Covid, nel Lazio 1.541 contagi su circa 22mila tamponi eseguiti

Lazio

"Roma e il Lazio stanno tenendo, tutti gli operatori del servizi sanitario stanno facendo uno sforzo straordinario per mettere in sicurezza il sistema e tutelare la salute dei cittadini", le parole dell'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato.

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

 

Su circa 22 mila tamponi eseguti oggi nel Lazio, sono 1.541 i nuovi casi di coronavirus, in calo rispetto a ieri (-146). Dieci, invece, i decessi e 121 i guariti. il rapporto tra i tamponi e i positivi rimane al 7%. L'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, annuncia che a breve ci saranno altri 500 posti letto in regione.

Intanto, le proteste contro le chiusure notturne sono scoppiate anche nella Capitale dove, nella notte tra il 24 e il 25 ottobre, diversi manifestanti si sono raggruppati per contestare le misure anti-covid, a Piazza del Popolo (LE FOTO DEGLI SCONTRI). Dopo i disordini sono state arrestate quattro persone (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

19:55 - Medici di base: "A breve team per tamponi a casa nel Lazio"

"Entro la prossima settimana dovrebbero essere operativi nel Lazio dei team di azione rapida con le unità Usca ed i medici di famiglia, che andranno subito al domicilio dei pazienti con sintomi febbrili per effettuare tamponi rapidi". Ad annunciare la misura all'ANSA è il vice segretario nazionale della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (Fimmg) Pier Luigi Bartoletti. L'obiettivo, afferma, "è anche la tutela dei soggetti più fragili".

19:52 - Roma, 2000 controlli nel weekend

Continuano i controlli sul rispetto delle norme a contrasto della diffusione del contagio da Covid-19 da parte della Polizia Locale di Roma Capitale. In questo fine settimana, il primo col coprifuoco, sono stati eseguiti 2000 controlli e presi provvedimenti a tutela della salute pubblica: dalla chiusura di alcune piazze prevista dall'ordinanza della Sindaca alla limitazione agli spostamenti in orario notturno, ma anche accertamenti sul rispetto delle regole anti-alcol e sulle misure a contenimento del contagio previste per locali pubblici ed esercizi commerciali. Nel corso delle verifiche, che hanno interessato diversi quartieri della Capitale, si è registrato una forte riduzione di persone in circolazione rispetto ai precedenti fine settimana con casi isolati di comportamenti illeciti: una ventina le irregolarità rilevate, principalmente per mancato uso della mascherina, consumo e vendita di alcolici oltre l'orario consentito e inosservanza del distanziamento sociale o per somministrazione in piedi sul posto oltre le ore 18. In un caso gli agenti hanno sanzionato il titolare di un'attività con servizio di ristorazione durante una cena su una terrazza in zona Monti, in cui non erano rispettate le norme sul posizionamento dei tavoli e la distanza interpersonale tra i clienti. Sono circa 200 le sanzioni per sosta non consentita e intralcio alla circolazione.

19:45 - È morto Giovanni Bartoloni, portavoce presidente Consiglio Lazio

Lutto alla Regione e nella comunità dei giornalisti di Roma e del Lazio per la morte di Giovanni Bartoloni, portavoce del presidente del Consiglio regionale Mauro Buschini. Bartoloni, classe 1969, padre di un bambino, era risultato positivo al coronavirus. E' deceduto allo Spallanzani dove era ricoverato da qualche giorno in terapia intensiva. Le sue condizioni si sono rapidamente aggravate. Alla Pisana era arrivato nel 2013 come portavoce dell'allora presidente dell'Aula Daniele Leodori, oggi vicepresidente della Regione Lazio, ma nel suo curriculum c'erano anche esperienze a Equitalia e alla Provincia di Roma, con Enrico Gasbarra. Stimato dai colleghi, professionista sempre puntuale e disponibile, era da anni un punto di riferimento per chiunque, a Roma e nel Lazio, scrivesse di istituzioni pubbliche.

19:30 - Manifestazione a Ostia contro nuove misure

"Oggi circa 400 persone si sono date appuntamento in piazza Anco Marzio a Ostia e hanno poi sfilato in corteo per contestare il nuovo DPCM. Una manifestazione organizzata in modo spontaneo dal tessuto commerciale, imprenditoriale e sociale di questo territorio già massacrato dalla mala politica locale e romana che ha paura di non farcela a superare l'ennesimo lockdown voluto dal governo". Così il consigliere municipale Luca Marsella. "Una manifestazione trasversale e non politica”, ha affermato Luca Marsella che al megafono ha detto: "Oggi in piazza c'è il popolo di Ostia, un popolo che non ci sta alle vostre strumentalizzazioni e che dice no a un DPCM che ha un solo fine quello di distruggere il tessuto economico e sociale di questa Nazione. Ostia dice no e grida libertà".

19:13 - D’Amato: “Chi in sorveglianza ha sintomi avvisi medico base”

“Rivolgo un invito a contattare il proprio medico di medicina generale e a utilizzare la rete dell'emergenza-urgenza in modo appropriato evitando così di mettere ulteriormente sotto pressione i nostri operatori”. Così l'assessore regionale alla sanità del Lazio Alessio D'Amato. “Soprattutto ricordo che il nuovo DPCM prevede per le persone in sorveglianza in caso di comparsa di sintomi di avvertire il medico di medicina generale. Il ruolo del MMG in questa fase è fondamentale. Noi abbiamo in isolamento domiciliare circa 20 mila persone. In media sono 5 per ognuno dei 4 mila MMG che sono in condizione di seguire i propri assistiti utilizzando tutte le tecnologie disponibili”, conclude D’Amato.

17:00 - Nel Lazio a breve altri 550 posti letto

Nei prossimi quattro giorni nel Lazio saranno operativi 400 posti letto nelle strutture individuate dall'ordinanza della Regione e ulteriori 150 posti nelle strutture alberghiere protette. Già da oggi, "con tutti i direttori generali, presenti anche i rappresentanti della sanità privata, si è avviato anche il lavoro per lo scenario di fase 'rossa', con l'obiettivo di salvaguardare Roma e il Lazio", spiega l'assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.

16:56 - Nel Lazio 1.541 contagi su 22 mila tamponi

Su circa 22 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 1.541 casi positivi in calo rispetto a ieri (-146), 10 i decessi e 121 i guariti. il rapporto tra i tamponi e i positivi rimane al 7% un dato in questa fase importante che rappresenta metà della media nazionale. "L'obiettivo del sistema sanitario regionale è quello di continuare a salvare vite umane tenuto conto che abbiamo uno dei più bassi livelli di letalità -spiega l'assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato - Roma e il Lazio stanno tenendo, tutti gli operatori del servizi sanitario, a partire dall'area dell'emergenza-urgenza, dei soccorsi e dei dipartimenti di prevenzione, stanno facendo uno sforzo straordinario per mettere in sicurezza il sistema e tutelare la salute dei cittadini. C'è un grande spirito unitario che ci consentirà di superare le difficoltà”.

13:39 - Fiumicino, positivi salgono a 78

Impennata di contagi al Covid 19 tra i residenti nel comune di Fiumicino: oggi sono 78, 41 in più rispetto a ieri. "Purtroppo i dati forniti dalla ASL RM3 oggi sono davvero preoccupanti - dichiara il sindaco Esterino Montino. "I positivi nel nostro comune salgono a 78 mentre sono 22 le persone in sorveglianza attiva. La stragrande maggioranza sono contagi avvenuti in ambito familiare - prosegue Montino - e buona parte sono asintomatici scoperti grazie al tracciamento. Tutte le località del comune sono interessate. Abbiamo analizzato i dati in termini di fasce di età - sottolinea il sindaco - Di questi 78, 8 sono minorenni, 13 hanno un'età compresa tra i 18 e i 30 anni e 8 sono gli over 65. Il dato più allarmante è quello che riguarda la popolazione compresa tra 30 e 65 anni in cui si contano 49 persone positive".

13:32 – Ristoratori del litorale: “Chiudere alle 18 è un controsenso”

Una replica di domenica scorsa. Complice la giornata di sole e la temperatura gradevole intorno ai 20 gradi, molti romani hanno deciso di trascorrere la domenica sul litorale romano. Gettonati in particolare i ristoranti ed i locali bar con tavolini all'aperto. Ma i ristoratori non nascondono da subito le loro preoccupazioni per le conseguenze del nuovo Dpcm in vigore da domani. "Oggi c'è il pieno di prenotazioni ed ho dovuto rinunciare ad accettarne altri - dice un noto ristoratore di Fiumicino - come avvenuto domenica scorsa, una boccata d'ossigeno in questo periodo visto che già nelle ultime serate il movimento è stato fiacco e ci attendono fasi difficili dopo il nuovo Dcpm. Ma non molliamo". 

8:17 - Nel Lazio 1.687 casi su circa 23mila tamponi

Su circa 23mila tamponi ieri nel Lazio si sono registrati 1.687 casi positivi, nove i decessi e 94 i guariti. Il rapporto tra i tamponi e i positivi è 7%. "Roma e il Lazio stanno tenendo anche se in un contesto di allerta massima e forte pressione sulla rete ospedaliera, che si sta rapidamente riorganizzando in funzione dell'ultimo decreto", spiega l'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24