Covid Lazio, il bollettino: 681 casi su quasi 33mila test

Lazio

I ricoverati sono 133, le terapie intensive sono 28, i guariti 212. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 5,9%

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti

 

Nel Lazio su quasi 33mila test si registrano 681 nuovi casi di Covid-19 e un decesso. I ricoverati sono 133, le terapie intensive sono 28, i guariti 212. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 5,9%. I casi a Roma città sono 557.

Intanto, "invitare i giovani a non vaccinarsi è grave, e il prezzo da pagare sarebbe perdere la battaglia contro il virus, come se in guerra si invitassero le persone a disertare". Ne è convinto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

16:58 - A Roma nuovi casi quintuplicati dalla finale degli Europei

I nuovi casi di Covid si sono quasi quintuplicati nella Capitale rispetto all'11 luglio scorso, giorno della finale degli Europei di calcio. Oggi Roma supera quota 500 (557 per l'esattezza i contagi registrati nelle ultime 24 ore) mentre l'11 luglio i nuovi contagiati erano 122. Stesso andamento per i contagi registrati nella Regione Lazio che oggi sono 681 nuovi positivi (su quasi 33mila test) a fronte di 164 registrati l'11 luglio (su circa 20mila test). "Stiamo pagando il cosiddetto 'effetto Gravina' ma senza complicazioni negli ospedali - ha detto stamattina l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato -. I casi sono ancora destinati ad aumentare per l'effetto del calo di tensione in occasione dei festeggiamenti per gli Europei, che durerà ancora alcuni giorni".

15:53 - Benemerenze a sanitari: oggi consegne a Viterbo

Attestati di benemerenza nel Lazio al personale sanitario impegnato nell'emergenza Covid. "Oggi consegne a Viterbo - ha detto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato - Riguardera' tutte le Asl, le Aziende Ospedaliere, gli IRCSS, i policlinici universitari pubblici e privati".

15:45 – D'Amato: “Per immunità di gregge vaccinare fasce giovani”

"Per l'obiettivo dell'immunità di gregge è indispensabile vaccinare le fasce di popolazione più giovani". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, confermando per la ""prima settimana di agosto il 70% della popolazione adulta vaccinata con doppia dose". "Superate 6,3 milioni di dosi somministrate da inizio campagna vaccinale - aggiunge - nel Lazio il 60% della popolazione adulta ha concluso il percorso vaccinale". D'Amato fa sapere inoltre che ci sono "nelle prime due settimane di luglio circa 160mila nuove prenotazioni over 40".

15:43 - Nel Lazio 681 casi, oltre 500 a Roma

"Oggi su oltre 11mila tamponi nel Lazio (+55118) e oltre 21mila antigenici per un totale di quasi 33mila test si registrano 681 nuovi casi positivi (+247) e un decesso. I ricoverati sono 133 (+3), le terapie intensive sono 28 (-1), i guariti sono 212". Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. "Il rapporto tra positivi e tamponi è al 5,9% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 2% - aggiunge -. I casi a Roma città sono a quota 557".

13:24 - D'Amato: "Paghiamo calo tensione per feste Europei" 

"Stiamo pagando il cosiddetto 'effetto Gravina' ma senza complicazioni negli ospedali. I casi sono ancora destinati ad aumentare per l'effetto del calo di tensione in occasione dei festeggiamenti per gli Europei, che durerà ancora alcuni giorni". Lo ha dichiarato l'assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria, Alessio D'Amato, a margine della consegna degli attestati di benemerenza per l'impegno profuso durante la pandemia agli operatori informatici di Laziocrea. "I positivi sono perlopiù giovani - aggiunge - ancora non vaccinati e questo significa, ancora una volta, quanto sia importante vaccinarsi e raggiungere l'immunità di gregge. La situazione è sotto controllo e nel Lazio i casi attualmente positivi complessivi sono la metà di altre grandi regioni, quindi nessun allarme e vaccinarsi. Ancora una volta ricadono sulle spalle del Ssr e dei suoi operatori, l'onere e gli effetti del calo di tensione" .

13:03 - Allo Spallanzani 37 ricoverati, finora 2.874 

Sono 37 al momento i pazienti positivi al tampone per la ricerca di Sars-CoV-2 ricoverati allo Spallanzani di Roma. Di questi, cinque pazienti sono ricoverati in terapia tntensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono finora 2874. Questo è quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto. "Il lievissimo incremento è dovuto all' acquisizione di pazienti da altri ospedali che stanno chiudendo i centri Covid e non mostrano particolari complessità - commenta il direttore dell'istituto, Francesco Vaia - Sono per la maggior parte persone non vaccinate o vaccinate con unica dose".

11:50 - Nicola Zingaretti: "Il Covid ha portato forte divario sociale" 

"Il Covid, da gennaio 2020 a oggi, ha rappresentato sicuramente una battaglia sanitaria ma ha significato anche l'aumento delle disuguaglianze sociali: tra chi gode di opportunità e chi non ce l'ha. Purtroppo questa distanza è aumentata ma, oggi, abbiamo strutture utili per affrontare i mesi che abbiamo davanti". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante il convegno 'Al servizio delle persone. Da Ipab ad Asp efficienza e benefici della riforma per le comunità locali'. "Chi governa deve costruire politiche sulla base dei bisogni e il sistema" razionalizzato "delle Ipab servirà a ridurre le disuguaglianze - ha proseguito Zingaretti -. A causa della crisi è cresciuto il numero di persone ai margini. Sì dovrà, quindi, prendere in carico nel miglior modo possibile il bisogno espresso dai cittadini", ha concluso.

7:47 -Nicola Zingaretti: "Dire no al vaccino è come spingere a disertare" 

"Invitare i giovani a non vaccinarsi è grave, e il prezzo da pagare sarebbe perdere la battaglia contro il virus, come se in guerra si invitassero le persone a disertare". Ne è convinto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervistato da Il Corriere della Sera. E sì all'estensione del green pass: "Se tu hai diritto a non vaccinarti, io ho diritto ad andare allo stadio o a cena fuori in piena sicurezza', dice il governatore. Quanto all'obbligo vaccinale, in estreme condizioni non si deve aver paura di introdurre misure straordinarie ed eccezionali almeno per un periodo transitorio e per alcune categorie".

6:55 - Nel Lazio 434 nuovi casi, Roma a quota 340

Ieri su quasi seimila tamponi nel Lazio (-996) e quasi seimila antigenici, per un totale di oltre 11mila test, si sono registrati 434 nuovi casi positivi (-37), un decesso (+1), i ricoverati sono 130 (+11), le terapie intensive sono 29 (+3), i guariti sono 198. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 7,6% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 3,7%. I casi a Roma città sono a quota 340.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24