Covid Lazio, Zingaretti: "Nessun caso di variante indiana tra Sikh"

Lazio

Siamo la regione che ha avuto la zona gialla più lunga d'Italia anche per un sistema tracciamento che ha funzionato", ha spiegato il presidente della regione

A oggi "non ci sono casi di variante indiana" nella comunità Sikh del Lazio, ma "sta andando avanti la campagna di tracciamento perché andiamo avanti nella ricerca di questa variante". Lo ha affermato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, ospite della trasmissione "Uno Mattina" di Rai 1, parlando dell'emergenza Covid (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - MAPPE E GRAFICI - L'EMERGENZA NEL LAZIO E A ROMA).

Zingaretti: "Sistema di tracciamento ha funzionato"

"Anche Latina conferma che c'è un ottimo sistema tracciamento - ha spiegato Zingaretti -. Siamo la regione che ha avuto la zona gialla più lunga d'Italia anche per un sistema tracciamento che ha funzionato". Secondo il presidente l'allarme in una frazione di Sabaudia "conferma che mentre si fanno i vaccini continua il tracciamento territoriale. E appena ci si accorge di un problema scattano le misure. Nel caso di questa comunità, quello che sta funzionando molto è la collaborazione con prefettura, forze dell'ordine, il sistema sanitario ma anche con la comunità indiana".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.