Olistici e analitici, le due categorie di spettatori di film

Cinema (Ansa)
1' di lettura

L’interpretazione dipende da come il cervello viene stimolato. È emerso da uno studio condotto da un team di ricercatori finlandesi 

Non tutti guardiamo i film allo stesso modo.
Confrontandosi con gli amici dopo aver visionato lo stesso spettacolo, spesso capita di scoprire dei dettagli che durante la visione non avevamo colto.
Una conseguenza diretta del fatto che esistono due differenti categorie di spettatori di film: quelli olistici e quelli analitici.
I primi colgono il significato della pellicola analizzando il contesto e interpretando personalmente la narrativa dello spettacolo. Gli spettatori analitici, invece, si concentrano particolarmente sui dialoghi.
Questa diversa interpretazione deriverebbe da differenti stimolazioni del cervello. È emerso da uno studio condotto da un team di ricercatori finlandesi, coordinato da Iiro Jääskeläinen, ricercatore della Aalto University, e pubblicato sulla rivista Scientific Reports.

Due visioni del mondo completamente differenti

Per compiere la ricerca, gli esperti hanno monitorato la risposta cerebrale di 26 partecipanti ai test, ai quali è stato chiesto di visionare ‘La custode di mia sorella', film del 2009 con Cameron Diaz.
Confrontando l’attività cerebrale degli individui che hanno preso parte al test, l’equipe finlandese ha scoperto che gli spettatori olistici attivano l’area occipitale, prefrontale e anteriore delle cortecce temporali, quelle zone del cervello funzionali all’elaborazione morale.
Nei pensatori analitici vengono stimolate soprattutto le aree sensoriali e uditive del cervello.
"I pensatori analitici e olistici vedono chiaramente il mondo e gli eventi in modi molto diversi", spiega Iiro Jääskeläinen, ricercatore dello studio.

Il Mago di Oz è il film più influente di sempre

Un algoritmo realizzato da Livio Bioglio e Ruggero G. Pensa, due informatici dell'Università di Torino, ha stabilito che il film più influente della storia del cinema è il ‘Il Mago di Oz’. Analizzando più di 47mila pellicole cinematografiche presenti in ‘Internet Movie Database, IMDb’, la banca dati di Amazon, l’innovazione tecnologica ha stilato la classifica dei film di maggior successo.
Al secondo posto c’è ‘Star Wars’, seguito da ’Psycho’. Sul podio dei registi più influenti si è posizionato in prima posizione Alfred Hitchcock, davanti a Steven Spielberg e Brian De Palma.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"