Fiumicino, vendeva cibi scaduti a giovani sul lungomare

Lazio
©Fotogramma

Il locale aveva anche avuto numerose segnalazioni perché punto di ritrovo di giovanissimi che eludevano le norme sul distanziamento sociale

La polizia ha chiuso un locale sul lungomare di Fiumicino perché vendeva alimenti scaduti e mal conservati. Inoltre, nel corso dei servizi svolti per contrastare gli eccessi durante la movida del fine settimana, gli agenti hanno visto che il locale in questione era oggetto di numerose segnalazioni perché punto di ritrovo di giovanissimi che, in stato di ebbrezza, erano ritenuti protagonisti di atti di vandalismo sull'adiacente arenile.

Gli accertamenti

Si è accertato che venivano eluse le norme sul distanziamento sociale, in quanto i giovani si accalcavano per acquistare cibi e bevande alcooliche, e si è constatato che i panini venduti ai ragazzi venivano confezionati con salumi, formaggi e nutella scaduti di validità, con grave rischio per la salute. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.