Covid, a Roma città 500 casi. Variante brasiliana: chiusa una scuola

Lazio

L'istituto chiude da oggi fino a data da destinarsi a causa dell'elevato numero di tamponi molecolari da effettuare ad alunni, docenti e lavoratori

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

Un caso di variante brasiliana del Covid è stato scoperto in una scuola a Roma dove nei giorni scorsi, a seguito l'emergere di un caso di variante inglese, era già stata disposta la chiusura delle sezioni della materna e della elementare. Il provvedimento è stato ora esteso dall'Asl Roma 1 anche alla scuola media dell'istituto Sinopoli-Ferrini, nel quartiere Africano della Capitale, a risultare positiva alla variante è stata una insegnante. Secondo quanto si è appreso, nella scuola ci sarebbero al momento altri 7 casi positivi al Covid: sei studenti e un altro insegnante. La scuola chiude da oggi e fino a data da destinarsi, a causa dell'elevato numero di tamponi molecolari da effettuare ad alunni, docenti e lavoratori.
Al via le vaccinazioni nel nuovo hub della Nuvola dell'Eur, a Roma. I casi a Roma città sono a quota 500 (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

17:32 - Roma, apre hub per le vaccinazioni alla Nuvola dell’Eur

Al via le vaccinazioni nel nuovo hub della Nuvola dell'Eur, a Roma. All’inaugurazione della struttura erano presenti, tra gli altri, il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, il direttore della Asl Roma 2 Flori Degrassi, Antonio Rosati, amministratore delegato di Eur Spa e il prefetto di Roma, Matteo Piantedosi. "È un giorno importante”, ha detto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. “Apriamo questo sito che sarà tra i principali per difendere Roma. Partiamo dai docenti che già si sono prenotati in un numero ampio. Stiamo lavorando con 50 postazioni e sulle mille vaccinazioni al giorno - ha aggiunto - presto potrebbero essere il triplo sperando di non avere problemi con le dosi di Astrazeneca. Questo luogo dà una carica in più ai nostri operatori". 

17:28 - I casi a Roma città sono a quota 500

Su oltre 15mila tamponi nel Lazio (+4.771) e oltre 21mila antigenici per un totale di oltre 36mila test, si registrano 1.188 casi positivi (+299), 38 i decessi (+5) e +1.197 i guariti. Aumentano i casi e i decessi, mentre diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi e' all'8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale e' al 3%. I casi a Roma citta' sono a quota 500.

13:00 - A Fiumicino i contagi salgono a 252

Ancora in salita i contagi al Covid nel comune di Fiumicino, alle prese anche, da due giorni, con un focolaio in una scuola di Isola Sacra, chiusa per due settimane. Nel nuovo aggiornamento dei dati forniti dalla Asl Rm 3 si contano 252 casi, con 14 nuovi positivi e 11 guariti rispetto ad ieri.Le donne positive sono 143 e gli uomini 109, l'età media è di 41 anni e il rapporto con la popolazione è di 0.31. I contagi vedono Isola sacra e Fiumicino ancora al primo posto con il 62% dei casi, seguite da Parco Leonardo, che arriva al 10% e Maccarese, al 6%."Rinnovo il mio appello alla popolazione - afferma il sindaco Esterino Montino - affinché presti la massima attenzione nel contrastare la diffusione dei contagi: indossiamo sempre le mascherine, igienizziamo di frequente le mani, evitiamo assembramenti e manteniamo le distanze interpersonali".

12:17 - Da Roma alla Toscana per fare surf: multati

Militari della Gdf al confine tra Toscana e Lazio hanno identificato multato ad Ansedonia (Grosseto) due surfisti provenienti dai Castelli romani. E' successo durante il pattugliamento dei litorali. I due uomini avevano da poco finito di fare surf ad Ansedonia, località molto frequentata da chi pratica tale sport. I due hanno dichiarato ai militari che le loro intenzioni iniziali erano quelle di recarsi sui litorali davanti a Tarquinia (Viterbo) ma, una volta giunti sul posto e constatata la presenza di vento poco favorevole, hanno ritenuto di proseguire, sconfinando però in Toscana. Per i due è scattata una sanzione pecuniaria che va dai 400 euro ai 1.000 euro ciascuno, poi sono stati invitati a rientrare nel Lazio.

7:25 - Scoperto caso di variante brasiliana: chiusa una scuola

La variante brasiliana sbarca nella Capitale e fa chiudere una scuola. L'istituto Sinopoli-Ferrini nel quartiere Africano, interessato già nei giorni scorsi da un caso di quella 'inglese' che aveva portato alla chiusura delle sezioni della materna e della elementare, da domani chiude anche le medie. A risultare positiva alla 'brasiliana' una insegnante della scuola media "Sinopoli". Nell'istituto comprensivo si conterebbero al momento altri settte casi positivi al Covid: sei studenti e un altro docente. Sono scattati da parte della Asl Roma 1 i protocolli di sospetta variante per tutti. Verranno sottoposti a screening nei prossimi cinque giorni il personale della scuola e 1.500 studenti. L'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, ha reso noto che si tratterebbe di un caso "con link dall'Umbria". "L'Istituto è attualmente chiuso per 5 giorni e verrà riaperto solo al termine di tutti i controlli ed in piena sicurezza" ha sottolineato il Direttore Generale della Asl Roma 1, Angelo Tanese. E sale l'elenco delle scuole a Roma che si fermano per Covid. Chiusa anche la sede Cerboni dell'istituto comprensivo Rosetta Rossi a Primavalle dopo che nei giorni scorsi altri plessi scolastici hanno chiuso per sospetti casi di variante inglese. Intanto nel Lazio arriva un'altra zona rossa. Il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha firmato oggi l'ordinanza per istituirla nel Comune di Torrice in provincia di Frosinone a causa della forte incidenza e della presenza della variante inglese. Le disposizioni dell'ordinanza entrano in vigore dall'una di stanotte e dureranno per i prossimi 14 giorni. Si tratta del quarto paese della regione a entrare nella fascia più alta di rischio. "Le varianti si affacciano nella nostra Regione", osserva l'assessore D'Amato. E salgono lievemente i nuovi casi nelle ultime 24 ore. Su oltre 31 mila test, si registrano 889 casi positivi (+35 rispetto a ieri), 33 decessi e +1.139 i guariti. I nuovi positivi nella Capitale scendono sotto i 500. Superata la quota delle 360mila dosi somministrate di anti-Covid con 120 mila persone che hanno ricevuto i richiami. Raggiunte le 90mila vaccinazioni per gli over 80 che rappresentano il 22% della platea interessata. "Noi stiamo correndo e il Lazio è la prima Regione italiana per anziani vaccinati" ha sottolineato l'assessore D'Amato. Vanno avanti anche le prenotazioni rivolte ai docenti e al corpo scolastico: 53mila finora. Mentre domani aprirà il centro alla "Nuvola" dell'Eur.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.