Clinomania, quando alzarsi dal letto sembra un’impresa titanica

Sonno (Getty Images)
2' di lettura

“Clinomania o disania è un disturbo a volte osservato in coloro che soffrono di disturbi depressivi”, spiega il Dottor Mark Salter, del Royal College of Psychiatrist 

Alzarsi dal letto, per affrontare un nuovo giorno, è quasi sempre uno dei momenti meno gradevoli della giornata, specialmente durante la fredda stagione invernale, quando abbandonare il rifugio caldo delle coperte si trasforma in una vera e propria sfida con se stessi.
Nella maggior parte dei casi, avere difficoltà nel lasciare il letto è una condizione normale, dettata dalla pigrizia. A volte, però, può diventare un vero e proprio disturbo da non sottovalutare.
È questo il caso della disania o clinomania.

Che cos’è la disania

La disania, non riconosciuta clinicamente, è l’incapacità cronica di lasciare il letto. Gli individui che ne soffrono sono soliti rimanere coricati per intere settimane. Il solo pensiero di dover abbandonare il rifugio per compiere delle azioni nel mondo reale determina in loro lo sviluppo di ansia.
“Disania è un termine usato raramente per esprimere il fatto che non si riesce a tirarsi giù dal letto al mattino”, spiega in un articolo di Bbc Three il Dottor Mark Salter, del Royal College of Psychiatrist
“È un comportamento a volte osservato in coloro che soffrono di disturbi depressivi”.

Clinomania e depressione: piccoli accorgimenti per combatterla

La disania è un disturbo spesso collegato ad altre patologie. Secondo il Dottor Mark Salter, la sua diagnosi è associata alla depressione o alla sindrome da stanchezza cronica. Disturbi del sonno, come la letargia e il difficile risveglio mattutino sono, infatti, sintomi fisici della depressione. Non è raro che per gli individui che soffrono di una forma grave di quest’ultima patologia, sia un’ardua impresa anche solo dover alzare la mano per bere un bicchiere d’acqua. “La letargia combinata con il traumatico risveglio mattutino a volte si manifesta come una completa incapacità di muoversi”, spiega Mark Salter. L’esperto consiglia, a tutte le persone che hanno difficoltà ad alzarsi dal letto, di adottare dei semplici accorgimenti per combattere il disturbo. Per prima cosa è consigliabile rimuovere dalla camera tutte le possibili distrazioni, quali gli smartphone e i computer portatili. È fondamentale, inoltre, rilassarsi prima di coricarsi, facendo un bagno rilassante o degli esercizi di yoga e dedicare al riposo notturno dalle sei alle nove ore al giorno.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"