Halloween, meno zucche per colpa del caldo: i dati Coldiretti

Salute e Benessere
Halloween (Getty Images)

Quest’anno le anomalie climatiche hanno in parte compromesso la corsa all’acquisto dell’ortaggio simbolo per eccellenza della festa delle streghe, tanto amata in tutto il mondo da grandi e piccini  

Halloween è ormai alle porte e come ogni anno nei giorni che precedono la festività ‘spettrale’ tanto amata in tutto il mondo da grandi e piccini, sono in corso i preparativi per non arrivare impreparati alla notte delle streghe.
Come da tradizione, le famiglie di tutto il mondo si stanno ingegnando per realizzare addobbi e decorazioni a tema, tra i quali non può mancare la zucca, il simbolo per eccellenza della festa di Halloween, svuotata e intagliata per darle un’espressione mostruosa.
Quest’anno, tuttavia, il caldo record e le anomalie climatiche hanno in parte compromesso la corsa all’acquisto dell’ortaggio più grande del mondo: la produzione delle zucche ha subito un taglio del 10% con un raccolto totale annuale di circa 36 milioni di chili. Questo è il quadro emerso da un’analisi condotta dalla Coldiretti e divulgata in occasione del Zucca Day, a cui aderiscono vari mercati di Campagna Amica, sparsi in tutta la Penisola.

Gli effetti del clima sulla produzione di zucche

Come spiegato dagli esperti di Coldiretti, la riduzione della disponibilità di zucche sul territorio italiano è stata causata dal clima anomalo e dal caldo record registrato nel 2019. Il freddo maggio e l’estate caratterizzata dall’alternanza di bolle di calore e grandinate hanno compromesso lo sviluppo delle piantine di zucche e la formazione del frutto, nonostante la qualità dell’ortaggio sia rimasta invariata (LE RICETTE DI HALLOWEEN).

2000 ettari destinati alla coltivazione di zucca

In Italia sono all’incirca 2000 gli ettari destinati alla coltivazione della zucca. La Lombardia ne ospita il 25%, mentre la restante parte è divisa tra Emilia Romagna, Veneto, Campania, Lazio, Liguria, Sicilia e Toscana.
Buona parte del raccolto è destinato al consumo alimentare; tuttavia è sempre più in voga, soprattutto a ridosso di Halloween, l’utilizzo della zucca a scopo ornamentale.
Quest’anno il prezzo medio al comsumo in Italia è compreso tra 1,50 e 2 euro e i produttori ricevono in media tra i 30 e i 60 centesimi al chilo.  

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24