Invio spese sanitarie prorogato all’8 febbraio 2021

Salute e Benessere
©Fotogramma

Lo ha comunicato l'Agenzia delle Entrate in una nota dove spiega che l'estensione del termine va incontro alle esigenze rappresentate dalle categorie, anche in considerazione delle criticità tecniche di trasmissione riscontrate nei giorni scorsi

Prorogato all'8 febbraio il termine per l'invio dei dati delle spese sanitarie. Lo ha comunicato l'Agenzia delle Entrate in una nota dove spiega che l'estensione del termine va incontro alle esigenze rappresentate dalle categorie, anche in considerazione delle criticità tecniche di trasmissione riscontrate nei giorni scorsi. I soggetti tenuti alla trasmissione delle spese sanitarie avranno, quindi, 8 giorni in più (rispetto alla scadenza prevista il 31 gennaio) per inviare i dati relativi allo scorso anno.
Nella nota, l'Agenzia delle Entrate precisa che la proroga del termine si intende riferita alla trasmissione di tutte le spese sanitarie sostenute nel 2020, da parte di tutti i soggetti tenuti a tale obbligo.

Cambiano i tempi per l’opposizione all’utilizzo dei dati

approfondimento

Dichiarazione redditi 2021, novità detrazioni: come ottenere i bonus

 

Un'ulteriore novità riguarda le tempistiche per l’opposizione all’utilizzo dei dati. "In osservanza del sistema di tutela della privacy approvato - spiega l'Agenzia delle Entrate - è prorogato anche il termine entro il quale i contribuenti potranno comunicare il proprio rifiuto all’utilizzo delle spese mediche sostenute nell’anno 2020 per l’elaborazione del 730 precompilato". Per farlo basterà trasmettere il modello direttamente all’Agenzia delle Entrate fino all’8 febbraio 2021 oppure accedere, dal 16 febbraio 2021 al 15 marzo 2021, direttamente all’area autenticata del sito del Sistema Tessera Sanitaria.

 

Dichiarazione redditi 2021, il nuovo modello per la presentazione del 730

Tra le ultime novità, il 15 gennaio 2021 l’Agenzia delle Entrate ha implementato i nuovi modelli 2021 per la presentazione del 730, della Certificazione unica, di Iva e 770, con le relative istruzioni. Per quanto riguarda il 730, il nuovo modello tiene conto delle novità normative introdotte per l’anno d’imposta 2020, compresi detrazioni e deduzioni a seguito della pandemia di coronavirus. Nel 2021, infatti, si procederà al riconoscimento dei seguenti trattamenti: integrazione per i redditi da lavoro dipendente e assimilati al Superbonus, detrazione delle spese per il rifacimento delle facciate degli edifici, detrazione d’imposta per erogazioni liberali a sostegno delle misure di contrasto dell’emergenza Covid-19, bonus vacanze al credito d’imposta per l’acquisto di monopattini elettrici e servizi per la mobilità elettrica.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.