Roma, rimossa l'insegna dell’ex bar Moccia. Locale riconsegnato all’Ater

Lazio

L’esercizio era stato chiuso qualche mese fa dai carabinieri con la revoca della licenza perché ritenuto base logistica e operativa di traffico di stupefacenti. Raggi: "Dopo Casamonica ora il clan Moccia, a Roma la battaglia per la legalità deve andare avanti”

Le forze dell’ordine hanno sgomberato stamattina i locali dell'ex bar Moccia a Tor Bella Monaca, alla periferia di Roma, chiuso qualche mese fa dai carabinieri con la revoca della licenza perché ritenuto base logistica e operativa di traffico di stupefacenti. L’immobile è stato riconsegnato all'Ater, proprietario del locale. I militari hanno inoltre rimosso l'insegna del bar.

Il commento di Raggi e Zingaretti

Soddisfatta per l’intervento la sindaca di Roma, Virginia Raggi, che twitta: “Bene la rimozione dell’insegna Bar Moccia a Tor Bella Monaca. Il locale era stato sequestrato mesi fa perché ritrovo di criminali. Ringrazio la Prefettura e le forze dell’ordine. Le istituzioni unite vincono. Dopo Casamonica ora il clan Moccia, a Roma la battaglia per la legalità deve andare avanti”. Sulla stessa linea anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: "Ora, come abbiamo fatto con le ville confiscate ai Casamonica alla Romanina, anche questi locali ospiteranno cultura e servizi: lo decideremo con la partecipazione dei cittadini. Avanti!", scrive su Facebook, ringraziando gli uffici della Regione Lazio e Ater "che in tutta Roma sta lavorando per ripristinare la legalità e le regole".

Criticità per la sicurezza

Il bar Moccia era già stato chiuso e la licenza revocata in seguito a indagini dei Carabinieri della Compagnia di Frascati che, nel corso del tempo, avrebbero accertato "criticità per l'ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini". Dopo la sospensione dell'attività per una settimana disposta a dicembre 2020, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca e della Compagnia di Frascati hanno continuato le attività accertando che il bar veniva "abitualmente utilizzato come base logistica e operativa per il traffico di stupefacenti e per la pianificazione del controllo del territorio da parte di sodalizi criminali che operano nel quartiere". Oggi la simbolica rimozione dell'insegna Moccia dal bar e la restituzione del locale all'Ater.

La prefettura: “Così si conclude l'iter”

"Con lo sgombero e la rimozione dell'insegna chiude a Tor Bella Monaca il bar Moccia, presidio dell'omonima famiglia criminale. Si conclude l'iter avviato con la revoca della licenza disposta dal prefetto Piantedosi, strumento centrale per il ripristino della legalità", così su Twitter la prefettura di Roma.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24