Covid Roma, flash mob di sportivi e danza a Fiumicino e Ostia

Lazio
©Ansa

Esposti striscioni con le scritte "Noi viviamo di sport", "Se lavorare è un diritto pagare le tasse non è un dovere"

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

Dopo i tassisti ed i ristoratori ieri, ancora una protesta, contro le restrizioni del Dpcm, davanti alla sede comunale di Fiumicino. Questa mattina è stata la volta di alcune decine di rappresentanti di palestre e sportivi che, distanziati, hanno dato vita a esercizi di fitness, per reclamare, dopo le chiusure, spazi alternativi per i ragazzi iscritti alle attività (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE NEL LAZIO - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

19:45 - Raggi: "Diamo sostegno alle imprese del settore moda"

"Questo pomeriggio con Guillermo Mariotto e Stefano Dominella alla mostra 'Robotizzati. Esperimenti di moda'. Diamo sostegno alle imprese del settore moda che danno lustro a Roma e all'Italia". Così in un tweet la sindaca di Roma Virginia Raggi.

18:50 - Domani protesta in piazza Indipendenza

Al grido "Tu ci chiudi, tu ci paghi" scenderanno in piazza domani pomeriggio a Roma "movimenti sociali e sindacali". L'appuntamento è alle 18 in piazza Indipendenza. "È il momento per chi crede che il Covid-19 sia un nemico comune, pericoloso e assassino - dicono gli organizzatori nell'appello unitario di convocazione - È il momento per chi non vuole più negazionisti e fascisti in piazza. Se sono necessari i lockdown e le misure di contenimento allora devono essere necessarie anche le misure economiche a difesa della popolazione. Vogliamo un reddito universale, vogliamo una patrimoniale che tassi i milionari e le multinazionali, vogliamo che vengano fermati sfratti e sgomberi, vogliamo un investimento nel comparto medico e l'aumento dei posti in terapia intensiva, vogliamo una scuola di qualità su cui si investa, vogliamo sostegno alle attività culturali e sociali del paese. Vogliamo curarci senza morire di fame, senza avere paura del futuro o di trovarci senza garanzie di fronte all'incertezza di questi tempi". Gli organizzatori aggiungono: "Vogliamo andare a dirlo fin sotto il Mef!". Al momento non risulterebbero preavvisi in questura per questa manifestazione.

18:06 - Fimmg Roma: "27 team e 100 operatori Uscar-r"

La rete territoriale per contenere l'avanzata del virus oggi ha visto schierati 27 team con circa 100 operatori tra medici e infermieri. Due, come ieri, gli equipaggi dedicati all'accertamento dello stato infettivo delle richieste di intervento da parte del 118. Faranno visite a domicilio. Fino ad oggi gli interventi di queste unità hanno evitato decine di accessi al pronto soccorso. Esclusivamente alle visite domiciliari sono dedicati altri tre equipaggi che cosi fanno da supporto ad aziende sanitarie e medici di famiglia. Le restanti 22 usca-r invece presidieranno gli aeroporti, case di cura, scuole. La rete territoriale sarà ulteriormente potenziata nei prossimi giorni con l'impiego dei quaranta militari che oggi hanno concluso il corso di formazione. Saranno impegnati soprattutto per nuovi punti drive-in.

16:48 - Imprese funebri: "Ama non sa gestire pratiche, sarà caos"

"La camera mortuaria del cimitero Flaminio-Prima Porta è satura e dal 2 novembre il cimitero Flaminio non accetterà più salme per la cremazione": lo ha scritto Ama Cimiteri Capitolini, la branca della municipalizzata che si occupa delle tumulazioni e delle cremazioni, in una comunicazione inviata alle agenzie funebri di Roma. È quanto si legge in una nota di Radio Cusano Campus che oggi, sul tema, ha intervistato Gianluca Fiori, presidente di Assifur (Associazioni imprese funebri Roma) ai microfoni della trasmissione 'Cosa succede in città'. "L'Ama ha detto che sospendono la ricezione delle salme al cimitero Flaminio - ha affermato Fiori -. Quindi dal 2 novembre le salme saremo costretti a portarle al cimitero Verano. Loro dicono che il cimitero Flaminio è saturo a causa dei decessi da Covid, anche se confrontandomi con altri colleghi non mi pare che a Roma ci siano stati così tanti morti di Covid. Secondo me sono loro che non riescono a gestire le pratiche, perché hanno poco personale e non assumono".

14:31 - Spallanzani, formati 19 medici e 38 infermieri

"Stamattina 19 medici e 38 infermieri militari sono stati formati dai nostri coordinatori tecnici delle Uscar per essere inseriti nelle equipe che andranno sul territorio su triplice funzione: sostenere i drive-in, andare in emergenza lì dove abbiamo casi di cluster e soprattutto la domiciliarità, ovvero una delle mosse strategiche per farci uscire dalla emergenza". Così il direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia."Meno ospedale più cure a casa non è solo uno slogan ma un'arma in più per sconfiggere il virus, allentare la tensione, diradare la legittima ansia sociale che rischia di bloccare il paese in un panico che ci lascia senza respiro - prosegue Vaia -.Invece bisogna che noi tutti respiriamo lungo, affrontando con forza e vigore questa fase. I militari italiani, l'esercito, con i suoi ragazzi e ragazze, ancora una volta sono nelle strade con professionalità e amore per il Paese. Li ringrazio uno ad uno a nome di tutti! Avanti così. C'è la faremo".

12:29 - Lo Spallanzani: "246 ricoverati, oltre mille dimessi finora"

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 246 pazienti positivi al tampone per la ricerca di Sars-Cov-2, 40 necessitano di terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1010. È quanto si legge nel bollettino di oggi dell'istituto.

11: 50 - Commemorazione defunti, a Roma iniziative e norme anti Covid

In occasione della ricorrenza dei defunti, in tutti i cimiteri capitolini è scattato il piano accoglienza con presidi rafforzati anche in rispetto alle norme anti assembramento per combattere l'emergenza Covid. Il programma di iniziative, predisposto dal 24 ottobre da AMA e Roma Capitale, è volto ad assicurare assistenza ai cittadini che si recheranno in visita ai propri cari. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito cimitericapitolini.it visitando l'area dedicata Progetto Accoglienza 2020.

11:26 - Flash mob protesta sportivi e danza Fiumicino e Ostia

Dopo i tassisti ed i ristoratori ieri, ancora una protesta, contro le restrizioni del Dpcm, davanti alla sede comunale di Fiumicino. Questa mattina è stata la volta di alcune decine di rappresentanti di palestre e sportivi che, distanziati, hanno dato vita a esercizi di fitness, per reclamare, dopo le chiusure, spazi alternativi per i ragazzi iscritti alle attività. Esposti striscioni con le scritte "Noi viviamo di sport", "Se lavorare è un diritto pagare le tasse non è un dovere". "Ci alleniamo sotto il comune di Fiumicino per sensibilizzare anche la nostra amministrazione che lo Sport è vita e non contagio. Date possibilità alle palestre di operare in spazi aperti in modo da continuare a garantire lo sport a chi ne ha bisogno e la continuità lavorativa a chi vive di questo", hanno detto i promotori. Con nastri rossi, tute bianche ed una coreografia danzata sulle note dell'inno d'Italia, sulla spiaggia di Ostia invece, su iniziativa di AssoDanza Italia, è andato in scena un flash mob di rappresentanti di scuole di danza lidensi, a cui hanno partecipato anche tre attività rispettivamente di Fiumicino, Focene e Fregene. Chiedono tutele e sostegni dopo le spese sostenute per sanificare e mettere in sicurezza le strutture.

10:38 - Lazio, cominciato ciclo tamponi verso il Torino

Cominciato il ciclo di tamponi per il gruppo squadra della Lazio. Una giornata cruciale per i biancocelesti di Simone Inzaghi a seguito dei diversi casi "dubbi" ai Covid-test che hanno comportato l'assenza "precauzionale" di molti titolari nella sfida di Champions contro il Bruges giocata mercoledì sera. Out al momento risultano, oltre ai lungodegenti Radu e Lulic, tra gli altri Immobile, Luis Alberto, Lazzari, Anderson, Luiz Felipe, Strakosha e Lucas Leiva. Gli esiti dei tamponi odierni saranno appurati tra stasera e la giornata di domani. A 48 ore dal match di Torino contro i granata allenati da Marco Giampaolo, per il club biancoceleste da valutare, in caso di conferme di positività, anche la possibilità paventata dallo stesso ds Igli Tare, di poter chiedere il rinvio della partita. 

9:23 - Virginia Raggi: "Sbloccato iter per uso aule scuola VI Municipio"

"Prima della riapertura delle scuole abbiamo lavorato per garantire la ripresa dell'attività didattica in sicurezza. Il nostro impegno prosegue anche ora, perché è necessario reperire nuovi spazi, a disposizione degli istituti, per preservare la salute dei nostri bambini e del personale scolastico". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Vorrei dare un'ottima notizia alla comunità scolastica del VI Municipio, nella periferia est della città - aggiunge - Siamo riusciti a sbloccare tutte le pratiche burocratiche che impedivano l'utilizzo di cinque nuove aule dell'Istituto Comprensivo Elisa Scala. Ora, dopo le ultime operazioni di pulizia e rifinitura, saranno pronte per ospitare altri piccoli studenti. Il Dipartimento Lavori Pubblici nei giorni scorsi aveva completato interventi di tinteggiatura sulle pareti, sui nuovi servizi igienici ed eliminato alcune infiltrazioni nel soffitto. Il mio ringraziamento - conclude - va a tutti coloro che si sono impegnati per raggiungere questo importante risultato per il nostro territorio".

7:25 - A Roma 1.476 casi

Nella Asl Roma 1 sono 409 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi a domicilio e ventitre sono ricoveri. Si registrano tre decessi di 74, 86 e 87 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 454 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. 155  i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano quattro decessi di 57, 74, 67 e 79 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 190 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sette sono ricoveri. Nella Asl Roma 4 sono 105 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto e un caso con link al cluster della RSA Gonzaga di Ladispoli dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 5 sono 112 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinque sono ricoveri. Nella Asl Roma 6 sono 206 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24