Covid, nel Lazio 1.078 casi su oltre 36mila test

Lazio

Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

 

Oggi su oltre 17mila tamponi nel Lazio (+1.913) e oltre 19mila antigenici per un totale di oltre 36mila test, si registrano 1.078 casi positivi (+139), 32 decessi (-2) e +1.579 guariti (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

17:02 - Vaccini: 1,2 milioni di dosi in arrivo, ne servono 2,5

"Ad oggi nel Lazio sono previste forniture pari a 1.202.770 vaccini di cui 849.270 (Pfizer), 215.900 (Astrazeneca), 121.800 (Moderna), 15.800 (Johnson&Johnson)". Lo comunica l'assessorato alla sanità. "Il tetto delle 50 mila somministrazioni al giorno per 31 giorni e' pari a 1.550.000 vaccini ai quali si aggiungono circa 600 mila dosi necessarie per effettuare i richiami per un fabbisogno totale di 2.150.000 vaccini", conclude l'assessorato. 

16:56 - Nel Lazio 1.078 casi, a Roma quota 400

Oggi su oltre 17mila tamponi nel Lazio (+1.913) e oltre 19mila antigenici per un totale di oltre 36mila test, si registrano 1.078 casi positivi (+139), 32 decessi (-2) e +1.579 guariti. Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 2%. i casi a Roma città sono a quota 400. Continua il trend di decrescita del dato dei ricoveri e delle terapie intensive.

15:47 – D'Amato: “Aumentare il tracciamento delle varianti”

"Il Lazio ha deciso di raddoppiare il numero dei test che verranno sottoposti a sequenziamento" in caso di positività, "per individuare le varianti". Uno sforzo che "deve essere fatto anche a livello nazionale". Così l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, ai microfoni di "Radio Immagina". "Dobbiamo aumentare la capacità di sequenziamento per intercettare prima le varianti, soprattutto lì dove sono maggiormente diffusive" ha sottolineato D'Amato. "Siamo impegnati in queste ore, soprattutto nella zona di Latina, in una vastissima indagine epidemiologica su una delle più importanti comunità Sikh che abbiamo in Italia, oltre 22mila lavoratori. Grazie anche alle loro autorità religiose, li stiamo sottoponendo a tampone" per monitorare eventuali "casi positivi che possano avere a che fare con la variante indiana".

15:02 - Zingaretti: "Stop a voli da India, serve coordinamento Ue”

"Dal punto di vista sanitario abbiamo attivato la struttura per i necessari controlli sui voli in arrivo dall'India all'aeroporto di Fiumicino. Solo oggi centinaia di passeggeri. Ma è indispensabile attivare forme di quarantena controllata per gli arrivi e bloccare i voli dall'India sollecitando anche iniziative che coordinino a livello europeo gli arrivi". Lo dichiara il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

14:38 - Nel Lazio dall'1 maggio riapertura delle spiagge

Dal primo maggio il mare del Lazio può riaprire in sicurezza, in linea con quanto avviene nelle altre Regioni. Già il primo aprile scorso, infatti, è stato pubblicato il decreto del presidente della Regione, adottato a seguito delle previste rilevazioni dell'Arpa circa la balneabilità delle acque, che consente la possibilità di frequentare il litorale a fini balneari già dal prossimo sabato. Tocca ora ai Comuni del litorale varare entro questa settimana, e di concerto con le Capitanerie di Porto - rende noto la Regione -, le necessarie ordinanze comunali che fissano la data a partire dalla quale le spiagge saranno aperte alla balneazione nel loro territorio. In funzione delle differenti situazioni locali, dovute alle caratteristiche del territorio e alla specifica condizione sanitaria legata alla pandemia provocata dal Covid-19, le aperture avverranno, a seconda dei casi tra il 1° e il 15 maggio.

14:07 - D'Amato: "Necessario stop arrivi dall'India"

"In questa fase è importante bloccare gli arrivi dall'India, sono previsti oggi due arrivi all'Aeroporto di Fiumicino e altri nei prossimi giorni. Le nostre squadre USCAR sono già allertate e pronte ad eseguire i tamponi a tappeto presso lo scalo come avvenne con i voli provenienti dal Bangladesh, ma solo i tamponi non sono sufficienti. È necessario che vengano fatte delle quarantene controllate, possibilmente in aree quali le caserme. Il Servizio sanitario regionale non può farsi carico di gestire migliaia di arrivi". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato: "Daremo, come sempre, tutta la nostra collaborazione alla Protezione civile nazionale e alle autorità di pubblica sicurezza, ma il tema va risolto a monte sospendendo, in questa fase, gli arrivi dall'India. Siamo fortemente impegnati in una vasta indagine epidemiologica nel sud Pontino volta a tracciare almeno 300 casi giunti dall'India negli ultimi giorni".

7:21 - Vaccini: Lazio, oltre 1 milione e 800mila dosi somministrate

"E' stata superata nel Lazio la quota del milione e 800 mila dosi di vaccino anti Covid somministrate e sono oltre 565 mila gli assistiti che hanno concluso il ciclo vaccinale ovvero hanno ricevuto anche la seconda dose e possono ora scaricare il proprio certificato vaccinale". Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24