Parlare in pubblico, gli esperti rivelano tre regole fondamentali

Salute e Benessere
Foto di archivio (Getty Images)
microfono_getty_images

Una ricerca, pubblicato sulla rivista Nature, spiega semplici e utili accorgimenti grazie ai quali sarebbe possibile realizzare un discorso efficace

Nella vita, sia durante il percorso di studi, che in ambito lavorativo, può arrivare quel momento in cui si è costretti a parlare davanti a un folto pubblico o a un grande numero di persone. Oltre all’iniziale imbarazzo e alla scarsa salivazione, entrambi fattori derivati dall’ansia che precede l’evento, il pericolo maggiore in cui si può incorrere è quello di trovarsi davanti a una platea annoiata, confusa e non particolarmente propensa all’ascolto.

Le tre regole

Una ricerca, pubblicata sulla rivista Nature, illustra tre semplici e utili accorgimenti grazie ai quali sarebbe possibile realizzare un discorso efficace. Succede spesso, infatti, che il protagonista della presentazione sia troppo concentrato su se stesso per preoccuparsi dell’effetto che il proprio intervento possa avere sugli altri che ascoltano. Partendo da questo presupposto, la presentazione rischia di risultare scadente. La prima regola fondamentale, secondo quanto fanno sapere gli esperti, sarebbe proprio quella di analizzare le persone a cui ci si rivolge, cercando di modificare il discorso a seconda del loro grado di conoscenza dell’argomento. È infatti opportuno renderlo il più comprensibile possibile se gli individui a cui si parla non hanno specifiche competenze in materia.

Al pubblico resta solo il messaggio principale

Il secondo elemento da tenere in considerazione è che, 24 ore dopo l’intervento, i partecipanti probabilmente ricorderanno solo il messaggio chiave di tutto il discorso. È dunque fondamentale organizzare ogni sua parte, facendo in modo che il fulcro non si perda tra gli elementi meno rilevanti, inserendo pochi dati specifici e tecnici. La terza e ultima regola, infine, è quella di prepararsi preventivamente a dei possibili imprevisti. Alcuni problemi legati alle tempistiche potrebbero infatti impedire al narratore di esporre interamente il proprio discorso. In questi specifici frangenti non bisogna, né farsi sopraffare dall’ansia, né velocizzare la propria esposizione, al fine di evitare di confondere il pubblico. È importante, invece, sintetizzare i concetti in base all’importanza e decidere prontamente quali elementi sia opportuno eliminare, senza comprometterne il messaggio centrale.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.