Giulio Regeni, Commissione d’inchiesta chiede di sentire premier Conte

Lazio
©Ansa

Il presidente Erasmo Palazzotto lo ha fatto “alla luce degli ultimi rivelanti sviluppi in ordine alle relazioni bilaterali italo-egiziane”, sottolineando che l’incontro è "preliminare, sotto il profilo politico ed istituzionale, al proseguimento di ogni altra attività d'indagine”

La Commissione d'inchiesta sulla morte di Giulio Regeni (LA VICENDA - CHI ERA) ha chiesto di sentire "urgentemente" il presidente del Consiglio Giuseppe Conte "alla luce degli ultimi rilevanti sviluppi in ordine alle relazioni bilaterali italo-egiziane". Lo rende noto il presidente della Commissione Erasmo Palazzotto, sottolineando che l'audizione di Conte è "preliminare, sotto il profilo politico ed istituzionale, al proseguimento di ogni altra attività d'indagine.

La richiesta della Commissione

approfondimento

Caso Regeni, quattro anni fa la scomparsa del ricercatore friulano

L'ufficio di Presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla morte di Giulio Regeni - afferma la nota di Palazzotto -, "ha deliberato all'unanimità di procedere ad audire urgentemente il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, anche in relazione alla sua recente interlocuzione diretta con il Presidente della Repubblica Araba d'Egitto Abdel Fattah Al-Sisi. L'Ufficio di presidenza riunitosi in via straordinaria in data odierna, cancellando l'audizione già programmata, ha altresì concordato di considerare l'audizione del Presidente del Consiglio dei Ministri preliminare, sotto il profilo politico ed istituzionale, al proseguimento di ogni altra attività di indagine".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24