici dovrebbero incoraggiare gli adulti sani, ma con pressione sanguigna o colesterolo leggermente elevati, ad una vita meno sedentaria e a muoversi di più, con l’obiettivo di migliorare la salute del cuore. Lo suggerisce un nuovo studio, diffuso dall'American Heart Association (AHA) e pubblicato sulla rivista scientifica “Hypertension”, che incoraggia i medici a vere e proprie “prescrizioni” di esercizi, destinate a tutti quei pazienti che soffrono di pressione sanguigna e colesterolo da lievemente a moderatamente alti. Le prescrizioni dovrebbero includere suggerimenti su come gestire e aumentare gli esercizi legati all’attività fisica quotidiana, anche solo camminando o salendo le scale a piedi più spesso.

I cambiamenti nello stile di vita

approfondimento

Come ridurre la pressione con l'attività fisica: i consigli dell'Esc

“La prima strategia di trattamento per molti di questi pazienti dovrebbe riguardare cambiamenti nello stile di vita, che possono cominciare da un aumento dell'attività fisica”, ha sottolineato Bethany Barone Gibbs, come si legge anche in un comunicato diffuso dalla stessa AHA. Gibbs che ha coordinato il lavoro di ricerca, ed è professore associato presso il dipartimento di salute e sviluppo umano e scienze cliniche e traslazionali dell'Università di Pittsburgh, ha spiegato che “le linee guida dell'American Heart Association per la diagnosi dell'ipertensione e del colesterolo, riconoscono che individui con livelli lievemente o moderatamente elevati di questi fattori di rischio cardiovascolare dovrebbero tentare attivamente di ridurre i rischi”.

L’importanza dell’attività fisica

 Uno stile di vita sano e basato sull’esercizio fisico, anche moderato, “può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna e il colesterolo, apportando anche molti altri benefici per la salute”, ha spiegato ancora Gibbs. I miglioramenti, oltre alla salute cardiovascolare, possono essere legati anche ad una riduzione anche del rischio di alcuni tumori, ad un miglioramento della salute ossea, cerebrale e mentale e ad un sonno migliore.

Meno rischi per la salute   

Secondo gli esperti l'aumento dell'attività fisica può abbassare la pressione sanguigna sistolica e diastolica in media di 3-4 mmHg e può ridurre il colesterolo LDL di 3-6 mg/dL. Inoltre, la ricerca diffusa dall’AHA dimostra che le persone fisicamente attive corrono un rischio inferiore del 21% di sviluppare malattie cardiovascolari ed un rischio inferiore del 36% di morte per malattie cardiovascolari, rispetto alle persone inattive. In tutto ciò, spiega l’American Heart Association, i medici possono fare la loro parte, informandosi con i pazienti di quale sia il loro livello di attività fisica ed incoraggiandoli quando osservano anche minimi cambiamenti positivi. Il tutto fornendo loro idee e risorse utili, orientate ad uno stile di vita sano. I cambiamenti dello stile di vita evidenziati nelle linee guida per la pressione sanguigna e il colesterolo includono poi, oltre ad un aumento dell'attività fisica, anche la perdita di peso, il miglioramento della dieta, l'interruzione del fumo e la moderazione nell'assunzione di alcolici.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24