Covid, nel Lazio 939 nuovi casi su oltre 39mila test

Lazio
©Ansa

Il tasso di positività è al 5%, dato che scende al 2% se si considerano anche gli antigenici. A Latina in corso una vasta indagine epidemiologica sulla comunità Sikh

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

Su oltre 39mila test, sono 939 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi nel Lazio, con un tasso di positività al 5%, dato che scende al 2% se si considerano anche gli antigenici.

Nelle ultime ore nella regione su oltre 16mila test si sono registrati 964 casi positivi e a Latina "è in corso una vasta indagine epidemiologica nei confronti della comunità Sikh. I test sono stati inviati all'Istituto Spallanzani per i sequenziamenti per verificare ipotesi di varianti", ha fatto invece sapere l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.

"Partiremo il giorno 29 alle ore 24 con le prenotazioni per la fascia 59/58 anni senza patologie e poi andremo a ritroso per tutte le altre fasce", ha poi annunciato oggi l'assessore alla Sanità. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:12 - Vaccini, nel Lazio somministrate oltre 1 milione e 800mila di dosi

“È stata superata nel Lazio la quota del milione e 800 mila dosi di vaccino anti Covid somministrate e sono oltre 565 mila gli assistiti che hanno concluso il ciclo vaccinale ovvero hanno ricevuto anche la seconda dose e possono ora scaricare il proprio certificato vaccinale". Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio.

16:53 - D’Amato: “Nessuna variante indiana rilevata, resta alert”

"Prosegue l'indagine epidemiologica della Asl di Latina su comunità Sikh, al momento nessun rilevamento di variante indiana ma mantenere alta l'attenzione". Così l'assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.

16:50 - Nel Lazio 939 nuovi casi su oltre 39mila test

Nel Lazio su oltre 15 mila tamponi (+4.533) e oltre 24 mila antigenici per un totale di oltre 39 mila test, si registrano 939 casi positivi (-25), 34 decessi (-10) e +1.350 i guariti. Diminuiscono i casi, i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 5%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 2%. I casi a Roma città sono a quota 400.

15:03 - Zingaretti: "Appello a tenere alta la guardia"

"Teniamo alta la guardia, difendiamo i risultati che abbiamo ottenuto in questo anno e mezzo. Per farlo ci vuole attenzione, seguire le regole, distanziamento anche nei momenti di svago perchè è vero che la curva sta scendendo, ma scende perchè c'erano delle misure di lockdown. Il virus con le varianti è altamente infettivo e quindi accanto al ritorno alla vita e agli interventi dello Stato e della Regione, è molto importante la responsabilità individuale". E' l'appello lanciato dal presidente della Regione Lazio ai cittadini nel corso di una conferenza stampa. "Stiamo andando bene, si vede la luce fuori dal tunnel, siamo vicini - ha aggiunto - perchè avere il 12% di cittadini con la doppia dose ed il 25% già con la prima dose è un segnale molto importante. Ora però è il tempo della responsabilità di tutti e sono sicuro che ce la faremo"

14:54 - Zingaretti: "Al momento nessun caso variante indiana"

"Al momento non è stata intercettata la presenza di questa variante". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ospite a Timeline sulla presenza della variante indiana nella regione e in particolare nel territorio di Latina.

14:35 - Stanziato un milione per la partenza in sicurezza dei comuni lacuali

La Giunta ha stabilito di destinare e ripartire tra i Comuni lacuali della Regione 1 milione di euro per consentire agli stessi di offrire alla cittadinanza la fruizione in sicurezza degli arenili e delle coste balneabili dei laghi, nel rispetto della normativa vigente e tenendo conto dell'emergenza da Covid19. "Con la Dgr di oggi diamo continuità ad un'azione avviata nel 2020 per sostenere la fruizione in sicurezza dei litorali balneabili dei laghi regionali. Un insieme di misure pensate proprio per il contrasto alla pandemia, agli affetti che ha sulle economie locali e che si rendono necessarie ancora oggi, in attesa che la campagna vaccinale porti ad un livello tale di immunità da poter tornare alla vita e ai ritmi che conoscevamo" dichiara Mauro Alessandri, Assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità della Regione Lazio. "È un sostegno per i Comuni lacuali per accogliere in sicurezza i molti turisti che scelgono i nostri bellissimi laghi. Stiamo puntando sul turismo di prossimità che anche quest'anno prevediamo in forte aumento. È importante che i territori siano pronti ad accogliere i visitatori, rendendo gli arenili fruibili e accessibili nel pieno rispetto delle norme anti Covid. La delibera, si aggiunge alle misure a sostegno dei Comuni del litorale per un'estate sicura nella nostra Regione", dichiara l'Assessore al Turismo, Enti locali, Sicurezza urbana, Polizia locale e Semplificazione amministrativa, Valentina Corrado.

14:25 - Oggi riunione per ripresa della stagione balneare dal primo maggio

"Oggi c'è stata una riunione importante per la ripresa della stagione balneare il 1 maggio". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, nel corso di una conferenza stampa, spiegando che sono stati dati "ai comuni 3 milioni e mezzo di euro per permettere la sicurezza nelle spiagge: per aiutare la prevenzione, il distanziamento e tutte le iniziative che bisogna fare”.

13:34 - A medici certificato vaccinale previo consenso

I medici di base potranno a breve, previo consenso esplicito, consultare e condividere il certificato vaccinale dei loro assistiti. Nella piattaforma finora sono stati inseriti nel fascicolo sanitario dei cittadini del Lazio circa 500 mila attestati vaccinali, per le persone che hanno completato il ciclo vaccinale, di cui il 30% sono già stati consultati e scaricati. Sono stati effettuati circa 200 mila download dell'app SaluteLazio, attraverso la quale si può anche verificare l'autenticità del certificato scansionando l'apposito Qr Code. Attualmente per lo sviluppo e la gestione della piattaforma Covid (Sistemi informativo per la prenotazione e somministrazione dei vaccini) lavora una squadra da 70-80 unità, tra interni e service esterni. La piattaforma covid è multicanale: sono 3 i canali di prenotazione (web, app,call-center) collegati alla rete degli hub e dei centri di vaccinazione del Lazio. Nel corso della campagna vaccinale sono state gestite circa 1.250.000 prenotazioni. Il servizio web delle prenotazioni è in funzione h24: si è scelto di lanciare le prenotazioni per fasce di età sempre durante la notte alle ore 24, per evitare flussi eccessivi e quindi attese per i cittadini del Lazio. La piattaforma gestisce, inoltre, anche il sistema di prenotazione per i test su Covid e i referti. La Regione Lazio in rapporto alla popolazione- è stato spiegato - è quella che ha testato maggiormente effettuando finora oltre 3.200.000 tamponi su sistema ReCUP EnteCovid e sono stati scaricati oltre un milione di referti per tampone dal portale Salute Lazio.

12:34 – D'Amato: “Il 29 alle 24 prenotazione per i 59/58enni”

"Partiremo il giorno 29 alle ore 24 con le prenotazioni per la fascia 59/58 anni senza patologie e poi andremo a ritroso per tutte le altre fasce sia per quelle ulteriori con patologie, sia quelle senza patologie. E' un doppio binario che scorrerà parallelo per velocizzare la campagna vaccinale". Lo ha annunciato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato nel corso di una conferenza stampa.

12:25 – Zingaretti: “Nel Lazio attestato vaccinale digitale”

"L'attestato vaccinale digitale è un passo nel futuro della Regione Lazio. Accanto al lavoro straordinario del personale sanitario, c'è stato impegno enorme da parte del settore digitale, abbiamo investito molto e grazie al Data Center oggi è possibile tutto questo". Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a proposito del certificato vaccinale già attivo nel Lazio.

9:36 - Morto vicepresidente Uncem Lazio, era sindaco Licenza 

Morto, nel giorno del suo 62° compleanno, il sindaco di Licenza (Roma), Luciano Romanzi. Era malato di Covid e da giorni era ricoverato in gravissime condizioni. Ne dà notizia Uncem, l'unione dei comuni montani italiani, di cui Romanzi era vicepresidente per il Lazio e membro del consiglio nazionale. 

7:22 - Nel Lazio 964 casi su oltre 16mila test

Ieri nel Lazio su oltre 11mila tamponi (-2.369) e quasi cinquemila antigenici, per un totale di oltre 16mila test, si sono registrati 964 casi positivi (-221), 44 decessi (+25) e +1.134 i guariti. Diminuiscono i casi e i ricoveri, mentre aumentano i decessi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 5%. I casi a Roma città sono a quota 500.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24