Coronavirus Roma, Spallanzani: "114 ricoverati, dimessi finora 487"

Lazio

"Di questi - si legge nel bollettino odierno dell'Istituto - 47 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-Cov-2, 67 sottoposti a indagini. Quattro pazienti necessitano di Terapia intensiva"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

Nel Lazio si registrano oggi sei casi positivi e un decesso. Tra i contagi odierni, uno riguarda una paziente dimessa dal San Raffaele Pisana con tampone negativo e attualmente ricoverata al COVID Center di Casal Palocco. Il focolaio raggiunge così un totale di 123 casi complessivi. 

Allo Spallanzani di Roma invece risultano ricoverati in questo momento "114 pazienti. Di questi 47 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-Cov-2, 67 sottoposti a indagini. Quattro pazienti necessitano di Terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono 487". È quanto emerge dal bollettino medico odierno dell'Istituto. (DIRETTA)

19:28 - Roma, Mammì: "A Termini test per i più fragili"

"Abbiamo incontrato oggi alla stazione Termini gli operatori di Binario 95, con cui è attivo un nuovo servizio di prevenzione e monitoraggio anti-Covid". Così su Facebook l'assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale Veronica Mammì. "All'interno del nostro Polo Sociale, infatti - aggiunge - ha trovato ospitalità da una settimana il progetto-pilota per fare test sierologici gratuiti ai più fragili: non solo operatori e persone ospitate delle strutture di accoglienza, ma anche persone in difficoltà che vengono qui per chiedere consulenze e servizi all'Help Center. È un servizio che va a rafforzare l'azione di rete - prosegue Mammì - aggiungendosi alle importanti iniziative messe in campo dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Gli accessi all'Help Center che finanziamo alla stazione Termini sono raddoppiati in questi mesi. Come Roma Capitale abbiamo investito su tutti i fronti. Tra le azioni messe in campo abbiamo aperto circa 500 nuovi posti di accoglienza H24, comprese quarantene, sviluppato accordi per lo screening sanitario dei nuovi ospiti, aggiunto 4200 pasti in più ai 40 mila che le nostre mense sociali servono ogni mese e aumentato da 600 a 800 al giorno i pasti a domicilio per i più fragili".

16:47 - Roma, durane il lockdown più donne seguite da centri antiviolenza

Aumentano le donne che iniziano un percorso nei Centri Antiviolenza di Roma Capitale: quasi 100 nuovi inserimenti nei servizi a maggio 2020, +14% rispetto al mese precedente e + 16% rispetto a maggio 2019. La fotografia emerge dal report mensile delle attività dei 7 Centri Antiviolenza di Roma Capitale, che conferma la ripresa delle nuove donne seguite. L'andamento di maggio 2020 risulta, infatti, per la prima volta nel corso dell'anno superiore (96 nuove donne seguite) a quello registrato a gennaio prima dell'inizio dell'emergenza sanitaria da Covid-19 (88 nuove donne seguite), segnando un +8%. Il dato è significativamente in controtendenza rispetto all'andamento dei primi mesi del 2020, con particolare riferimento al periodo di lockdown: a marzo (59 nuove donne seguite) si era registrato un calo del 33% dei nuovi inserimenti rispetto al mese di gennaio. Al contempo cresce anche il numero complessivo di donne seguite dai Centri Antiviolenza di Roma Capitale, sia nel corso del 2020 che rispetto all'anno precedente, con 627 utenti totali. "Questo dimostra che l'investimento su nuove sedi di accoglienza e ascolto ha funzionato. La violenza non deve rimanere sommersa, noi ci siamo e le nostre operatrici rispondono H24 per ogni richiesta di aiuto. Continueremo a creare nuovi Centri Antiviolenza sul territorio, dopo i cinque già avviati nel 2018 e nel 2019, perché è un servizio fondamentale su cui non cesseremo mai di investire", dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi. Se si guarda al totale delle donne seguite dal sistema antiviolenza di Roma Capitale (627 utenti), si registra a maggio 2020 l'aumento percentuale più alto dell'anno: +14% rispetto al mese precedente (560 donne seguite) e +23% rispetto a gennaio (505 donne seguite). Rispetto a maggio 2019 (352 donne seguite), l'aumento è del 78%. 

16:34 - Nel Lazio sei positivi, circolazione virus al 2,3%

Nel Lazio registriamo oggi sei casi positivi e un decesso. Si conferma trend in calo nelle province che registrano zero casi. Dei nuovi casi odierni uno riguarda una paziente dimessa dal San Raffaele Pisana con tampone negativo e attualmente ricoverata al COVID Center di Casal Palocco. Il focolaio raggiunge così un totale di 123 casi complessivi. Secondo caso a distanza di due giorni di un positivo proveniente da Dacca (Bangladesh). L'uomo era atterrato a Fiumicino su un volo con scalo a Doha. Sono state avviate tutte le procedure del contact tracing internazionale e la segnalazione del caso al Ministero della Salute per la verifica dei controlli agli imbarchi. Inoltre un nuovo caso di positività legato all'Istituto religioso Teresianum. Crescono i guariti che nelle ultime 24 ore sono stati 22 raggiungendo un totale complessivo di 6.337 e sono oltre sette volte il numero degli attuali positivi. Superati i 150 mila test sierologici con una circolazione del virus nel Lazio pari al 2,3%. 

16:01 - Fase 3: per studenti IED lezioni all'aperto nella Capitale

Lezioni all'aperto nella Capitale per gli studenti dell' Istituto Europeo di Design, con un ciclo di cinque appuntamenti open air in alcuni degli storici scenari di Roma. Lo IED sperimenta così un nuovo modo di concepire e realizzare la didattica nel rispetto delle misure di distanziamento sociale imposte dalla pandemia. Dopo mesi di lezioni online, imposte dalla quarantena, gli studenti dell'Istituto Europeo di Design possono così tornare a incontrarsi e studiare insieme in alcuni degli storici scenari della Capitale e, soprattutto, nel rispetto delle attuali misure di sicurezza. Il distanziamento verrà infatti trasformato in opportunità nel corso del ciclo 'La città insegna'. Le 5 lezioni sono cominciate il 23 giugno e termineranno il 26. Dallo studio del fregio della Colonna di Traiano come spunto per studiare uno storyboard pubblicitario si passerà così alla ricerca del significato semiotico di Ponte Sant'Angelo e delle sue dieci statue. Da uno shooting di moda realizzato all'interno del Parco degli Acquedotti si procederà allo studio delle texture delle piante e dei rapporti armonici della natura nell'Orto Botanico. L'idea di tramutare la città in un luogo di conoscenza, infine, si esprimerà attraverso un'azione prevista in Piazza del Campidoglio, dove saranno visualizzati strumenti di misurazione della distanza cautelativa, in grado di disegnare un'ideale classe a cielo aperto, ovvero uno spazio da abitare che possa favorire la relazione e non l'isolamento.

14:23 - Fase 3: riapre Moschea di Roma, ingresso solo per 200 fedeli

Riapre ai fedeli la Grande moschea di Roma, che fa capo al Centro culturale d'Italia diretto da Abdellah Redouane. E' prevista venerdì prossimo, in via sperimentale, la riapertura della moschea dopo la chiusura dovuta alla crisi da Covid-19. I fedeli, si legge in un post su Facebook, dovranno osservare rigide disposizioni per evitare rischi legati alla pandemia di coronavirus. Alla preghiera del venerdì potranno accedere al massimo 200 persone e prima dell'ingresso è previsto il rilevamento della temperatura corporea: non sarà consentito l'ingresso a quanti presentano una temperatura corporea pari o superiore a 37,5°C o presentano sintomi influenzali o disturbi respiratori. I fedeli non potranno portare con sé tappeti per la preghiera personali, ma dovranno utilizzare i monouso messi a disposizione dalla Grande Moschea. Non sarà possibile svolgere l'abluzione in sede, pertanto ogni fedele dovrà svolgerla prima del suo arrivo. I fedeli, inoltre, dovranno seguire i percorsi di entrata e uscita appositamente predisposti e dovranno sempre attenersi alle indicazioni del personale e dei collaboratori del Centro Islamico Culturale d'Italia. Occorrerà rispettare sempre il distanziamento di sicurezza, sanificare le mani, utilizzare mascherine a protezione di naso e bocca, anche prima, durante e dopo la preghiera. In ogni caso non saranno consentiti assembramenti. 

14:17 - Zingaretti: "Oltre 31mila test su forze ordine"

"Nel Lazio abbiamo avviato la più importante campagna di test sierologici del Paese, con un'attenzione particolare a chi anche in questa fase è in prima linea, a partire dalle forze dell'ordine e dagli operatori sanitari. Il contributo di tutti gli operatori della Polizia di Stato è stato straordinario e oggi è innanzitutto l'occasione per ringraziarli. Sono molto soddisfatto della rapidità con cui stiamo procedendo, in linea con la nostra strategia delle tre T: "testare, tracciare, trattare" che è stata per noi fin dall'inizio un'arma decisiva nella lotta al virus. Fino ad oggi infatti abbiamo effettuato oltre 31 mila test sierologici sugli operatori delle Forze dell'ordine. La strategia fino ad oggi adottata sta funzionando e gli sforzi sino ad ora fatti sono stati determinanti nel contenimento del Covid-19. Per questo ringrazio ancora il Seresmi, lo Spallanzani e tutti gli operatori impegnati in questo enorme sforzo organizzativo. I risultati ottenuti, tuttavia, non devono farci abbassare la guardia, in particolare guardando ai prossimi mesi fondamentali che ci separano - come speriamo - dall'arrivo del vaccino. Questa è la strada giusta da percorrere e in cui credere, per uscire definitivamente da un periodo da archiviare, di cui parlare come storia e non più come cronaca". Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti che questa mattina ha visitato la Direzione Centrale di Sanità della Polizia di Stato per fare il punto della situazione sui test sierologici. All'evento erano presenti il Capo della Polizia Franco Gabrielli, l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato, il Direttore del Servizio Affari Generali di Sanità della Direzione Centrale di Sanità della Polizia di Stato Fabrizio Cipriani e il Direttore Sanitario dell'Istituto Spallanzani Francesco Vaia. "Questa mattina è stata l'occasione per visitare i laboratori e salutare i professionisti della Polizia di Stato. Stiamo realizzando un'indagine di sieroprevalenza che si rivolge alle categorie più esposte come appunto gli operatori sanitari e quelli delle forze dell'ordine con un duplice obiettivo: avere un quadro della circolazione del virus e, nel caso di valore positivo alla sieroprevalenza, l'esecuzione immediata del test molecolare al seguito del quale in caso di positività si procede all'isolamento. Questo sistema integrato di test e tamponi sta funzionando e ci permette di individuare i casi più difficili come appunto gli asintomatici" ha commentato l'Assessore D'Amato.

13:02 - Spallanzani: 114 ricoverati, finora 487 dimessi

Allo Spallanzani di Roma sono ricoverati in questo momento "114 pazienti. Di questi 47 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-Cov-2, 67 sottoposti a indagini. Quattro pazienti necessitano di Terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono 487". È quanto emerge dal bollettino medico odierno dell'Istituto. 

11:51 - A Roma mercati aperti anche la sera

I mercati potranno aprire anche la sera nella Capitale. È in vigore da oggi la nuova ordinanza firmata dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi. "Dopo questi mesi di lockdown vogliamo offrire ai cittadini spazi in cui incontrarsi e stare all'aperto. Il mercato si conferma così un luogo di aggregazione dove andare a fare la spesa durante la giornata o ritrovarsi la sera per bere e mangiare qualcosa. In questa fase di ripartenza rendiamo la città sempre più vivibile e a misura di cittadino", afferma la Sindaca. L'apertura dei mercati è fissata nell'arco orario tra le 7 e le 22. Quelli su sede propria coperti in regime di autogestione, ad esempio, il sabato possono aprire fino alle 23; la domenica e nei festivi infrasettimanali possono aprire tra le 7 e le 24. Altri tipi di mercato il sabato, la domenica e nei festivi avranno altre articolazioni orarie.

"Disciplinare gli orari del commercio su area pubblica ha una duplice valenza: da un lato rende la disciplina chiara e razionalizzata, sostituendo una frammentazione di ben 5 precedenti ordinanze, in ottica di semplificazione, in un unico atto; dall'altro consente un'erogazione dei servizi a tempistica differenziata, in funzione delle esigenze della cittadinanza", spiega Carlo Cafarotti, Assessore capitolino allo Sviluppo economico. "Orari più flessibili per i mercati che potranno aprire anche la sera. Con questa ordinanza a completamento del Regolamento del Commercio su Area Pubblica si permette la fruizione dei servizi unita alla somministrazione ed al consumo sul posto anche serale per una nuova vita sociale nei mercati di Roma Capitale. Non servirà più la maggioranza degli operatori per permettere di protrarre l'orario che d'altra parte non rappresenta un obbligo per chi non vuole fornire servizi in orario serale. Si ribadisce anche che i posteggi fuori mercato devono esercitare negli orari dalle 7 alle 22 nel rispetto dei diritti dei lavoratori e del decoro. I posteggi infatti dovranno essere liberati negli orari di chiusura" dichiara il Presidente della Commissione Commercio, Andrea Coia.

7:27 – Lazio registrati 8 casi e due decessi

Nel Lazio si registrano 8 casi, tre dei quali riferiti alla coda del focolaio del San Raffaele Pisana in cluster famigliare di un infermiere posto in isolamento domiciliare, e 2 decessi. Registrato un nuovo caso all'Istituto Teresianum che è stato posto in isolamento domiciliare mentre tutti negativi i secondi tamponi nel cluster chiuso della Garbatella. Continua a calare il numero delle terapie intensive occupate che sono 16 complessivamente, -7 rispetto a ieri. Continua il trend zero casi nelle province. Proseguono le attività per i test sierologici sugli operatori sanitari e le forze dell'ordine. crescono i guariti che nelle ultime 24h sono stati 65 raggiungendo un totale complessivo di 6.315.

7:13 - Intesa Lazio-Sanimpresa per test sierologici

E' stato sottoscritto ieri mattina il protocollo d'intesa tra la Regione Lazio e la Cassa di assistenza sanitaria integrativa Sanimpresa per l'esecuzione dei test sierologici ai propri iscritti. L'intesa è stata sottoscritta dall'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato e dal presidente di Sanimpresa, Luca Tascio, dal Vice Presidente Luigi Corazzesi, nonché da Confcommercio Roma e dai Segretari Generali di Filcams Cgil , Fisascat Cisl e Uiltucs di Roma e Lazio, Alessandra Pelliccia, Carlo Costantini e Giuliana Baldini, soci fondatori della Cassa, che con una nota indirizzata al Presidente Zingaretti nel mese di maggio hanno promosso l'iniziativa. Sanimpresa conta circa 110 mila iscritti su base nazionale e circa 80 mila nel Lazio, ed è una cassa di assistenza sanitaria integrativa nata e gestita nell'ambito dalla contrattazione territoriale dalle parti sociali, che eroga servizi in favore di dipendenti delle imprese del settore terziario ed in particolare dei comparti del commercio, turismo e vigilanza. Il protocollo d'intesa prevede la somministrazione del test sierologico da COVID-19. "L'indagine di sieroprevalenza è su base volontaria e individuale - ha commentato l'Assessore D'Amato - le indagini diagnostiche sono svolte in strutture individuate dalla Direzione regionale Salute e valuteremo con Sanimpresa un calendario con tempistiche concertate per favorire l'esecuzione dei test. Nel Lazio stiamo portando avanti la più grande indagine di sieroprevalenza su base nazionale con 300 mila test per tutti gli operatori sanitari e le Forze dell'ordine. E' uno strumento utile per capire come e quanto il virus abbia e stia circolando sul territorio. Il Modello integrato del Lazio prevede inoltre che in caso di positività alla sieroprevalenza venga fatto il tampone presso uno dei drive-in e questo ci permette di individuare eventuali casi di asintomatici". "Siamo molto soddisfatti" dichiarano le Organizzazioni Sindacali, "grazie all'intesa sottoscritta, le lavoratrici e i lavoratori del commercio, del turismo, della ristorazione e della vigilanza, che sia nel periodo di lockdown che nella cosiddetta Fase 2 hanno garantito servizi importanti per la cittadinanza, avranno accesso alla diagnosi sierologica, nell'ambito del protocollo regionale e in forma del tutto gratuita, con costo interamente a carico di Sanimpresa".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.