Covid, nel Lazio 1.520 contagi su oltre 37mila test effettuati

Lazio

Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende al 4%

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

 

Sono 1.520 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi nel Lazio su oltre 37mila test (14mila tamponi e oltre 23mila antigenici). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. I casi a Roma sono a quota 600. Lo rende noto l'assessore regionale, Alessio D'Amato.

Tre persone sono state arrestate con l'accusa di frode nelle pubbliche forniture e truffa aggravata in relazione alla fornitura di cinque milioni di mascherine e 430 mila camici destinati alla Protezione civile del Lazio. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:47 - Vaccini, nel Lazio oggi record: 17mila dosi

"Nuovo record nel Lazio, oggi sono state 17 mila le somministrazioni del vaccino anti Covid. Prosegue il trend di crescita nelle vaccinazioni anche grazie ai medici di medicina generale che in tre giorni dall'attivazione del servizio hanno già eseguito oltre 6 mila somministrazioni". Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio.

17:47 - Vaccini, nel Lazio 470mila somministrazioni, 6mila da medici base

"Vaccinazioni da medici di medicina generale in costante crescita, raggiunte le 6 mila somministrazioni". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. Sui vaccini anti Covid "viaggiamo ad una media di 16 mila somministrazioni in un giorno ed entro stasera superato il traguardo delle 470 mila vaccinazioni somministrate totali nel Lazio - aggiunge D'Amato - Oggi superata la quota delle 140 mila vaccinazioni over 80. Siamo la regione che ha vaccinato più anziani. I dati dimostrano che con vaccinazione anziani si riduce incidenza e mortalità”.

17:45 - Vaccini, da domani prenotazione online pazienti fragili

"Attiva dalle 00.01 di domani 4 marzo la prenotazione online dei soggetti estremamente vulnerabili per codice di esenzione". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. "I pazienti onco-ematologici che stanno eseguendo terapie attive possono rivolgersi direttamente ai centri che li hanno in cura o dal proprio medico di medicina generale per programmare la vaccinazione - aggiunge D'Amato - Lo stesso vale per i diabetici gravi e il diabete di tipo 1 presso i centri di cura o il proprio medico di famiglia. Per i caregiver dei soggetti in assistenza domiciliare integrata sottoposti a ventilazione meccanica assistita possono prenotare la vaccinazione chiamando il numero 06/164161841 (a partire da domani mattina 4 marzo)”.

17:36 - D’Amato: ”Curva contagi in ascesa, mantenere rigore"

"La curva dei casi è in ascesa, mantenere rigore nei comportamenti". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, commentando i dati di oggi nel Lazio in cui si registra un aumento dei nuovi positivi.

17:35 - Nel Lazio 1.520 nuovi casi su oltre 37mila test

"Oggi su oltre 14 mila tamponi nel Lazio (3.153) e quasi 23 mila antigenici per un totale di oltre 37 mila test, si registrano 1.520 casi positivi (+332), 35 i decessi (+6) e +1.491 i guariti. Diminuiscono i ricoveri, mentre aumentano i casi, i decessi e le terapie intensive". Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. "Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 4% - aggiunge -. I casi a Roma città sono a quota 600”.

15:34 - Nel Lazio vaccini per pazienti Sla e caregiver

Anche nel Lazio inizia la campagna di vaccinazione anti Covid-19 per i pazienti con Sla, sclerosi laterale amiotrofica, e i loro caregiver. Una decisione seguita e sollecitata da Aisla Lazio, attesa da tutta la comunità di pazienti e dei loro familiari, che sono ora inseriti nel calendario delle vaccinazioni contro il coronavirus per patologia, entrando così nell'imminente fase 2 della campagna organizzata dalla Regione. I soggetti estremamente vulnerabili, tra cui vi sono i malati di Sclerosi laterale amiotrofica, individuati dal Ministero della Salute, possono prenotare il proprio appuntamento. Sono calendarizzate da subito le vaccinazioni delle persone estremamente vulnerabili, individuate grazie alle società che le assistono al domicilio, attraverso il medico di medicina generale e, da domani, giovedì 4 marzo, con la prenotazione online. Ma sono anche stati inclusi nel percorso prioritario i caregiver dei soggetti in Assistenza Domiciliare Integrata, sottoposti a ventilazione meccanica assistita, che possono prenotare la vaccinazione.

12:30 – Nel Lazio meno incidenza e mortalità con vaccinazioni agli anziani

"Gli ultimi dati elaborati dal Dep - Dipartimento di Epidemiologia del Lazio dimostrano come a partire da inizio febbraio nelle classi di età più anziane si registra una forte riduzione dell'incidenza nella fascia di età 80-84 anni che passa da 13.5 a 8.6 nuovi casi per 10 mila abitanti e nella fascia over 85 anni che passa da 13.9 a 10.5 nuovi casi per 10 mila abitanti". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. " E' evidente inoltre - prosegue - una riduzione del tasso di mortalità che passa da 2.13 a 1.54 ogni 10 mila abitanti. Il Lazio è la Regione che ad oggi ha vaccinato più anziani raggiungendo quota 140 mila over 80 vaccinati".

12:27 – Zingaretti: “Dpcm molto positivo”

"Il Dpcm è molto positivo perché si muove sulla via di quelli precedenti, intervenendo con le restrizioni molto dure dove bisogna fermare la pandemia ora, che con le varianti e ancora più grave. Viviamo questa grande novità, siamo vicino all'uscita del tunnel con i vaccini ma questo ultimo miglio è un miglio nel quale la pandemia si sta espandendo a causa delle varianti. Guai a pensare che è tutto finito, sarà tutto finito quando un numero di milioni di italiani sarà vaccinato". Così il segretario del PD Nicola Zingaretti a margine di una iniziativa a Roma.

12:26 – Zingaretti: “Stretta scuole? I dati dicono che è corretta”

"La stretta sulle scuole? Penso che siano i dati a dirci che la misura è corretta. Quando le varianti producono un aumento cosi enorme dei contagi, noi dobbiamo mettere in sicurezza i ragazzi e le ragazze. Non è una scelta felice, è una scelta dovuta perché altrimenti il rischio dell'allargamento del contagio diventa impossibile da fermare. E' una scelta di buon senso". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio e segretario dem Nicola Zingaretti, a margine dell'inaugurazione a Roma di un cantiere dei piani di zona. "Ho già firmato l'ordinanza per la zona arancione nella provincia di Frosinone - ha aggiunto Zingaretti -. Se si dovessero superare i parametri previsti nel Dpcm, agiremo anche sulle scuole, non c'è dubbio".

12:11 – Vaccini, D'Amato: “Su dose unica servono indicazioni chiare”

"Basta ai balletti delle dichiarazioni dei virologi. Sull'unica dose le autorità competenti diano indicazioni chiare e inequivocabili alle Regioni". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Se tecnicamente e scientificamente è una decisione appropriata allora procediamo, altrimenti è meglio tacere per non generare confusione nei cittadini già prenotati - aggiunge -. Lo dico da una Regione che si accinge a superare le 140 mila doppie somministrazioni con oltre 460 mila somministrazioni eseguite complessivamente".

10:25 - Inchiesta su fornitura mascherine, tre arresti a Roma

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito l'ordinanza di applicazione di tre arresti ai domiciliari nei confronti di tre persone (A.A., V.F., imprenditore già attivo nel settore dell'editoria, e D.R.) indagate, a vario titolo, per frode nelle pubbliche forniture e truffa aggravata in relazione alla fornitura di cinque milioni di mascherine e 430 mila camici destinati alla Protezione civile del Lazio. Disposto anche un sequestro preventivo di quasi 22 milioni di euro. Nei confronti di A.A. e V.F. c'è anche l'accusa di traffico di influenze illecite. Disposta anche nei confronti di una società milanese la misura interdittiva del divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione.
"A seguito di una segnalazione dell'agenzia Regionale della Protezione Civile del Lazio alla procura di Roma, i finanzieri del Gruppo tutela spesa pubblica del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria - è detto in una nota della Gdf - hanno ricostruito le vicende relative alla fornitura di 5 milioni di mascherine FFP2 e 430 mila camici alla Regione Lazio da parte della società nella prima fase dell'emergenza sanitaria (tra marzo e aprile 2020), per un prezzo complessivo di circa 22 milioni di euro". A fronte "dei contratti sottoscritti, che prevedevano la consegna di dispositivi di protezione individuale marcati e certificati Ce, rientranti nella categoria merceologica di prodotti ad uso medicale, l'impresa milanese facente capo ad A.A., che fino al mese di marzo 2020 era attiva soltanto nel settore dell'editoria ha, dapprima fornito documenti rilasciati da enti non rientranti tra gli organismi deputati per rilasciare la specifica attestazione e, successivamente, per superare le criticità emerse durante le procedure di sdoganamento della merce proveniente dalla Cina, ha prodotto falsi certificati di conformità forniti da D.R. anche tramite una società inglese a lui riconducibile, ovvero non riferibili ai beni in realtà venduti". 

7:13 - Nel Lazio 1.188 nuovi casi su oltre 37mila test

Nel Lazio su oltre 11 mila tamponi (+2.327) e oltre 26 mila antigenici per un totale di oltre 37 mila test, si registrano 1.188 casi positivi (+144), 29 i decessi (+1) e +1.087 i guariti. Diminuiscono i ricoveri, mentre aumentano i casi, i decessi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende al 3%. I casi a Roma sono a quota 600.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.