Covid Roma, allo Spallanzani ricoverati 238 pazienti positivi

Lazio

Sono 39 le persone che si trovano nel reparto di terapia intensiva. In tutto i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono 1.355

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 238 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. In terapia intensiva sono 39 i pazienti ricoverati. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1.355. È quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE DEL CONTAGIO)

16:20 - A Roma già prime prenotazioni tamponi per Natale

È iniziata la corsa al tampone nella Capitale in vista del cenone di Natale in famiglia per 'proteggere' i propri cari. "Sono già circa trecento le persone che hanno prenotato un tampone a ridosso del Natale nei nostri centri - spiega Maria Stella Giorlandino, amministratrice delle reti Artemisia Lab che effettua i test in otto strutture diffuse nel Lazio - noi stiamo prenotando però con l'indicazione di ricontattarci qualche giorno prima per valutare le singole situazioni e stabilire i tempi e la modalità più opportune". Per Giorlandino "c'è grande confusione nella popolazione sui tamponi e un po' di apprensione in vista del Natale perché si vuole proteggere i familiari più fragili. Stiamo cercando di dare le informazioni più dettagliate e i tempi di esecuzione più adatti - aggiunge - facendo capire che non bisogna avere fretta e anticipare i tempi. In sesta giornata dal contatto a rischio, ad esempio, va fatto un antigenico qualitativo e non un quantitativo che deve essere fatto al nono giorno. Il molecolare anche al quinto giorno".

15:58 - In Lazio 1.993 nuovi contagi

Nel Lazio su quasi 23 mila tamponi (-5.383) si registrano 1.993 casi positivi (-77), 19 i decessi (-6). Record di guariti con 1.524. Il rapporto tra i positivi e i tamponi a 8%. Dopo 26 giorni la regione è sotto i 2 mila casi. "Occorre continuare così, i risultati stanno premiando le scelte fatte: numero alto dei tamponi, rigore nei comportamenti e unità mobili nella gestione dei focolai", spiega l'assessore alla sanità del Lazio Alessio D'Amato. Nelle farmacie è stata raggiunta quota 15 mila test rapidi antigenici . Da martedì sarà operativo il quarto drive della Tuscia ad Acquapendente: Il servizio sarà erogato presso il palazzetto dello sport messo a disposizione dall'amministrazione comunale e la prenotazione obbligatoria dell'esame sarà possibile a partire da domani sulla piattaforma online su salutelazio.it.

15:32 - Troppa folla, a Roma chiuse alcune piazze e parchi

La presenza di troppa folla nelle piazze della movida e in alcuni parchi, anche in periferia, ha fatto scattare ieri a Roma alcuni provvedimenti di chiusura temporanea delle aree interessate dagli assembramenti. Anche in questo fine settimana la Polizia Locale di Roma Capitale ha messo in atto un potenziamento dei controlli a tutela della salute pubblica con verifiche mirate nelle aree di interesse commerciale e turistico e nei luoghi a maggior rischio di assembramenti come in piazza di San Calisto dove, ieri sera, numerose pattuglie sono dovute intervenire per far disperdere una folla di centinaia di persone e isolare la zona fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. Qui, scattate anche le sanzioni per alcuni ragazzi sorpresi a consumare bevande in prossimità dei locali oltre le ore 18,00. Numerosi gli interventi dei caschi bianchi per la formazione di assembramenti anche in altre località della Capitale, dove in alcuni casi è stato necessario procedere a momentanee chiusure delle aree: dalle principali piazze di Trastevere e del Centro Storico ai luoghi di ritrovo nel Rione Monti e al Pigneto. Interventi anti-affollamenti e isolamenti temporanei hanno interessato anche alcune piazze e parchi nei quartieri Prenestino, Casilino, Appio e Tuscolano. Sono una ventina le attività sanzionate per il mancato rispetto delle norme a contrasto della diffusione del contagio da Covid-19, tra cui oltre 10 minimarket. In uno di questi esercizi, nella zona di Trastevere, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato circa 100 chili di alimenti scaduti, accertando illeciti per più di 3mila euro di sanzioni. Sono oltre 300 invece le persone e i veicoli controllati nelle notti di venerdì e sabato per verificare il rispetto della misura del coprifuoco, con una decina di irregolarità rilevate per spostamenti oltre le ore 22.00 senza giustificato motivo.

12:30 – Vaia: “Situazione confortante ma non è tempo di lassismo”

"L'attuale confortante situazione ci dice ancora una volta di più: moderazione, programmazione, attenzione". Così il direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia, facendo il punto sulla situazione Covid. "Come a maggio quando avvertivamo che non era il caso di abbandonarsi ad atteggiamenti di lassismo e invitavamo i giovani a non ascoltare i cattivi maestri e di fare attenzione alle riaperture e soprattutto alla fatidica data del 14 settembre( riapertura delle scuole e connessa problematica dei trasporti) oggi ribadiamo che non è il tempo del rilassamento" sottolinea Vaia aggiungendo: "Ai tanti italiani che hanno finora applicato con rigore e serenità le regole oggi dico 'non fidiamoci del nemico'. È in difficoltà ma pronto a colpire i più fragili. Continuiamo nella nostra lotta, conquistando sul campo sempre più spazi di agibilità sociale. Dico anche però che bisogna accompagnare i cittadini con azioni di sistema che intervengano sui nodi strutturali. Ieri trasporti e scuole, oggi territorio. Evitare che gli ospedali vengano occupati in maniera inappropriata, evitare la corsa affannosa ed affannata verso di essi". Per Vaia "dobbiamo tornare alla programmazione come strumento di governo, a tutti i livelli. Potenziare, per davvero, il territorio, dare strumenti performanti ed innovativi ai nostri operatori. Innovare nelle scuole di specializzazione, orientarle ai nuovi bisogni che nascono nella medicina di prossimità".

"Essere generosi nella immissione di nuove professionalità, a partire dai giovani medici. Consentire loro, oggi e subito, una formazione sul campo 'on the job' che arricchirà sicuramente la nostra sanità pubblica" prosegue il direttore sanitario dello Spallanzani aggiungendo: "Abbiamo bisogno di loro, della loro freschezza, del loro entusiasmo". "Le Uscar, piene di giovani, si stanno dimostrando strumento strategico - continua Vaia - . Insistiamo ma soprattutto diamo loro strumenti concreti, di protezione individuale, diagnostici e terapeutici. Queste le nuove frontiere, le prossime azioni strategiche che ci faranno vincere questa battaglia .Insieme , tutti , cittadini , comunità scientifica e politica ce la faremo".

12:11 - Controlli anticovid, sciolto assembramento di 200 persone

Nell'ambito dei quotidiani controlli in materia di contenimento al Covid-19, i carabinieri del Gruppo di Roma la scorsa sera, in due distinti interventi, hanno disposto la chiusura provvisoria di un locale e sanzionato 35 persone, per violazione delle norme previste dal DPCM del 24 ottobre. In particolare poco dopo le 19, i Carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno notato, in un locale, situato in Vicolo del Cinque, attraverso i vetri della porta d'ingresso chiusa, un gruppo di persone all'interno. Scattato il controllo, i militari hanno accertato la presenza di 20 persone, tra chi banchettava seduto ai tavoli e chi era in attesa di essere servito. I Carabinieri hanno identificato il titolare ed hanno disposto la chiusura provvisoria di 3 giorni dell'esercizio commerciale e sanzionato i 20 avventori. Poco dopo, i Carabinieri della Compagnia Roma Parioli sono intervenuti in piazza delle Muse, con lo scopo di ripristinare le condizioni di sicurezza previste dal DPCM. Sul posto, i Carabinieri hanno provveduto a sciogliere un assembramento di circa 200 persone, riuscendo ad identificarne 25. Per 11 giovani i militari hanno fatto scattare la sanzione, per il mancato utilizzo delle previste mascherine facciali, mentre altri 4 sono stati multati per il mancato distanziamento sociale di almeno un metro.

10:33 – Allo Spallanzani 238 ricoverati

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 238 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. In terapia intensiva sono 39 i pazienti ricoverati. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1.355. È quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.