Covid, nel Lazio 2.432 casi su oltre 26mila tamponi. Indice RT in calo a 1,29

Lazio

Su oltre 26 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 2.432 casi positivi, 34 decessi e 144 i guariti. Il rapporto tra positivi e i tamponi è al 9% e il valore RT in calo a 1,29. 

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

 

Su oltre 26 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 2.432 casi positivi, 34 i decessi e 144 i guariti. Il rapporto tra positivi e i tamponi è al 9% e il valore RT in calo a 1,29. "Aldilà dei colori delle fasce quello che conta è mantenere alta l'attenzione e raffreddare la curva. È ancora una fase tutta in salita e sarà lunga", ha detto l'assessore ala sanità del Lazio Alessio D'Amato. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:54 - Sindaco di Rieti in isolamento

"L'altro ieri ho avuto 37,5 di temperatura, ora sto bene ma ieri mi sono sottoposto a tampone. Sapete, c'è stato un assessore positivo (Antonio Emili, ndr) è giusto sottoporsi al controllo e contestualmente restare isolati almeno fino al risultato". E' quanto ha detto al sito rietilife.com il sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti. "Non ci sono preoccupazioni - ha aggiunto il primo cittadino del capoluogo sabino -, anche se i dati li avrò domattina. La preoccupazione semmai è su Rieti è ingolfata, come tutte le altre città del Lazio, sul tema tamponi. C'è una approssimazione di tipo ideologico sul lasciare facoltà ai laboratori privati di fare tamponi. Molti se lo pagherebbero senza intralciare le attività di Asl. Ma vi pare normale fare un'ora e mezza di fila come è accaduto a me ieri - ha detto ancora Cicchetti - e avere il responso non si sa quando? Non possiamo costringere la gente a vivere così”.

16:45 - Nel Lazio 2.432 casi, indice Rt in calo al 1,29

Su oltre 26 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 2.432 casi positivi, 34 i decessi e 144 i guariti. Il rapporto tra positivi e i tamponi è al 9% e il valore RT in calo a 1,29. "Aldilà dei colori delle fasce quello che conta è mantenere alta l'attenzione e raffreddare la curva. E' ancora una fase tutta in salita e sarà lunga", dice l'assessore ala sanità del Lazio Alessio D'Amato. Nella Asl Roma 1 sono 456 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 79, 80, 86 e 90 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 440 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centosessantadue i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano nove decessi di 66, 69, 74, 75, 84, 84, 87, 90 e 93 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 351 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Venticinque sono ricoveri. Si registrano tre decessi di 76, 77 e 87 anni con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 117 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 162 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 65, 66, 72, 89 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 200 i casi nelle ultime 24h e si tratta di un caso di rientro dalla Lombardia e casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 71, 83 e 88 anni con patologie. Nelle province si registrano 706 casi e sono undici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 146 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 75, 77, 83 e 94 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 276 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano tre decessi di 80, 84 e 90 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 229 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 71, 77 e 77 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 55 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 97 anni con patologie.

15:34 - 55 nuovi casi e un decesso nel Reatino

"All'esito delle indagini eseguite nelle ultime 24 ore si registrano 55 nuovi soggetti positivi al test Covid-19". È quanto riferisce il bollettino giornaliero della Asl di Rieti. Attualmente i contatti in sorveglianza domiciliare nel Reatino sono 227, mentre sono 984 i pazienti attualmente positivi. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 239 tamponi nasofaringei in modalità drive-in. La Asl reatina comunica, inoltre, il decesso di un uomo di 97 anni, positivo al Covid-19, che si trovava presso il Pronto Soccorso dell'Ospedale Rieti ed "era affetto da gravi comorbilità”.

15:14 - Laboratorio Lazio: “Tutti negativi in campo col Torino”

"Tutti i calciatori della Lazio scesi in campo domenica a Torino sono risultati negativi ai tamponi effettuati nei due giorni precedenti, il 30 e 31 ottobre. Nei successivi test effettuati lunedì 2 novembre un solo calciatore ha riportato una bassa carica virale relativa al gene N, che è un gene non specifico del Covid ma appartenente alla famiglia più generica dei Coronavirus. Mentre gli altri due dei tre che non sono partiti per San Pietroburgo, e che per i laboratori Uefa sono positivi, ai nostri esami sono del tutto negativi al Covid". È quanto spiega all'ANSA Massimiliano Taccone, presidente di Futura Diagnostica, il centro specialistico di Avellino al quale si rivolge la Lazio per processare i suoi tamponi. "Non mi permetterei mai di mettere in discussione il lavoro dei laboratori Uefa - precisa Taccone - ma non e' la prima volta che i risultati non coincidono. E comunque faccio presente che parliamo di una discordanza su 2 dei 122 tamponi che abbiamo eseguito lunedì sul gruppo Lazio. Già prima della gara di Champions col Borussia del 20 ottobre - ricorda Tampone - c'è stato un caso di presunta positività (negativo per noi) rispetto al quale l'Uefa ha rivisto il proprio giudizio dopo aver rifatto l'esame. Pensiamo possa essere successa la stessa cosa per questi due giocatori che a noi risultano negativi e a loro positivi. Su numeri così grandi può succedere. Per quello che ci consta - conclude Taccone - la Lazio ha rispettato i protocolli alla lettera".

8:53 - Fiumicino, tassisti pronti a colmare lacune del trasporto pubblico

I tassisti di Fiumicino si dicono pronti a colmare le lacune del trasporto pubblico locale della città. E' la posizione espressa dai sindacati dei taxi di Fiumicino, Uritaxi, Uri e Cigl, dopo l'incontro con il sindaco della città aeroportuale, Esterino Montino, al quale hanno espresso le loro preoccupazioni e richieste legate all'emergenza Covid. "Non possiamo che dirci soddisfatti dell'incontro con il Sindaco di Fiumicino - affermano i sindacati - Montino, infatti, ha accolto tutte le nostre richieste e proposte, tra cui l'abolizione, viste le difficoltà economiche dovute al Covid-19, della tassa di rinnovo annuale della licenza taxi, e si è impegnato a scrivere al governatore del Lazio Zingaretti e all'assessore competente affinché venga applicato il protocollo d'intesa per lo svolgimento del servizio e delle tariffe del bacino portuale ed aeroportuale". "Dal canto nostro, poi, abbiamo avanzato un'ulteriore, importante offerta - aggiungono - la disponibilità, da parte dei tassisti della città, a sopperire alle lacune del servizio di trasporto pubblico locale di linea integrandolo, appunto, con quello non di linea. Una proposta che, se accolta, potrebbe migliorare significativamente la mobilità a Fiumicino, venendo incontro a tanti cittadini e all'Amministrazione stessa". 

7:48 - Nel Lazio oltre duemila casi e 21 morti

Ritornano sopra quota duemila i nuovi casi nel Lazio a fronte, però, di un aumento di quasi seimila tamponi rispetto a ieri. Si registrano 2.209 positivi su oltre 25mila tamponi (+5.907), 21 decessi e 242 guariti. Scende il rapporto tra positivi e i tamponi (8%). La Capitale, che per due giorni consecutivi aveva contato meno di mille casi giornalieri, ne registra 1132. A Latina, invece, il punto più basso dei contagi: con 53 casi. "È stata la provincia su cui sono partite prima le misure di restrizione" ha ricordato l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, che ha anche annunciato: "Venerdì aprirà la nuova area di pronto soccorso del San Camillo di Roma". Nelle province sono 678 i casi nelle ultime 24 ore. Il numero più alto è nel territorio della Asl di Frosinone con 355 positivi, seguito dalla Asl di Viterbo con 179.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24