Roma, spari in un appartamento a Ciampino: arrestato 35enne

Lazio

I carabinieri hanno ammanettato una guardia giurata con l’accusa di omicidio e tentato omicidio. Il soggetto è stato rintracciato ieri sera dopo i colpi esplosi che hanno ucciso il 34enne Alessandro Borrelli e ferito gravemente un amico

È stata arrestata dai carabinieri della tenenza di Ciampino e della compagnia di Frascati con le accuse di omicidio e tentato omicidio la guardia giurata di 35 anni rintracciata ieri sera dopo gli spari esplosi in un appartamento di Ciampino, che hanno ucciso il 34enne Alessandro Borrelli e ferito gravemente un amico. L'uomo è stato rintracciato nella sua abitazione in zona Romanina. In casa i carabinieri gli hanno sequestrato una pistola Beretta a lui intestata, probabilmente utilizzata per il delitto, che verrà sottoposta ad accertamenti. Ancora in pericolo di vita il ferito, un 35enne, che è stato sottoposto a intervento chirurgico ed è ora ricoverato in prognosi riservata.

L’indagine

A quanto accertato finora, sarebbero 9 i colpi d'arma da fuoco esplosi. Da una prima ricostruzione degli investigatori, l'arrestato e il ferito sarebbero andati insieme a casa dell'amico e poi, probabilmente in seguito a una lite, sarebbero avvenuti gli spari.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24