Covid, nel Lazio 1.188 contagi su oltre 37mila tamponi processati

Lazio

Diminuiscono i ricoveri, mentre aumentano i casi, i decessi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

Nel Lazio su oltre 11 mila tamponi e oltre 26 mila antigenici per un totale di oltre 37 mila test, si registrano 1.188 casi positivi, 29 decessi e 1.087 guariti.

"Attenti all'ultimo miglio, la terza ondata sarà drammatica". Questo l'appello di Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio e segretario del Pd, nel corso di un intervento ad una iniziativa sull'ambiente. 

Nel Lazio campagna vaccinale anti Covid dedicata alle persone considerate estremamente vulnerabili, ovvero che rientrano nella tabella 2 della circolare del Ministero della Salute (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:49 - Vaccini, nel Lazio 3.000 dosi somministrate da medici di base

"I vaccini ordinati e somministrati dai medici di medicina generale (MMG) in due giorni dall'attivazione del servizio nel Lazio sono circa 3 mila. Ogni medico può prenotare le dosi attraverso la piattaforma messa a loro disposizione e ritirare i vaccini per somministrarli ai propri assistiti. Concluse queste operazioni riconsegna presso le farmacie le fiale utilizzate vuote per ricevere le altre. Questo al fine di garantire un completo tracciamento delle somministrazioni eseguite. Stimiamo che per andare a pieno regime occorra almeno una settimana". Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio.

16:36 - Vaccini, nel Lazio oggi superate le 16mila somministrazioni

Superate oggi nel Lazio le 16 mila somministrazioni in un giorno ed entro stasera superato il traguardo delle 455 mila vaccinazioni somministrate totali nella Regione. Sono partiti anche i medici di medicina generale con le vaccinazioni, ci vorranno almeno due settimane per andare a pieno regime. Superata la quota delle 128 mila vaccinazioni over 80.

16:32 - Nel Lazio 1.188 nuovi casi su oltre 37mila test

Nel Lazio su oltre 11 mila tamponi (+2.327) e oltre 26 mila antigenici per un totale di oltre 37 mila test, si registrano 1.188 casi positivi (+144), 29 i decessi (+1) e +1.087 i guariti. Diminuiscono i ricoveri, mentre aumentano i casi, i decessi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale e' al 3%. I casi a Roma sono a quota 600.

16:02 - Asl Rieti: "Su aumento casi tenere alta la guardia"

"Ci aspettano ancora settimane difficili per l'emergenza covid19. L'innalzamento della curva dei contagi, l'aumento di positività riscontrate nelle scuole primarie e secondarie, con un sostanziale abbassamento dell'età media e la situazione particolarmente delicata in cui versano alcuni comuni, anche della vicina Umbria, ci obbligano a tenere alta la guardia". E' l'appello alla popolazione contenuto in una nota diffusa dalla direzione della Asl Rieti. "La nostra azione prosegue incessante su due diversi fronti - aggiungono dall'azienda sanitaria reatina -: quello del contenimento del virus, attraverso il contact tracing e l'esecuzione dei tamponi molecolari e dei test antigenici e della prevenzione, attraverso la campagna vaccinale anti covid19 che, con il passare delle settimane, sta coinvolgendo larga parte della popolazione. Dai cittadini, dai giovani, dai maturandi che tra qualche giorno festeggeranno i 100 giorni all'esame di Stato, ci aspettiamo anche oggi, come è accaduto ieri e speriamo nel prossimo futuro, il massimo senso del rigore, del rispetto, dell'attenzione nell'adottare le norme che sono in campo, per sé stessi e per il bene dei propri cari. Ora che la meta è più vicina - conclude la direzione della Asl di Rieti -, grazie alla vaccinazione, non possiamo permetterci passi indietro".

14:40 – Vaccini, Unità di crisi: “Nessuna esclusione dei soggetti vulnerabili”

"Si ribadisce che per i soggetti estremamente vulnerabili che rientrano nella tab.2 della Circolare del Ministero della Salute sono attualmente aperti tre canali, di reclutamento proprio per favorire la presa in carico, per la somministrazione dei vaccini: il primo canale è presso il centro dove sono in cura, il secondo attraverso il proprio medico di medicina generale (MMG), il terzo con prenotazione online a partire dal 4 di marzo per le patologie con codice di esenzione che rientra interamente e unicamente nelle aree di patologie inserite dal Ministero della Salute. Pertanto non c'è nessuna esclusione, anzi molte strutture hanno già iniziato a vaccinare i loro pazienti onco-ematologici in terapia come riconosciuto anche dalla Federazione degli oncologi, cardiologi e ematologi - FOCE che per prima ha posto il tema di vaccinare queste categorie a rischio, che nel Lazio corrispondono a circa 15 mila persone". Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio.

13:20 - Vaccini, D’Amato: “Ue eserciti opzioni su quelli in esame Ema”

"Da ieri, anche grazie all'entrata in campo dei medici di medicina generale, sono state superate le 16 mila somministrazioni al giorno ovvero circa mezzo milione al mese. Potremmo farne anche il triplo ma servono le dosi di vaccino, in questo mese avremmo grandi difficoltà per via dei tagli alle forniture soprattutto di Astrazeneca. Sono stati inoltre superati i 20 mila docenti vaccinati e superata la quota dei 125 mila over 80. Non riesco a capire perché l'Europa non eserciti un'opzione su tutti i vaccini che hanno richiesto l'avvio della procedura in EMA compreso lo Sputnik. Proprio in questi giorni abbiamo vaccinato i due ispettori segnalati dal Direttore esecutivo di EMA, Emer Cooke, che dovranno procedere all'ispezione del sito di produzione in Russia per "contribuire ad aumentare la disponibilità di vaccini per il pubblico in generale", come scrive lo stesso direttore esecutivo nella richiesta di vaccinazione. E' importante accelerare su tutti i fronti indipendentemente dalle aree di provenienza dei vaccini, purché essi siano validati e sicuri. E' abbastanza originale che ci venga richiesto da San Marino di avviare uno studio in collaborazione con lo Spallanzani per verificare gli effetti della vaccinazione e la valutazione dei dati di efficacia di Sputnik, mentre abbiamo qui difficoltà con le dosi dei vaccini". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

11:16 - Zingaretti: "Attenti a ultimo miglio, terza ondata drammatica"

"Attenti all'ultimo miglio, la terza ondata sarà drammatica". Questo l'appello di Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio e segretario del Pd, nel corso di un intervento ad una iniziativa sull'ambiente. Zingaretti ha esortato tutti a mantenere alta la guardia mentre parlava di distanziamento . 

7:15 - Nel Lazio 1.044 casi su oltre 15mila test

Nel Lazio su oltre novemila tamponi (-6.069) e oltre seimila antigenici, per un totale di oltre 15mila test, si registrano 1.044 casi positivi (-297), 28 decessi (+16) e +1.094 i guariti. Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è sotto al 6%. I casi a Roma città sono a quota 500. "Aumentano i ricoveri, un segnale di forte attenzione'", dice l'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.