Al via il progetto Ben-Essere: un percorso di fitness online per i malati rari

Salute e Benessere
Pixabay

L'iniziativa, sponsorizzata da CSL Behring, è riservata agli associati di Uniamo e offre un programma di sessioni di allenamento online gestito da professionisti e definito in base alle esigenze personali di ogni paziente

Uniamo, la Federazione italiana malattie rare, ha lanciato il progetto Ben-Essere: un percorso di fitness online su misura per le persone con malattie rare a le loro famiglie. L'iniziativa, sponsorizzata da CSL Behring, è riservata agli associati di Uniamo e offre un programma di sessioni di allenamento online gestito da professionisti e definito in base alle esigenze personali di ogni paziente.

Il progetto Ben-Essere

approfondimento

Malattie mitocondriali, da una molecola nuove speranze nel trattamento

"Siamo davvero orgogliosi di poter offrire ai malati rari e alle loro famiglie un'occasione per prendersi cura del proprio benessere, specialmente in questo anno in cui i malati rari hanno subito più di tutti le conseguenze della pandemia. Lo sport e la fisioterapia sono parte integrante del trattamento di diverse patologie e i benefici ottenuti dalla pratica sportiva sono comprovati oltre che essere fondamentali per la crescita umana delle persone che vivono con malattia rara", ha commentato Annalisa Scopinaro, presidente di Uniamo Fimr onlus. Le sessioni di allenamento si svolgeranno in streaming, 3 volte alla settimana e avranno la durata di 15-20 minuti ognuna.

Allenamenti personalizzati per i malati rari

Per partecipare al progetto è necessario compilare un form, disponibile sul sito ufficiale di Uniamo, dove è possibile indicare le informazioni che saranno inviate ai trainer della Società Rolling Dreamers al fine di individuare le esigenze specifiche di ogni soggetto. Ogni lezione, infatti, offrirà un percorso di esercizi calibrato sulle esigenze personali di ciascuno. Gli allenamenti saranno utili non solo per migliorare la postura e alleviare tensioni muscolari e dolori in zona cervicale e lombare, ma anche per stimolare uno stile di vita più attivo.
"La pratica di una disciplina sportiva o di un allenamento semplice ma costante come quello proposto da Rolling Dreamers e CSL Behring possono aiutare i partecipanti a spostare lo sguardo verso le loro abilità, verso ciò che possono fare o che possono imparare”, ha aggiunto Scopinaro.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24