Covid, Telefono Azzurro: il 24% dei genitori teme conseguenze psicologiche per i figli

Salute e Benessere
©Ansa

Altrettanti genitori sono spaventati dall’idea che bambini e adolescenti possano perdere fiducia nel futuro o risentire delle difficoltà economiche legate alla pandemia. Più del 27% teme invece che i figli possano essere contagiati dal coronavirus. Sono alcune delle stime contenute nello studio realizzato da Doxa per Telefono Azzurro, in Italia

Il 31° anniversario dell'adozione della Convenzione Onu sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza ricorre nel pieno delle restrizioni legate al Covid, che hanno un forte impatto sulla vita dei bambini e degli adolescenti. Lo dice Telefono Azzurro, che per la ricorrenza organizza un tavolo di confronto (online) con le imprese del mondo del digitale, dell’intrattenimento e delle telecomunicazioni e lancia una campagna multicanale di sensibilizzazione circa l’attenzione che i minori meritano da parte delle istituzioni. L’iniziativa prevede la diffusione di uno spot di forte impatto creato in collaborazione con Havas, e una call to action sui social per cambiare la narrazione dell’infanzia in Italia attraverso l’utilizzo dell’hashtag #Primaibambini.

 

“Le istituzioni devono riportare i minori al centro dei programmi per il Paese, adesso. L’emergenza sanitaria richiede a tutti sacrifici e rinunce doverose per arginare i contagi ma siamo sicuri che si sia pensato abbastanza ai minori? I giovani rappresentano il futuro dell’Italia e del mondo e come tali vanno tutelati e incentivati con maggior attenzione” ha dichiarato il Professor Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro.

I timori dei genitori

approfondimento

Covid in bambini e adolescenti: quanto e come colpisce il virus. DATI

Secondo una ricerca realizzata da Doxa per Telefono Azzurro, in Italia il 31% dei genitori ha paura che a causa del peggioramento della pandemia i figli non si sentano liberi di vivere serenamente, il 27% che possano contrarre il coronavirus (percentuale che cresce nei genitori di figli tra gli 0 e i 5 anni) e il 24% che possano presentare conseguenze sul piano psicologico. Lo sguardo verso il futuro diventa più critico quanto più i figli sono grandi: il 24% dei genitori con figli adolescenti è infatti spaventato all’idea che questi possano perdere la fiducia verso le possibilità future e il 21% che possano risentire delle difficoltà economiche.

 

Aumentano ansia e depressione

Un recentissimo studio cinese, citato da Telefono Azzurro, ha invece riscontrato che i livelli di ansia e depressione dei più giovani sono aumentati. La ricerca ha coinvolto più di tremila bambini e adolescenti di età compresa tra i 7 e i 18 anni, riscontrando un incremento di giovani clinicamente depressi rispetto al periodo precedente la comparsa del Covid (22.28% durante la pandemia, rispetto alla stima generale di 13.2%). Anche i livelli d’ansia sono risultati maggiori rispetto a quelli di solito registrati.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24