Moderna, al via i test del vaccino anti-Covid sui bambini

Salute e Benessere
©Ansa

A comunicarlo la stessa società americana di biotecnologie. Verranno coinvolti 6.750 bambini in Usa e in Canada, con un’età compresa tra i 6 mesi ed i 12 anni, a cui verranno inoculate due dosi di vaccino a distanza di 28 giorni. I partecipanti verranno poi monitorati per un anno, proprio dopo la seconda vaccinazione

È cominciato ufficialmente, con le prime inoculazioni, il test di fase 2 e 3 del vaccino anti-Covid di Moderna sui bambini di età compresa tra 6 mesi e 12 anni. Ad annunciarlo la stessa società americana di biotecnologie specializzata in terapie e vaccini ad RNA messaggero (mRNA), con un comunicato. Lo studio, denominato “KidCOVE” sul vaccino mRNA-1273, il candidato vaccino dell'azienda contro il Covid-19, verrà condotto in collaborazione con il National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), che fa parte del National Institutes of Health (NIH) e con la Biomedical Advanced Research and Development Authority (BARDA).

Studiare sicurezza e immunogenicità del vaccino nei più giovani

approfondimento

Vaccini Covid, Ema: "Pfizer, Moderna e J&J efficaci contro varianti"

"Siamo incoraggiati dai risultati dei test di fase 3 sugli adulti”, ha spiegato Stéphane Bancel, chief executive officer di Moderna, “e questo studio pediatrico ci aiuterà a capire sicurezza e immunogenicità del vaccino nei più giovani", ha detto a proposito dello studio che si propone di arruolare 6.750 bambini in Usa e in Canada, a cui verranno inoculate due dosi di vaccino a distanza di 28 giorni.

I dettagli della sperimentazione

In particolare, si legge nel comunicato pubblicato da Moderna sul proprio sito, la sperimentazione verrà suddivisa in più fasi. Nella prima parte della stessa, che prevede che a metà dei soggetti venga dato un placebo, verranno testati diversi dosaggi di vaccino: ai bambini tra i 2 ed i 12 anni verranno dati 50 o 100 microgrammi, mentre ai più piccoli, quelli tra sei mesi e due anni, verranno dati 25, 50 e 100 microgrammi, con quest'ultima che è la dose solitamente somministrata anche negli adulti. Quindi, nella seconda parte dello studio e dopo una specifica analisi ad interim, verrà individuata dai ricercatori la dose ottimale e tutti i partecipanti verranno monitorati per un anno dopo la seconda vaccinazione. Obiettivo, quello di valutare i parametri di sicurezza, efficacia e capacità di generare una reazione immunitaria del vaccino. "Siamo lieti di iniziare questo studio di fase 2/3 di mRNA-1273 in bambini sani negli Stati Uniti e in Canada e ringraziamo il NIAID e la BARDA per la loro collaborazione", ha sottolineato ancora Bancel. Tutte le informazioni ulteriori relative alla sperimentazione potranno essere consultate attraverso il sito www.kidcovestudy.com .

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24