Covid, Roma a quota 700 casi. Spallanzani: "194 ricoverati"

Lazio
©Fotogramma

Di questi, 30 pazienti sono ricoverati in terapia intensiva. Questo è quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 194 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2.

"Nel Lazio aumentano i casi, i decessi e i ricoveri mentre diminuiscono le terapie intensive. Su oltre 13 mila tamponi nel Lazio (+3.373) si registrano 1.719 casi positivi (+385), 72 i decessi (+49) e +1.416 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 13% (che scende al 4,6 se si considerano anche i test antigenici) . I casi a Roma città tornano a quota 700. "La curva tende ad aumentare e bisogna mantenere il massimo rigore", dice l'assessore alla sanità del Lazio Alessio D'Amato. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE NEL LAZIO - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:59 - Roma, proroga fino al 31 gennaio l'ordinanza per gli orari dei negozi

È stata prorogata fino al 31 gennaio 2021 l'ordinanza firmata lo scorso 7 dicembre dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, per disciplinare gli orari di apertura delle attività commerciali, artigianali e produttive. Le fasce F1A e F1B, gli esercizi di vicinato del settore alimentare, le medie e grandi strutture di vendita del settore alimentare e i panificatori, dal lunedì al venerdì potranno effettuare l'apertura al pubblico tra le ore 5.00 e le ore 8.15. Le fasce F2 e F3, quindi i laboratori non alimentari, svolti in forma artigianale e non, gli esercizi di vicinato del settore non alimentare, le medie e grandi strutture di vendita del settore non alimentare, i Phone center-Internet Point, dal lunedì al venerdì potranno effettuare l'apertura al pubblico dopo le ore 9.15. Tali disposizioni si applicano anche agli esercizi commerciali e artigianali inseriti all'interno dei Centri Commerciali. Per tutte le attività sopramenzionate, l'orario dell'eventuale apertura al pubblico nei giorni festivi e prefestivi non è assoggettato alle fasce orarie dell'Ordinanza in questione. Le disposizioni previste non si applicano al commercio su aree pubbliche, edicole, tabaccherie, farmacie, parafarmacie, esercizi di qualsiasi tipologia all'interno delle stazioni ferroviarie e aree di servizio, attività di ristorazione in senso esteso, come gelaterie, pizzerie a taglio e rosticcerie. Allo stesso modo sono esclusi dalle suddette disposizioni negozi di ferramenta e di rivendita di materiale edile, prodotti di termoidraulica, bricolage e vernici, concessionarie auto con laboratorio di riparazione-assistenza, attività di autoriparazione come meccatronici, elettrauti, carrozzieri e gommisti. Esclusi anche parrucchieri ed estetisti, cartolerie, cartolibrerie, librerie che effettuano vendita di testi scolastici e ogni altra attività non espressamente menzionata. Tutti gli esercizi commerciali che svolgono attività mista, invece, possono scegliere discrezionalmente una delle due fasce orarie di apertura previste. Pertanto si rende necessario prevedere l'obbligo di esposizione degli orari di apertura e chiusura riferiti alla propria tipologia di attività nonché alla scelta della fascia oraria. Per quanto concerne l'orario di chiusura, è revocata ogni precedente disposizione e si rinvia alla normativa nazionale e regionale in materia.

17:01 - D'Amato: "I casi a Roma città tornano a quota 700"

"Nel Lazio aumentano i casi, i decessi e i ricoveri mentre diminuiscono le terapie intensive. Su oltre 13 mila tamponi nel Lazio (+3.373) si registrano 1.719 casi positivi (+385), 72 i decessi (+49) e +1.416 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 13% (che scende al 4,6 se si considerano anche i test antigenici) . I casi a Roma città tornano a quota 700. "La curva tende ad aumentare e bisogna mantenere il massimo rigore", dice l'assessore alla sanità del Lazio Alessio D'Amato.

16:14 - AdR, con app AOKpass verso passaporto sanitario

"La sperimentazione avviata da oggi sui voli Alitalia Covid tested diretti a New York, per i quali è prevista la digitalizzazione dei certificati di negatività che i passeggeri presentano al momento dell'imbarco tramite un'apposita app, l'AOKpass, è il primo passo verso un vero e proprio passaporto sanitario digitale". Lo ha detto l'a.d. di Aeroporti di Roma, Marco Troncone, ospite oggi negli studi del TG3 Lazio. "L'AOKpass è - ha spiegato Troncone - una novità importante che, come Aeroporti di Roma, facciamo insieme con Alitalia. Di fatto, offriamo a tutti i passeggeri diretti a New York con i voli Covid tested operati dallo scorso 8 dicembre da Alitalia, la possibilità di avere una copia digitale del proprio certificato di negatività. Tutti i passeggeri che si imbarcano su questi voli - ha aggiunto - , devono eseguire un test rapido antigenico prima di imbarcarsi. Dopo di che, scaricando l'app AOKpass, i passeggeri hanno quindi la possibilità di ricevere il risultato sul proprio dispositivo mobile tramite un codice QR (codice grafico) che autenticherà in modo sicuro la propria negatività. Con questo codice digitale - ha aggiunto - i passeggeri possono quindi procedere verso l'imbarco in tempi molto più rapidi. Aspetto, questo, molto importante perché sono i primi passi verso un vero e proprio passaporto sanitario digitale che si integrerà con i processi di viaggio in modo pieno, così come oggi sono parte del processo di viaggio i documenti di identità e la carta di imbarco”.

14:58 - Roma, controlli assembramento a fermate bus e metro

Controlli a Roma negli snodi principali del trasporto pubblico locale, in particolare ai capolinea di bus e metro, considerati a rischio assembramento con la ripresa delle attività scolastiche l'11 gennaio. Nelle prossime ore il piano di presidio verrà messo a punto con un'ordinanza del questore della Capitale Roma.

14:07 - Roma, festa Befana digital in lockdown

La Befana in lockdown, orfana di Piazza Navona, a Roma sarà in versione social e online. Anche domani come per le altre festività natalizie appena trascorse, sarà possibile condividere momenti di scoperta del patrimonio artistico della città con le attività digital di Natale nei musei online e Natale in gioco promosse da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali in collaborazione con Zètema Progetto Cultura. Mercoledi 6 gennaio bambini, adulti e famiglie potranno infatti festeggiare il giorno della Befana partecipando alle diverse iniziative ludiche e didattiche, completamente online, sui canali web e social del Sistema Musei. Il Museo di Roma propone l'ultimo appuntamento di un ciclo natalizio con un incontro pensato per i bambini e legato alla mostra "Per Gioco - La collezione dei giocattoli antichi della Sovrintendenza Capitolina". Sul sito del Museo di Roma sarà possibile assistere a un concerto con musiche dalle colonne sonore di cartoni animati e sigle televisive, eseguite da un quartetto d'archi. Tra i tanti brani anche una Suite Disney: Cenerentola, La Bella e la Bestia, Pinocchio, Aladdin, Il libro della giungla, Rapunzel, Gormiti, The Legend is Back, Sicurezza antincendio con Roy - Robocar Poli, Jurassic World, Frozen, PJ Masks Super Pigiamini, 44 Gatti, Paw Patrol, Dragon Ball, Up. L'appuntamento, della durata complessiva di 15-30 minuti e in collaborazione con Roma Tre Orchestra, sarà pubblicato alle ore 11.00 sul sito e sui canali social del museo. Per il giorno della Befana sono tre gli appuntamenti proposti da NATALE IN GIOCO ‒ il programma di attività didattiche e giochi tradizionali online con prenotazione obbligatoria allo 060608. Al Museo di Casal de' Pazzi ultimo appuntamento con la singolare caccia al tesoro virtuale, dal titolo "Caccia al libro", per approfondire conoscenze e temi legati alla preistoria più antica. Il 6 gennaio alle ore 11 saranno proclamati il vincitore o la vincitrice, con un premio speciale consegnato dalla Befana: un libro sulla preistoria per bambini. Al Museo di Roma in Trastevere prosegue "#Natale come lo vedo io", il contest fotografico per piccoli e grandi alla ricerca di scorci natalizi romani che documentino i cambiamenti della città religiosa e laica, delle vie illuminate, dei segni tracciati sulle strade, nelle piazze, sui palazzi. Al Museo Napoleonico un nuovo appuntamento dei "Giochi napoleonici: Christmas edition 2020", quiz di curiosità e prove di abilità visuale: per l'intera giornata del 6 gennaio, con "Trova l'intruso con il Museo Napoleonico" si potranno scoprire buffe e inaspettate presenze che popolano i dipinti e gli spazi del museo. Si tratta solo di trovarle e…cacciarle! E così, oltre al divertimento, si potranno conoscere meglio sia la storia di Napoleone sia le opere del museo.

13:14 - Lo Spallanzani: "194 ricoverati, finora 1.682 dimessi"

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 194 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. Di questi, 30 pazienti sono ricoverati in terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 1.682. Questo è quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto. 

12:29 - Flash mob al Colosseo contro chiusura luoghi cultura

Un video di denuncia proiettato al Colosseo contro la chiusura che si protrae ormai da mesi di cinema, teatri, musei e spazi culturali. E' l'iniziativa di 'visual bombing' realizzata ieri sera a Roma dal collettivo 'Ade' (Art doesn't expire, l'arte non scade) per protestare contro la prolungata serrata dei luoghi di cultura prevista dai provvedimenti per contrastare la diffusione del Covid. Il video dura una quarantina di secondi ed è stato proiettato su un palazzo di fronte al monumento simbolo di Roma sul quale, invece, è stato proiettato lo slogan 'Art doesn't expire': "la distanza nei luoghi di cultura è possibile, dai luoghi di cultura no" è la frase che apre il filmato in cui si vedono in sequenza immagini e clip prese da giornali, film siti e musei. L'obiettivo dell'azione di disobbedienza civile, dicono gli organizzatori, è di dimostrare l'incoerenza della scelta di chiudere i luoghi di cultura, dove il distanziamento è non solo possibile ma facilmente realizzabile, mentre si lasciano aperti negozi e centri commerciali, dove invece le persone si assembrano senza controlli. 

10:32 - Solidarietà, 'Regali sospesi' a Fiumicino per l'Epifania

Sarà un'Epifania col sorriso quest'anno per tutte le famiglie che la Misericordia, in accordo con il Comune di Fiumicino, segue dando assistenza alimentare in questo periodo di grandi difficoltà economiche legate all'emergenza Covid. Grazie alla generosità di tutti i consiglieri comunali, maggioranza e opposizione, è stato possibile acquistare calze della befana per tutte le famiglie assistite, e grazie poi alla generosità di tanti cittadini che hanno aderito all'iniziativa del "Regalo sospeso", ideata dal portale Fiumicino on line, i pacchi alimentari conterranno calze piene di dolciumi ed un regalo specifico per ogni bambino presente in famiglia. Dunque pacchi alimentari con verdura, carne, pasta, olio, biscotti e tanto altro, e, per questa Befana, anche la sorpresa di una calza ed infine, un vero e proprio giocattolo. "Domani, dunque - spiega Elisabetta Cortani, responsabile della Misericordia di Fiumicino - , sarà un giorno di festa, e la consueta consegna dei pacchi alimentari nella sede di piazzale Mediterraneo sarà arricchita da dolci e giocattoli, quest'ultimi divisi per fasce d'età rispetto alla composizione dei nuclei familiari che assistiamo".

7:16 - Roma a quota 500

Ieri su quasi 10mila tamponi nel Lazio si sono registrati 1.334 casi positivi, 23 i decessi e 1.387 i guariti. Diminuiscono i casi e i decessi, mentre aumentano i ricoveri e le terapie intensive. "Il rapporto tra positivi e tamponi è a 13%. I casi a Roma città tornano a quota 500". Lo riferisce l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24