Comunali Roma, Enrico Michetti il candidato del centrodestra

Lazio

"Piena sintonia nel centrodestra che ha scelto Enrico Michetti candidato sindaco per Roma Capitale, in ticket con Simonetta Matone che sarà prosindaco", si legge in una nota congiunta dei leader del centrodestra

Enrico Michetti (CHI È) sarà il candidato sindaco del centrodestra a Roma mentre il magistrato Simonetta Matone correrà come vicesindaco. E' l'accordo chiuso al vertice del centrodestra che si è tenuto nel pomeriggio di oggi per decidere le candidature alle amministrative di ottobre. Presenti Antonio Tajani, Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Maurizio Lupi, Gaetano Quagliariello e Vittorio Sgarbi. Avvocato, classe 1966, da oltre 20 anni fornisce consulenze legate alla gestione degli enti locali.

Michetti: "Roma è la mia città, torni Caput Mundi"

vedi anche

Chi è Enrico Michetti, il candidato sindaco del centrodestra a Roma

"Sono assolutamente lusingato e ringrazio per questo tutti i partiti della coalizione di centrodestra - dichiara in una nota il neocandidato per la corsa al Campidoglio -. Sono contentissimo del ticket con la dottoressa Matone insigne magistrato. Roma è la mia città e il mio sogno. Ora iniziamo insieme questa grande avventura per restituire insieme alla Città Eterna il ruolo di Caput Mundi". 

Centrodestra: "Piena sintonia"

"Piena sintonia nel centrodestra che ha scelto Enrico Michetti candidato sindaco per Roma Capitale, in ticket con Simonetta Matone che sarà prosindaco. Paolo Damilano è il candidato sindaco a Torino. Entro la settimana sarà ufficializzata la candidatura per la Regione Calabria". Lo si legge in una dichiarazione congiunta dei leader del centrodestra al termine del vertice sulle amministrative di ottobre. 

Meloni: "Michetti e Matone professionisti straordinari"

"Abbiamo fatto grandi passi avanti come centrodestra - commenta la leader di Fdi Giorgia Meloni al termine del vertice del centrodestra - per vincere le prossime amministrative. Per Roma presentiamo due professionisti straordinari, che ringraziamo, con uno straordinario curriculum, ed ora aspettiamo la campagna elettorale per farli conoscere ai cittadini, e far conoscere ai romani come vogliamo far ripartire la città dopo il disastro dell'amministrazione Raggi". "Sono competenti - conclude - ma sanno anche parlare con i cittadini, con empatia".

Salvini: "Squadra per i prossimi 10 anni"

"Oggi una buona notizia, Roma non ha un candidato ma una squadra", sottolinea il leader della Lega Matteo Salvini in una intervista a RadioRadio, l'emittente in cui Michetti fa l'opinionista. "Questa - aggiunge - sarà la squadra che guiderà la città nei prossimi dieci anni", auspicando che Enrico Michetti vinca già al primo turno, ottenendo quindi subito il 50% dei voti. Di Michetti, prosegue Salvini, lo ha colpito "la concretezza", il giorno in cui lo ha conosciuto nel suo studio: "davanti al caffè non abbiamo parlato di politica, abbiamo parlato della città: l'Atac, con gli autobus in fiamme, e gli autisti che hanno bisogno di sicurezza; l'Ama, i rifiuti, del fatto che a Roma serve uno se non due impianti ultraleggeri di valorizzazione dei rifiuti, come le altre grandi città; quindi la metro, l'anello ferroviario". "Oltre all'orgoglio occorre recuperare anni e anni di mancata manutenzione". "C'è bisogno di una squadra - insiste Salvini -, per recuperare un anno e mezzo di chiusura e morte. Non solo un sindaco, ma alcune centinaia di persone, anche nei municipi. Servono competenze diverse, uno esperto di diritto amministrativo, uno di sociale, uno di periferie. Presentare non un nome, come Gualtieri, ma una idea, un progetto". "Ringrazio Enrico (Michetti ndr) che ha accettato, ma soprattutto Simonetta (Matone ndr) che farà parte di una squadra che per 10 anni si occuperà di una città facendola uscire dalla rassegnazione". Salvini ha detto che uno degli obiettivi delle candidature civiche è superare "il voto di appartenenza" da parte dei cittadini. "L'obiettivo umile e pragmatico è vincere al primo turno e risparmiare 15 giorni supplementari ai cittadini. Convincere la maggioranza dei cittadini da Sette Camini a Ponte Milvio che l'idea di città che proponiamo sia quella giusta" 

Gualtieri (Pd): "In bocca al lupo"

"Faccio il mio in bocca al lupo a Michetti. Ci confronteremo sui temi e la mia sarà una campagna civile. L'importante è che sia anche seria perché i romani ne hanno abbastanza di belle parole e promesse a vuoto, e sanno bene quanto male ha fatto a Roma la destra di Alemanno e Meloni e quella di Salvini che oggi sostiene Michetti". Così Roberto Gualtieri, candidato Pd alle primarie di centrosinistra a sindaco di Roma, a margine dell'incontro con i cittadini di Casal Bertone in merito al candidato di Centrodestra. "Spaventato da questa candidatura? Assolutamente no. Vedo tanta partecipazione da parte dei cittadini", conclude Gualtieri.

Calenda: "Dopo 9 mesi corsa quasi al completo"

"Daje, sono passati quasi 9 mesi ma ora manca poco per essere al completo. Ora non ci resta quindi che aspettare il 20 giugno", quando ci saranno le primarie del centrosinistra. Lo dichiara Carlo Calenda, leader di Azione e candidato sindaco di Roma. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.