Dramma nel Viterbese, uccide moglie davanti a figlia e si suicida

Lazio
©IPA/Fotogramma
volante-fotogramma-carabinieri

È successo a Castel Sant’Elia: ieri sera è arrivata una chiamata ai carabinieri nel corso della quale una ragazza affermava di aver assistito all’omicidio della madre da parte del padre, che pochi istanti dopo ha rivolto un’arma contro di sé togliendosi la vita

Tragedia a Castel Sant'Elia, dove nella serata di ieri sono avvenuti un femminicidio e un suicidio. Intorno alle 20.15 è arrivata una chiamata ai carabinieri nel corso della quale una ragazza affermava di aver assistito all'uccisione della mamma (che a quanto si apprende aveva poco più di 50 anni) da parte del padre agricoltore 65enne, il quale, pochi istanti dopo, ha rivolto il fucile contro di sé e si è tolto la vita.

Le indagini

La coppia era in via di separazione, ma stando a quanto confermato da fonti dei carabinieri non c'erano stati segnali che potessero fare presagire il tragico epilogo, l'ennesimo femminicidio. Non si conoscono con precisione, allo stato, i motivi del gesto. La comunità castellese è sotto shock.
"Non ce lo saremmo mai aspettato - dice ad Agi una signora che, con la macchina, transita vicino alla villetta dove abitavano la vittima e l'uomo suicida - conoscendolo sapevo che c'erano dei problemi nella coppia, ma non avrei mai immaginato questo".

Sindaco: "Tragedia per tutta la nostra comunità"

"Un dramma che ci coinvolge: la morte improvvisa dei coniugi, Ciriaco e Anna, qualcosa di tragico per tutta la nostra comunità". Così in un post su Facebook Vincenzo Girolami, sindaco di Castel Sant'Elia. "Le parole sono strette, soprattutto nei momenti come questi. Esprimiamo il nostro cordoglio alle figlie, Valentina e Valeria, e a tutti gli altri familiari", aggiunge.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24