Le donne sono più brave nel multitasking? Nuovo studio sfata il mito

Salute e Benessere
Uomo e donna (Getty Images)

Una ricerca condotta da un team di esperti coordinati da Patricia Hirsch, dell'Istituto di Psicologia dell'Università di Aquisgrana, ha smentito questa differenza di genere, valutando le abilità di uomini e donne nel multitasking sequenziale e simultaneo 

Secondo uno stereotipo popolare, le donne sarebbero più brave nel multitasking rispetto agli uomini. Un recente studio condotto da un team di ricercatori coordinati da Patricia Hirsch, dell'Istituto di Psicologia dell'Università di Aquisgrana, ha smentito questa differenza di genere, valutando le abilità di uomini e donne nel multitasking sequenziale e simultaneo, ovvero nella capacità di cambiare attività o di svolgerne più contemporaneamente.

Lo studio nel dettaglio

Per compiere lo studio, pubblicato sulla rivista specializzata Plus One, i ricercatori hanno analizzato un campione composto da 96 individui, il 50% dei quali donne.
Per garantire che i gruppi di genere fossero comparabili per quanto riguarda la salute mentale e fisica, la velocità di elaborazione, la cosiddetta di memoria di lavoro, l'intelligenza e le capacità spaziali, e che le possibili differenze di genere nelle prestazioni multitasking non fossero dovute a differenze in queste variabili, tutti i partecipanti hanno completato un questionario dedicato e sono stati sottoposti a uno screening cognitivo.
Al campione è stato poi chiesto di prendere parte a due differenti test, nel corso dei quali gli esperti hanno raccolto preziose informazioni che hanno permesso loro di valutare le capacità e le differenze tra i generi.
Nel primo esperimento i partecipanti dovevano svolgere diversi compiti potendosi concentrare su ognuno di loro singolarmente. Nel secondo sono stati coinvolti in due attività da effettuare simultaneamente.
In entrambi gli esperimenti al campione è stato chiesto di distinguere le lettere tra consonanti o vocali e le cifre come dispari o pari, utilizzando il dito indice o il medio. Per compiere i test sono stati proiettatati i compiti su due differenti schermi posti in diverse posizioni.

Risultati dello studio

È così emerso che entrambi i generi erano in difficoltà quando è stato chiesto loro di risolvere più quesiti contemporaneamente e che il multitasking ha compresso in egual modo i tempi di reazione, la precisione e la memoria di lavoro sia degli uomini che delle donne.
“I nostri risultati non confermano lo stereotipo diffuso secondo cui le donne sono più brave nel multitasking rispetto agli uomini, almeno nelle popolari impostazioni multitasking sequenziali e concorrenti utilizzate nel presente studio”, spiegano i ricercatori.  

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24