Coronavirus Roma, Spallanzani: "157 ricoverati e 394 dimessi"

Lazio

Dei ricoverati, 100 sono positivi e 53 sottoposti a indagine. 17 pazienti necessitano di supporto respiratorio. L'istuto ricorda che "è entrato nella fase 3", cioè "accoglienza di pazienti positivi e sospetti, da tutti i presidi ospedalieri e sociosanitari del Lazio"

Il nuovo liveblog con gli aggiornamenti a Roma

 

Sono ricoverati allo Spallanzani di Roma "157 pazienti legati al Covid 19, di cui 100 positivi e 53 sottoposti ad indagine. 17 pazienti necessitano di supporto respiratorio. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture del territorio sono a questa mattina 394". E' quanto emerge dal bollettino medico di oggi dello Spallanzani, che ricorda: "L'istuto nell'ambito della sua flessibilità organizzativa è entrato nella fase 3, ovvero di accoglienza di pazienti positivi e sospetti, accolti da tutti i presidi ospedalieri e sociosanitari del Lazio".
Nel frattempo, è cominciata la Fase 2. Alla Stazione Termini di Roma si sono registrati una fila per salire un'altra per scendere dai treni, controllo dell'autocertificazione in entrambi i varchi e volontari della Croce rossa che misurano la temperatura a chi è in partenza con termoscanner. Numerosi i passeggeri in coda per mostrare i documenti e con le mascherine, obbligatorie sui convogli. In circolazione soprattutto treni regionali diretti in altre città del Lazio o della Campania. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

18:52 - Nasce il Corsa, Coordinamento Romano delle Scuole d'Arte

Nasce il Coordinamento Romano Scuole d'Arte (CO.R.S.A) con "lo scopo di promuovere in tutte le sedi opportune le iniziative a tutela delle necessità e dei diritti di queste realtà, un patrimonio di eccellenza per qualità e rilievo sociale, culturale ed occupazionale". "Queste strutture sono in grande difficoltà, alle problematiche generate dal lockdown generale si aggiunge l'oggettiva mancanza di una rappresentanza istituzionale, che possa operare nell'interesse del settore e dell'enorme numero di cittadini interessati", scrive il Coordinamento nel suo manifesto. "Come Scuole d'Arte della Città di Roma riteniamo di vitale importanza porre la questione della riapertura e della ripresa del lavoro" prosegue il manifesto del Coordinamento romano delle scuole d'Arte che tra gli "obiettivi a breve termine" indica di "consentire la riapertura delle attività, pur nel rispetto di tutte le cautele necessarie, non equiparandoci più alle scuola pubbliche ma stabilendo un protocollo sanitario ad hoc, come avviene per il mondo delle imprese".

18:11 - I dati nel Lazio

Trend di contagio nel Lazio allo 0,5 con 38 casi positivi e 16 i decessi. Cresce il numero dei guariti: 1.938 totali, eseguiti quasi 154 mila tamponi. Proseguono intanto i controlli sulle RSA e le strutture socio-assistenziali private accreditate. Sono ad oggi 620 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio. È stato avviato il procedimento amministrativo di revoca dell'accreditamento della Casa di Cura San Raffaele di Rocca di Papa a seguito dei risultati di audit. Nella struttura vi sono stati 125 casi positivi, 17 i decessi e 104 i trasferimenti effettuati. Proseguiranno gli audit anche per tutte le altre strutture.

18:02 - Roma, circa 110mila passeggeri su metro-Fs. Il doppio sui bus

Il 15% dei passeggeri rispetto ad un giorno pre Covid, ovvero circa 110mila vidimazioni su metro e Fs regionali e poco meno del doppio, ovvero quasi 150mila, sui bus di Roma. Questi i numeri dei passeggeri sul trasporto pubblico romano nella prima giornata della Fase 2 elaborati dai tecnici preposti allo studio della mobilità. Dunque la stima prevede una flessione del volume dei passeggeri dell'85%: normalmente in un giorno pre emergenza Coronavirus le validazioni ai tornelli di metro e Fs regionali si aggiravano sui 750mila passaggi mentre per i bus il traffico utenti era maggiore, anche sul milione e mezzo al giorno. Atac ha messo in campo oggi 1.300 bus spalmati su tre turni e circa 4000 autisti. Operativi anche 250 controllori ai quali si sono aggiunti alcuni dei 150 ausiliari del traffico.

17:54 - Terzo giorno senza contagi nel Reatino

Per il terzo giorno consecutivo non si registrano né nuovi contagi né decessi nel Reatino. "All'esito delle indagini eseguite nelle ultime 24 ore - rende noto il bollettino sanitario giornaliero della Asl di Rieti -, non si registrano nuovi soggetti positivi al test Covid-19. 30 i soggetti in sorveglianza domiciliare, di questi 17 sono asintomatici e 13 sono sintomatici e pertanto sottoposti al test". Si registrano 7 nuovi guariti di cui 1 nella Casa di riposo Arcobaleno, 2 nella Casa di riposo Risorgere, 1 a Contigliano, 1 a Fara in Sabina e 1 Frasso Sabino. Il totale dei guariti sale pertanto a 175, i soggetti positivi scendono a 230 mentre il totale dei decessi resta invariato a 38. Il numero complessivo delle persone positive tra i residenti del solo capoluogo scende a 103 e quello dei guariti sale a 62.

17:26 - Ristoratori scrivono a Raggi: "Scenario catastrofico"

"Tutti si augurano di poter presto tornare alla normalità, ma ristoranti e bar e altri locali di diverso genere, non vedono soluzioni accettabili nel breve termine. Utilizzo di plexiglass, piatti monouso, distanze, dimezzamento dei coperti e tutte le misure che si pensa possano aiutare a tornare alla normalità sono, invece, solo un ostacolo per la riapertura". A scriverlo in una lettera alla sindaca Virginia Raggi ristoratori e titolari di bar della Capitale riuniti nel gruppo "La voce dei Locali di Roma" che in pochi giorni ha raccolto circa 400 adesioni. "Vi chiediamo dunque un aiuto a causa di un panorama che per una categoria come la nostra si sta dimostrando catastrofico anche nella fase due. La situazione attuale sta causando un grande danno ai pubblici esercizi, i quali sono soltanto il primo anello di una lunga catena che ne risentirà gli effetti in seguito, se non si agisce con prontezza ed efficacia".
"Alla luce di questo problema, il nostro è un grido di dolore" sottolineano i ristoratori che chiedono agevolazioni sulle occupazioni di suolo pubblico e alcune tasse come Imu e Tari, ed "elasticità per quanto concerne soprattutto la chiusura della ZTL". In particolare chiedono "l'ampliamento di tutte le OSP di 1/3 fino al 30 Aprile 2021 con autocertificazione. OSP gratuita per il 2020 e al 50% per il 2021" e "Riduzione del 100% nel 2020 di Tari, CIP (pubblicità) e l'IMU (utile per ritrattare affitti). Riduzione del 50% delle stesse voci per il 2021".

17:13 - Assessore Trasporti Roma: "Sistema ha tenuto, più bici in strada"

"L'assetto dei trasporti pubblici nella Capitale ha dato prova di essere pronto per l'avvio della Fase 2. I flussi dei passeggeri che stamane si sono spostati nell'orario di punta sono stati gestiti agevolmente, non c'è stato bisogno neanche di intervenire mettendo in esercizio i bus che erano pronti a supporto delle linee a più alta frequentazione". Così in un post su Facebook l'assessore ai trasporti di Roma, Pietro Calabrese, che ha sottolineato anche un altro dato: "più persone a piedi per i percorsi più brevi e soprattutto più bici in circolazione".
"Non si è verificato il caos paventato da chi ha sempre bisogno di indurre il massimo del terrore. A questi vanno aggiunti anche i tanti 'oracoli' nostrani per cui avremmo assistito all'invasione delle autovetture private, nessuna congestione né aumento significativo dei veicoli in circolazione rispetto all'ultimo mese - prosegue Calabrese -. Le misure che abbiamo messo in campo stanno confermando l'equilibrio di base su cui erano state ponderate in maniera integrata".

17:09 - Roma, in tre in auto senza mascherina: multato

Sono circa 10 le sanzioni effettuate stamattina dalla polizia locale a Roma in occasione dell'avvio della Fase 2. Secondo quanto si è appreso, hanno riguardato alcuni negozi di bigiotteria e borse che hanno riaperto pensando di rientrare nelle categorie autorizzate e le altre per spostamenti senza giustificazione. Sanzionate anche tre persone che si trovavano in auto senza mascherina e si spostavano senza valido motivo.

17:08 - Roma, non indossava mascherina: multato autista

Multato un autista di un bus di linea al centro di Roma perché non indossava la mascherina. Il conducente di un bus della linea 87 è stato sanzionato stamattina dalla polizia locale a largo di Torre Argentina. "Con la mascherina si appannano gli occhiali e non vedo niente" si sarebbe giustificato l'autista che ha ricevuto una sanzione di 400 euro.

17:06 - Dodici persone multate a Fiumicino, quattro stavano facendo il bagno

È di 516 persone controllate e 12 sanzioni il bilancio dei controlli messi in campo dal Commissariato di Fiumicino, nel corso dei servizi svolti nel ponte dall'1 al 3 maggio sul litorale, per verificare l'osservanza di quanto prescritto dai Decreti del Governo a tutela della salute pubblica. In particolare, il primo maggio è stato denunciato per false dichiarazioni a pubblico ufficiale un uomo di Fiumicino, che agli agenti che lo stavano controllando aveva dichiarato che si stava recando in Commissariato per denunciare un'arma. In realtà, la persona non si è mai presentata presso gli uffici di Polizia e dalle successive verifiche effettuate in casa è stato effettivamente trovato in possesso di un fucile non denunciato, che è stato sequestrato. Inoltre, domenica mattina quattro giovani, tre di Fiumicino e uno di Roma, sono stati sorpresi mentre facevano il bagno in mare: a tutti è stata contestata la violazione amministrativa. Infine, sempre la mattina del tre maggio, una moto da cross priva di targa è fuggita all'alt degli agenti ad un posto di controllo. Il conducente, minorenne, è stato rintracciato poco dopo presso la sua abitazione e sanzionato ai sensi del codice della strada; il motoveicolo è stato sequestrato, perché risultato non immatricolato.

16:49 - Tutto esaurito sui due voli da Roma a Palermo

Registrano il tutto esaurito i due voli Alitalia da Roma a Palermo, dopo l'avvio della Fase 2 e la possibilità per studenti e lavoratori di fare rientro in Sicilia con l'obbligo di registrarsi e di sottoporsi alla quarantena obbligatoria e all'esame del tampone. Stamane all'aeroporto Falcone-Borsellino sono sbarcati 96 passeggeri, la capienza massima prevista con l'obbligo di distanziamento all'interno dell'aereo. Lo stesso numero di passeggeri è previsto sul secondo volo in arrivo nel tardo pomeriggio da Fiumicino. Un potenziamento dei voli verso la Sicilia è stato sollecitato stamane dal Governatore Nello Musumeci: "Abbiamo chiesto al ministero dei Trasporti - ha scritto in un post su Facebook - di portare i voli da Roma per Palermo e Catania da due a quattro, sperando che l'Alitalia non si abbandoni a speculazioni, perché mi risulta che il costo dei voli negli ultimi giorni sia assolutamente inaccessibile è inaccettabile".

16:36 - Roma, medici: "Per riapertura ambulatori regole rigide"

"In attesa di provvedimenti del Governo sulle regole da seguire per la gestione in sicurezza di studi, ambulatori e poliambulatori", l'Ordine dei medici (Omceo) di Roma ha stilato un vademecum per gli operatori sanitari con indicazioni rigide contro il rischio di contagio. Il documento contiene linee precise e dettagliate per l'organizzazione delle sale d'attesa, delle aree cliniche dove il paziente viene trattato, l'ingresso delle persone che hanno bisogno di essere accompagnate e le aree dove possono lasciare gli oggetti personali, l'utilizzo dei bagni. In particolare, sulle prestazioni medico-odontoiatriche viene indicato di fornire al paziente tutte le informazioni utili, invitandolo a contattare il professionista per qualsiasi nuova sintomatologia non evidenziabile al momento della visita, imputabile ad una possibile infezione da Sars-CoV2.

16:08 - Bambino Gesù: "Stanza virtuale" per affetti da tumore

Per gli adolescenti affetti da tumore arriva la stanza virtuale di "Play4You". Si tratta di un'iniziativa ideata per superare i limiti imposti dalla malattia e dal periodo di quarantena per il Covid-19, ed è stata messa a punto dagli psicologi, dal personale medico e infermieristico e dagli educatori del Dipartimento di Oncoematologia e Terapia Genica e Cellulare del Bambino Gesù di Roma. A volere l'iniziativa è stato il professor Franco Locatelli,direttore del Dipartimento, che spiega: "Trattare un adolescente significa che devi essere disponibile a metterti in gioco e confrontarti su un terreno che non è più il tuo, da molti decenni. È come giocare una partita in trasferta". I ragazzi possono connettersi a Play4You tutti i pomeriggi, dal lunedì al venerdì, attraverso un apposito link che viene fornito ai partecipanti. Gli adolescenti ricoverati nei diversi reparti di oncoematologia, quelli che sono in day hospital e coloro che si trovano a casa, possono collegarsi per incontrarsi, giocare in gruppo o singolarmente, confrontarsi con persone che vivono la stessa "vita da paziente". Nella stanza virtuale sono sempre presenti uno o più specialisti del team per favorire e monitorare lo scambio tra i ragazzi. «Una stanza virtuale adibita al gioco era, inizialmente, una scommessa, in breve si è rivelata un'ottima idea - spiega Giuseppe Maria Milano, oncologo e referente del progetto -L'energia dedicata a stimolare l'attenzione del paziente oncologico anche a distanza, è stata ripagata da un successo inaspettato». L'iniziativa, che fa parte del progetto Adolescenti 4You, nato nel 2017, vede anche la partecipazione dei volontari dediti alle attività ludiche, di solito presenti in reparto, e appartenenti a diverse associazioni (Associazione Bambino Gesù Onlus, Associazione Edoardo Marcangeli Onlus, AssociazioneDavide Ciavattini Onlus).

15:49 - Roma, Raggi: "Al lavoro per navette aziendali"

"Stiamo lavorando per creare delle convenzioni affinché i dipendenti pubblici e delle grandi aziende private possano trovare un'alternativa al trasporto pubblico dedicata al loro specifico ufficio". Lo ha detto la sindaca Virginia Raggi, nel corso di una diretta Facebook con il vice ministro al ministero dell'Economia Laura Castelli sul tema della mobilità durante la fase 2 dell'emergenza coronavirus. "Quindi si pensava a un sistema di navette, shuttle, di autobus aziendali - ha spiegato Raggi - che, fatta una stima dei luoghi da cui vengono i dipendenti, possano fare delle tappe dedicate in alcuni punti di raccolta e li portino tutti insieme, nel rispetto del distanziamento, sul posto di lavoro". Per la sindaca in questo modo "ci sarebbe un assoluto abbattimento della promiscuità tra dipendenti di aziende diverse, limitando ancora di più occasioni di contagio". Questo sistema, "evita allo stesso tempo che queste persone non debbano usare auto private e possano usare un ulteriore mezzo dedicato del loro ufficio".

15:45 - Spallanzani: "È presto per conclusioni vaccino"

Non è ancora possibile giungere a conclusioni "di qualunque natura sull'efficacia" del candidato vaccino dell'azienda Takis: lo scrive oggi in una nota l'Istituto Spallanzani, in seguito alla notizia diffusa dall'azienda, relativa alla capacità di neutralizzare il nuovo coronavirus sulle cellule umane da parte degli anticorpi indotti nei topi.

15:31 - Lazio, 20 milioni a fondo perduto per bar e imprese turismo

Questa mattina ho convocato la commissione Turismo in cui l'assessore Pugliese ha annunciato lo stanziamento di 20 milioni a fondo perduto per le imprese ricettive del Lazio, bar, ristoranti, albergatori". Così in una nota il presidente della commissione Pasquale Ciacciarelli (Lega). "Una risposta seppur ancora molto limitata - aggiunge - che servirà a combattere l'emergenza Covid-19. In apertura avevo auspicato un lavoro sinergico tra maggioranza ed opposizione per fornire risposte adeguate agli operatori del settore e consentire al turismo del Lazio di ripartire. Sono soddisfatto perché in parte è stata accolta la mia proposta di 'Restart Lazio' che prevedeva 10.000 a fondo perduto per azienda al fine di ripartire". 

15:24 - Fiumicino, ristoratori a sindaco: stop Imu e Tari

Stop a Imu e Tari per i mesi di marzo, aprile e maggio ed abbattimento del 50 per cento per gli anni 2020 e 2021. Sospensione della tassa sul suolo pubblico. Parte del fondo straordinario per le emergenze da destinare alle attività di ristorazione chiuse. Sono alcune delle richieste contenute in una lettera che oggi circa un centinaio di ristoratori di tutte le località di Fiumicino hanno inviato al sindaco Esterino Montino. "La ristorazione e l'attività balneare - spiegano lo chef stellato Gianfranco Pascucci e Massimiliano Mazzuca, a nome delle associazioni Lungomare di Fiumicino e Periferia Iodata - sono un traino fondamentale per l'economia comunale. Senza un sostegno si rischia un effetto domino: chiusura delle attività, emorragia occupazionale e default per le casse comunali che verrebbero private di uno dei maggiori introiti fiscali". "Per questo chiediamo soluzioni semplici ma efficaci per combattere la crisi: sfruttamento delle superfici, anche aumento dove possibile, senza pagamento del canone per tutto il 2020. Budget per luminarie e manifestazioni in programma per dare manforte alle attività chiuse che devono pagare un affitto. Interlocuzione da parte del Comune con le banche del territorio per agevolare i processi burocratici per l'accesso al credito e ai fondi regionali e governativi. Promozione delle attività del territorio, anche nel corner aeroportuale. Stop al pagamento di Tari e Imu per i mesi di marzo, aprile e maggio e abbattimento del 50 per cento per gli anni 2020 e 2021. Parte del fondo straordinario per le emergenze da destinare alle attività di ristorazione chiuse". "Si tratta di proposte assolutamente fattibili che potrebbero sostenere un comparto che oggi non solo dà lustro a Fiumicino a livello nazionale, ma che svolge un importante ruolo sociale, creando occupazione ed economia soprattutto per le casse comunali. Uccidere la ristorazione e il turismo di Fiumicino significherebbe uccidere la città e privarla di uno dei suoi settori maggiormente produttivi".  

14:51 - Roma, Raggi: "In 7 giorni 23mila domande di buono affitto"

"Voglio darvi un aggiornamento sul contributo straordinario all'affitto 2020. In una settimana sono arrivate oltre 23 mila domande per il sostegno straordinario destinato alle famiglie che, a causa dell'emergenza coronavirus, hanno difficoltà a pagare il canone della casa dove abitano". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Tantissimi cittadini hanno scelto la modalità online per presentare la richiesta - aggiunge - e hanno potuto farlo anche nei giorni festivi, utilizzando un computer, un tablet o uno smartphone per accedere al portale di Roma Capitale: hanno compilato i campi richiesti e allegato un documento d'identità e una autocertificazione firmata. Una modalità nuova che, oltre all'accessibilità, ha anche il vantaggio di velocizzare la successiva erogazione del contributo. Poco più di 1.400 invece i cittadini che sono andati nelle oltre 120 edicole aderenti, hanno ritirato il modulo cartaceo e l'hanno presentato compilato in Municipio. Potete trovare l'elenco delle edicole convenzionate con Roma Capitale, i requisiti e tutte le informazioni sul bonus affitto 2020" sul sito del Campidoglio. "Vi ricordo - conclude Raggi - che le domande per richiedere il contributo, che coprirà una parte delle mensilità di affitto da pagare nel 2020, si possono presentare fino al 18 maggio".

14:45 - Roma, Raggi: "Cantieri e strade proseguono senza sosta"

"Proseguono senza sosta i cantieri sulle strade di Roma. I lavori nelle scorse settimane non si sono mai fermati, anche in un periodo di grande emergenza per l'Italia dovuto alla diffusione del Coronavirus". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Garantire una manutenzione costante delle infrastrutture è una nostra priorità - aggiunge - sempre nel rispetto delle disposizioni governative per la tutela della salute degli operatori nei cantieri. Abbiamo completato fondamentali interventi per il presente e il futuro di Roma puntando su infrastrutture strategiche come la Galleria Giovanni XXIII, riqualificata completamente a tempo record in entrambi i sensi di marcia dopo 15 anni di attesa e ora, finalmente, più sicura. Nel quadrante nord della città sono terminati i lavori di manutenzione straordinaria di via Aurelia, nel tratto tra via di Acquafredda e Piazza Irnerio. Un altro intervento molto atteso dai cittadini a causa dell'asfalto usurato e, quindi, pericoloso per la presenza di molti dossi e delle radici degli alberi. Il programma #StradeNuove raggiunge tutta Roma fino al suo litorale. Siamo intervenuti anche su uno degli assi viari più importanti del quadrante sud con la riqualificazione della via del Mare, nel tratto di competenza di Roma Capitale. Subito dopo il completamento di questo cantiere - aggiunge - nei giorni scorsi, abbiamo avviato i lavori su via Ostiense tra via di Malafede e via di Castel Fusano che contiamo di completare in breve tempo".

13:48 - Roma, in tempio caffè solo 30 caffè da asporto in 4 ore

Nel tempio del caffè romano, "Sant'Eustachio. Il caffè'" in quattro ore, dalle 7.30 alle 11.30, sono stati serviti soltanto 30 caffè da asporto contro gli abituali centinaia pre-Covid. A dirlo è il titolare Raimondo Ricci che per la prima volta dall'11 marzo stamani ha riaperto la serranda del suo famoso locale nel centro della Capitale. "Il mio obiettivo è riaprire per riniziare, ricominciare, esserci - spiega -. Impossibile per adesso parlare di guadagni, semmai limitare le perdite. Io avrei aperto anche regalandoli i caffè se me lo avessero permesso per dare un segnale, per far vedere che ci siamo, per far vedere che non è una questione di denaro. Non ci servono i contributi dello Stato, a noi serve il lavoro". Al Sant'Eustachio precovid lavoravano 12 dipendenti, ora sono tutti in cassa integrazione. "Oggi siamo soltanto io e mia figlia - dice - e bastiamo ed avanziamo per fare 30 caffè. La nostra è una clientela internazionale, con tanti turisti, politici, impiegati e anche romani che vengono dalle periferie in centro per prendersi il nostro caffè. In centro ormai sono pochissimi gli abitanti, i turisti non ci sono e la maggioranza degli impiega sono in smart working, quindi...". Fuori dal locale sono stati apposti dei cartelli con le avvertenze per l'emergenza coronavirus, alla cassa viene fornito gel disinfettante e all'interno c'è un percorso tracciato con delle frecce per l'entrata e l'uscita. "Entra un cliente alla vota - aggiunge il titolare - l'obiettivo ora è andare avanti, sopravvivere".

13:28 - Nel Lazio il 37,4 per cento dei positivi è a Roma

Il 37,4 per cento dei casi di coronavirus nel Lazio sono nella città di Roma, il 32,2% nella provincia della Capitale, il 9% a Frosinone, il 4,9% a Rieti, il 6,2% a Viterbo e l'8% a Latina. Mentre il 2,3% proviene da fuori Regione. E' quanto emerge dai dati resi noti dalla Regione sulla distribuzione dei casi di Covid 19 nel Lazio. Del totale dei casi registrati attualmente il 44% è in isolamento domiciliare e il 20% è ricoverato in una struttura sanitaria. L'1% è in terapia intensiva. I guariti sono il 27% dei casi. L'età media dei positivi - secondo quanto emerge dai dati - è di 57 anni. Il 52% sono donne e il 48% uomini.

13:03 - Roma, primo funerale: 15 a cerimonia con "ticket"

Quindici bigliettini dati alla famiglia per 'contare' e scegliere i 15 ammessi al funerale, tra parenti e amici, e altrettanti sui banchi della chiesa per indicare dove sedersi. Si è svolto così uno dei primi funerali celebrati di nuovo a Roma: nella chiesa di san Martino ai Monti, a due passi dal Colosseo, in pochi hanno dato addio a Mario, morto il primo maggio a 85 anni. Il coronavirus non c'entra. Era ricoverato in una clinica da tempo. "Per noi il funerale è stato un sollievo - racconta la moglie - anche se ci è dispiaciuto doverlo fare con pochi ristretti. Ma se penso a chi è morto settimane fa..". In chiesa tutti con la mascherina, non più di due seduti per banco. Fuori, alcune persone in attesa, ma niente assembramenti a fine funerale. La chiesa è stata pulita prima e dopo la cerimonia come racconta il parroco, padre Lucio. E' sua l'idea dei bigliettini. Abolito lo scambio della pace, l'ostia è stata distribuita avvicinandosi direttamente ai fedeli come prevedono le nuove regole. Assente la musica e soprattutto gli abbracci per le condoglianze. Solo qualcuno si è stretto comunque ai parenti, velocemente.

12:51 - Roma, "Spesa sospesa" con Comune e Unitalsi

"La Spesa Sospesa" è l'iniziativa promossa a Roma dall'Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) in collaborazione con l'Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale del Comune di Roma Capitale. "In questo momento di emergenza Coronavirus, questa iniziativa solidale può aiutare in maniera concreta le persone più bisognose della città - ha spiegato Preziosa Terrinoni, presidente Unitalsi della Sezione Romana - Laziale. "Con questa raccolta vogliamo promuovere la dignità delle famiglie che vivono momenti complessi anche per la sospensione delle attività lavorative". In molti supermercati della Capitale che hanno aderito all'iniziativa è possibile trovare i carrelli vuoti dove lasciare i generi alimentari. Tutti i prodotti raccolti nei supermarket verranno dati in consegna dal Comune di Roma ai volontari dell'Unitalsi che li distribuiranno alle famiglie bisognose e alle famiglie ospiti delle strutture di accoglienza dell'Unitalsi presenti a Roma.

12:27 - Spallanzani: "157 ricoverati e 394 dimessi"

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma "157 pazienti legati al Covid 19, di cui 100 positivi e 53 sottoposti ad indagine. 17 pazienti necessitano di supporto respiratorio. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture del territorio sono a questa mattina 394". E' quanto emerge dal bollettino medico di oggi dello Spallanzani, che ricorda: "L'istuto nell'ambito della sua flessibilità organizzativa è entrato nella fase 3, ovvero di accoglienza di pazienti positivi e sospetti, accolti da tutti i presidi ospedalieri e sociosanitari del Lazio".

12:16 - Roma, festa di compleanno in casa: 8 multati

Scoperta dai carabinieri della compagnia San Pietro a Roma, alla vigilia dell'avvio della Fase 2, una festa di compleanno 'illegale' in un'abitazione. Identificati e sanzionati tutti i partecipanti, tra festeggiato e ospiti, in totale 8 giovani. Ieri sera, su segnalazione di alcuni abitanti di zona, i Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo sono intervenuti presso un condominio in via Aurelia e, sentendo provenire diverse voci e musica da un'abitazione, hanno eseguito una verifica. Una volta all'interno, i militari hanno notato la presenza di 8 giovani, tutti studenti, che festeggiavano il 17° compleanno di uno dei partecipanti. Durante le fasi dell'identificazione dei presenti uno dei presenti, un 19enne romano, residente in quell'abitazione, si è prima rifiutato di fornire le proprie generalità e poi ha iniziato ad insultare e minacciare i Carabinieri. Il giovane è stato poi calmato e trovato in possesso di alcune dosi di marijuana. I militari lo hanno denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti, rifiuto di fornire le generalità e resistenza, oltraggio e minaccia a Pubblico Ufficiale. Al termine delle operazioni, i Carabinieri hanno sanzionato tutti gli 8 giovani per inottemperanza della normativa per il contrasto dell'emergenza epidemiologica Covid-19.

12:07 - Fiumicino, parchi riaperti

Già alcune decine di persone hanno ricominciato a rifrequentare questa mattina i quattro principali parchi del Comune di Fiumicino, riaperti, con la "Fase 2", nel rispetto delle direttive del Governo e della Regione Lazio. Le maggiori presenze, tra runners, giovani e genitori con bambini, mamme o papà con passeggini, nell'area di Villa Guglielmi a Fiumicino, il parco cittadino più grande, 10 ettari, dove si stanno anche completando le operazioni di taglio dell'erba. Meno presenze a Parco Tommaso Forti, Parco del Perugino a Parco Leonardo e presso la Pineta di Fregene. Le aree, con un solo varco di accesso, sono presidiate da squadre della protezione civile e delle associazioni di polizia e carabinieri in congedo, che fanno rispettare, anche con qualche segnalazione degli stessi frequentatori, gli accessi e le distanze interpersonali di sicurezza. Tali aree verdi sono utilizzabili solo a fini sportivi e per passeggiate di salute per adulti e bambini accompagnati. Le aree gioco dei più piccoli che si trovano al loro interno rimangono interdette come detta il Dcpm. Oggi il sindaco di Fiumicino Esterino Montino parteciperà, in videoconferenza, al vertice con Regione e gli altri sindaci dei comuni costieri laziali per pianificare gli scenari futuri per la riapertura delle spiagge (Fiumicino ha 24 chilometri di costa ed oltre un centinaio di attività balneari). Oggi, nel comune, è ripartito anche tutto il servizio di trasporto pubblico locale, così come era organizzato prima dell'emergenza sanitaria, con pronta ai capolinea una vettura di scorta che partirà in ogni momento e per quella linea che dovesse rivelare una utenza maggiore del possibile, in esubero, tramite il contapersone inserito sulla porta anteriore. Domani riapriranno anche i cimiteri comunali di via Portuense, Santa Ninfa e Palidoro.

11:27 - Consorsio Frascati propone misure salva-settore

Sostegno regionale aggiuntivo per la vendemmia verde sulle uve doc e docg, aiuto alla distillazione delle doc e docg con riferimento ai prezzi di mercato e conservazione del bonus di 3000 euro anche per chi estirpa e non reimpianta subito il vigneto. E' quanto richiede il Consorzio Vini Frascati alla Regione Lazio per il crollo delle vendite del vino nei canali horeca in Italia e lo stop totale delle esportazioni con il lockdown che ha generato - spiega una nota - un incremento delle giacenze e il crollo dei fatturati. Tra le misure sottoposte anche la riduzione generale della resa per ettaro, (ad esempio il 20% su tutto il territorio regionale), per i vini delle doc, delle docg, dell'igt e del vino da tavola e un aumento dei finanziamenti sul vino e sui vigneti per finanziare le domande di impianto di nuovi insediamenti. "Il comparto vitivinicolo - spiega il presidente del Consorzio Vini Frascati Felice Gasperini - ha bisogno al più presto di strumenti economici concreti per poter contenere le ingenti perdite subite finora e poter impostare la ripresa". "Le proposte, tutte di buonsenso e fattibili - aggiunge - vanno nella direzione della vendemmia verde parziale e della distillazione volontaria, due strumenti per salvare l'annata 2020. Attendiamo le risposte del Governo nazionale e regionale ma dobbiamo fare presto". A livello nazionale il Consorzio di tutela chiede in particolare la cancellazione dell'Imu 2020 per i fabbricati legati alla filiera vitivinicola, la tutela dei crediti legati al canale horeca, con particolare attenzione ai crediti dei clienti che chiuderanno l'attività. La restituzione dei prestiti per liquidità a 20 anni, con almeno 2 anni di preammortamento.

11:18 - Roma, code ai bar per caffè d'asporto

File ordinate nei bar del centro di Roma, che oggi dopo il lockdown hanno riaperto i battenti. Nei locali più grandi sono state attrezzati dei veri e propri percorsi dove il cliente entra, paga, ritira il caffè e subito esce con il suo bicchiere di plastica. Non sono mancate le lamentele per le attese da parte di chi aveva soltanto pochi minuti di pausa dal lavoro. In molti locali all'ingresso vengono forniti disinfettanti e in alcuni casi anche i guanti. La maggioranza dei clienti si sono presentati nei bar con le mascherine e per chi non le indossava il pagamento e la consegna è stata effettuata direttamente all'esterno dei locali. Il rito del caffè consumato al bar è stato sostituito con l'asporto, ma i romani non hanno abbandonato l'abitudine a fare le più disparate richieste: dal caffè semplice al marocchino, dal cappuccino schiumato a quello biologico.

11:16 - Accordo Campus Biomedico con ambasciata Santa Sede

Un memorandum di collaborazione è stato siglato tra il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma, nella persona del direttore generale Paolo Sormani, con il Corpo Diplomatico accreditato presso la Santa Sede, rappresentato dall'Ambasciatore decano Georgios Poulides, al fine di garantire agevolazioni all'assistenza sanitaria. L'accordo, che fa parte del Programma Heath and Diplomacy coordinato dal prof. Massimo Maria Caneva presso il Policlinico Universitario, "arriva in un momento particolarmente delicato della salute pubblica non solo del nostro Paese - si legge in una nota -, ma anche di quella a livello internazionale con le drammatiche conseguenze dell'attuale pandemia alla quale il Policlinico ha prontamente risposto con la creazione di un Covid Center totalmente indipendente dalla struttura ospedaliera e attivo ormai da più di un mese con posti letto di terapia intensiva ed assistenza di secondo livello". L'Ambasciatore Poulides ha personalmente visitato il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico esprimendo apprezzamento e sottolineando tra l'altro che "la struttura rappresenta oggi a Roma un luogo dove la professionalità e l'attenzione per la persona umana si uniscono alla competenza dell'assistenza sanitaria e all'affetto rivolto ai pazienti che hanno sempre necessità di superare, aiutati dal personale sanitario, la loro la sofferenza nella malattia". "Si tratta certamente di impegnare il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico in attività di eccellenza a livello internazionale, ma non solo! Infatti l'intento del Programma Health and Diplomacy è quello di porre i presupposti per un nuovo dialogo tra gli ambienti scientifici relativi alla salute preventiva ed assistenziale con quelli della Diplomazia - ha sottolineato il direttore generale Sormani - per affrontare le nuove sfide internazionali e per garantire una vera salute globale".

11:11 - Roma, pochi passeggeri sulla metro

Qualche decina di persone sulla metropolitana di Roma, tutti con mascherine e distanziati fra loro. Ad esempio sulla linea A nella tratta Termini-Ottaviano, che va dalla stazione al Vaticano e in epoca pre Covid era strapiena di turisti, stamani ci sono al massimo quattro persone sedute alternate per ogni spazio della carrozza (normalmente seduti il doppio). Come prevedono gli adesivi distanziatori che sono sui sedili 'vietati', per tenere la distanza di sicurezza (su quattro posti vicini, disponibili solo quelli più esterni). Non ci sono file lungo le banchine in attesa dei treni.
Debutto con pochi passeggeri nella Fase 2 sulla metropolitana di Roma. Tutti con le mascherine e distanziati fra loro. Ad esempio sulla linea A nella tratta Termini-Ottaviano, che va dalla stazione al Vaticano e in epoca pre Covid era strapiena di turisti, durante una corsa stamani c'erano in una carrozza quattro persone sedute alternate come prevedono i marker che evidenziano i sedili 'vietati', per tenere la distanza di sicurezza. Su quattro sedili vicini, ad esempio, sono disponibili solo quelli più esterni. Non ci sono file lungo le banchine in attesa dei treni dove una segnaletica a terra indica la distanza da mantenere tra un passeggero ed un altro.

10:56 - Roma, traffico più intenso su Gra: bus e metro ok

La Fase 2 ha portato a Roma un po' di traffico soprattutto sul Gra. Traffico intenso e code sono state rilevate sul Grande Raccordo Anulare in zona Castel Giubileo, nel quadrante nord della città, su via Flaminia in direzione centro. Rallentamenti a causa di una chiusura per lavori anche su tangenziale est in zona Foro Italico. Al momento la polizia locale non registra criticità alle principali fermate di bus e metro nel centro della Capitale, come Largo Argentina, piazza Berberini, Termini e piazza Venezia che sono abitualmente tra le più affollate. Sui bus i passeggeri, almeno in questo avvio di mattinata, rispettano le prescrizioni di mascherina, distanziamento e contingentamento. Atac ha messo in campo 1300 bus mentre Roma Tpl che serve le linee periferiche ha operativa la flotta al 66% con meno di 300 mezzi oggi in strada.

10:32 - Ostia, spiagge off limits e runner sul lungomare

Spiagge off limits, accessi alla battigia blindati, runner sul lungomare e controlli di polizia e vigili urbani. Anche Ostia prova a ripartire nel primo giorno della fase 2. Al mare di Roma sono numerose le persone che hanno approfittato dell'allentamento dei divieti per fare una passeggiata sul lungomare o per allenarsi a due passi dalla spiaggia, il cui accesso resta comunque vietato. Restano chiusi il pontile e piazza dei Ravennati, dove sono in corso i lavori. All'accesso sul litorale ci sono i controlli della polizia locale mentre agenti in moto pattugliano il lungomare. Nonostante la calda giornata primaverile e la voglia di tornare all'aria aperta, non si segnalano particolari problematiche o assembramenti. Quasi tutti indossano la mascherina di protezione e mantengono la distanza di sicurezza. Qualche disagio è stato invece segnalato nelle prime ore del mattino sulla Rona-Lido, con alcuni passeggeri che hanno lamentato una mancanza di controlli su chi non rispettava le nuove normative.

10:21 - Termini: bus semivuoti nel Piazzale dei Cinquecento

Autobus semivuoti nel Piazzale dei Cinquecento, davanti alla stazione Termini di Roma. Snodo di decine di linee, a bordo si vedono pochissimi passeggeri, spesso meno di 10, e non ci sono persone in fila lungo le banchine. Per salire è obbligatorio l'uso della mascherina, come ricordano cartelli sulle porte. Altri raccomandano di aspettare che scendano i passeggeri prima di salire e di tenere almeno un metro di distanza. Anche per questo alcuni sedili sono "vietati", come indicano gli adesivi sui posti off limits.

9:55 - Termini: pochi passeggeri, timore per la metro

Sono soprattutto passeggeri provenienti dai comuni vicino Roma o dalla Campania quelli arrivati finora alla stazione Termini. Pochissime le Frecce in circolazione. Molti viaggiatori raccontano che a bordo c'era poca gente per cui è facile tenere le distanze. Sui treni regionali non ci sono gli adesivi sui sedili, previsti invece sulle Frecce. Per alcuni il problema è' all'arrivo a Roma, come racconta un'agente immobiliare che deve necessariamente prendere la metro per raggiungere l'ufficio. "Questo mi preoccupa un po', é il primo giorno che torno al lavoro dopo due mesi, ho un po' paura ma non posso fare diversamente". Un lavoratore proveniente da Frosinone ha deciso di viaggiare con la bici a bordo, che userà per spostarsi nella Capitale. Qualcun altro, che può, preferisce camminare. In stazione ai varchi davanti ai binari si creano file di persone soprattutto all'arrivo dei treni, molto meno in partenza. A chi scende dai treni viene misurata la temperatura da parte dei volontari della Croce rossa, come succede da settimane e, riferiscono, la gente è disponibile.

9:41 - Roma riapre, rivoluzione orari e droni per controlli

Bus e metro fino alle 23:30, esercizi commerciali aperti fino alle 21:30 ma take away e delivery consentiti anche oltre, ora di punta spalmata dalle 8:30 alle 11:30 e l'80% dei dipendenti capitolini in smart working. E poi stazioni, bar e locali sorvegliati speciali con droni a sorvolare i parchi che iniziano a riaprire i cancelli, prime fra tutte Villa Borghese e Villa Pamphilj. Si è svegliata così Roma oggi, giorno della ripresa per un cauto allentamento del lockdown dopo 55 giorni di serrata. La parola d'ordine è ora evitare assembramenti dunque i controlli si concentreranno dal centro alla periferia anche su altri polmoni verdi aperti come Circo Massimo, l'area nei pressi di Caracalla, Villa Celimontana, parco Carlo Felice, Villa Fiorelli, Villa Gordiani, Parco Schuster e Villa Bonelli e anche, sul litorale, la pineta di Castel Fusano e quella di Acque Rosse ma non sarà possibile organizzare picnic. Off limits anche scivoli e altalene per i più piccoli. Le mascherine da oggi sono obbligatorie "in tutti i luoghi aperti al pubblico al chiuso" e "negli incontri all'aperto, anche con una sola persona", come dispone un'ordinanza regionale.

9:05 - Doppia fila a Termini, flusso passeggeri moderato

Una fila per salire un'altra per scendere dai treni, controllo dell'autocertificazione in entrambi i varchi e volontari della Croce rossa che misurano la temperatura a chi è in partenza con termoscanner. È lo scenario alla stazione Termini di Roma nel primo giorno della fase 2. Numerosi i passeggeri in coda per mostrare i documenti e con le mascherine, obbligatorie sui convogli. In circolazione soprattutto treni regionali diretti in altre città del Lazio o della Campania. Per i controlli, in aiuto alla polizia ferroviaria ci sono militari e volontari della Protezione civile del raggruppamento operativo emergenze. Arrivando in stazione dall'ingresso principale di piazza dei Cinquecento, i passeggeri devono seguire il percorso delimitato da strisce mobili bianche e rosse e, per terra, da adesivi verdi con la scritta 'Rispetta la distanza sociale'.

8:42 - Villa Pamphili aperta, runner in parchi e in centro

Si è svegliata invasa dai runner la Capitale, dopo l'allentamento delle restrizioni. Villa Pamphili è regolarmente aperta e diverse persone corrono o camminano, alcuni indossando la mascherina e mantenendo il distanziamento. Le aree gioco per bambini sono recintate e i vigili urbani controllano che tutti rispettino le norme previste dalla fase 2. In tutta la città gli appassionati del fitness hanno aspettato l'alba per poter indossare nuovamente le scarpe da ginnastica e mettere alla prova la loro resistenza dopo quasi due mesi di fermo. Anche nella centralissima in via del Corso sono diversi i runner che corrono sui marciapiedi in una Roma che sembra tornata alla normalità anche per via del traffico. 

8:36 - Tornano a Ciampino aerotaxi e voli privati

Oggi è ripresa a Ciampino l'attività di volo dell'Aviazione Generale. Il ritorno degli aerotaxi e dei voli privati si è reso possibile dopo il ripristino dei servizi aeroportuali in osservanza del Decreto Interministeriale. In attesa che nello scalo romano, dove peraltro i voli degli Enti di Stato e dell'aviazione cargo non hanno mai smesso di operare, torni anche il traffico commerciale di linea, la società di gestione Aeroporti di Roma nel suo impegno di supporto alla ripresa, ha intanto provveduto ad una rimodulazione degli spazi resasi necessaria per garantire il distanziamento sociale che viene indicato dalla nuova segnaletica presente nelle aerostazioni. Sono state poi incrementate le indicazioni e le informazioni sui monitor di servizio ed aggiunti totem informativi unitamente a depliant e installazioni di dispenser di gel igienizzante a servizio di viaggiatori e addetti aeroportuali. Presso le postazioni di sicurezza e per il controllo passaporti, sono state inoltre installate barriere in plexiglass. Presenti anche termoscanner per la misurazione della temperatura corporea dei passeggeri. Attento ed accurato è stato tra l'altro il lavoro di sanificazione dell'intero perimetro aeroportuale effettuato dagli addetti che, con l'ausilio di pistole igienizzanti e appositi camioncini, hanno operato sia nelle zone interne (banchi check-in, metal detector, contenitori porta oggetti, sedute d'attesa, toilette, carrelli per il trasporto delle valigie) sia in quelle esterne (strade, aree di parcheggio a tempo, stalli per i taxi).  

8:22 - Virginia Raggi: "Ora prudenza e responsabilità"

 "Oggi in tutta Italia inizia la #Fase2 dopo il lockdown. È il momento di ripartire con prudenza ma soprattutto è il momento della responsabilità. Di tutti noi cittadini. #NonAbbassiamoLaGuardia #RomaRiparte". Così in un tweet la sindaca di Roma Virginia Raggi.

8:16 - Roma, sui bus con la mascherina e distanziati

Sul bus in mascherina e a distanza. Oggi è partito il nuovo servizio di trasporto a Roma per la Fase 2. Capienza al 50% su bus e metro, obbligo di mascherina e distanza di sicurezza sono le principali prescrizioni. Per ora sui bus non si rilevano criticità riguardo il numero di passeggeri che possono sedersi solo sui sedili non contrassegnati da marker. In servizio circa 1.300 bus e anche convogli delle tre linee metro che hanno ripreso a circolare dalle dalle 5:30. In servizio anche le linee Roma-viterbo, Termini-Centocelle e Roma -lido. Le corse di finiranno alle 23:30 mentre resta sospeso il servizio notturno. Le Ztl (centro, Tridente e Trastevere) sono aperte ma tornano le strisce blu a pagamento.

7:59 - A Roma più auto in giro e passeggeri a Termini

Più auto in giro nella Capitale e più passeggeri in transito stamattina alla stazione Termini, con l'avvio della Fase 2 dell'emergenza coronavirus. Nello scalo romano c'è un maggior flusso di persone rispetto alle scorse settimane, ma al momento la situazione sarebbe "scorrevole". Lieve intensificazione del traffico in alcune strade della città, in particolare Salaria, Prenestina, sulla via Cristoforo Colombo in direzione Roma e sulla Tangenziale est dove in zona Corso Francia c'è una chiusura per lavori con un doppio senso di marcia nella carreggiata in direzione dello stadio Olimpico. Dalla mezzanotte sono scattate le nuove misure di sicurezza per la Fase 2. Massima attenzione a eventuali assembramenti che potrebbero formarsi ora che ci saranno più persone che tornano a circolare in città e a garantire il rispetto delle distanze di sicurezza. Sotto la lente ci sono i capolinea dei bus, i principali snodi ferroviari, i parchi e l'esterno dei locali che riapriranno per la vendita da asporto.

7:23 - Scattate misure a Roma, controlli anti-assembramento

Controlli nei principali snodi ferroviari, ai capolinea di bus e fermate metro. Sotto la lente anche parchi, ville storiche e l'esterno dei locali che potranno riaprire per la vendita d'asporto. Sono scattate nella Capitale le nuove misure di sicurezza per l'avvio della Fase 2 dell'emergenza Coronavirus. Massima attenzione a eventuali assembramenti che possono crearsi ora che si sono allentate le maglie dei divieti e più persone ritornano a circolare in città. Controlli dalle prime ore del mattino nelle principali stazioni della città per verificare arrivi e partenze, come anche in scali aeroportuali, marittimi e sulle strade di ingresso e di uscita dalla città. Massima l'attenzione anche ai capolinea dei bus e stazioni metro. Da oggi bus e metro potranno circolare fino alle 23:30 ma la capienza di ogni mezzo è ridotta. Si allunga l'orario di chiusura dei negozi, fissato alle 21:30, per chi può aprire. Riaprono anche i parchi. Saranno consentite passeggiate e jogging, rispettando le distanze di sicurezza ed evitando assembramenti, mentre rimarranno chiuse le aree gioco per bambini.

7:14 - Frosinone, questa mattina riapre il cimitero

Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha disposto la riapertura della struttura cimiteriale da questa mattina. "Abbiamo svolto opere di manutenzione ordinaria e straordinaria per garantire la riapertura del cimitero in sicurezza, ma questo non significa che in un luogo di culto e di spiritualità interiore, come il cimitero di Colle Cottorino, non debbano essere rispettati quei protocolli rigidi e indispensabili, volti ad attenuare rischi di diffusione del Covid-19". Gli ingressi saranno limitati a 100 ogni ora e, a partire dalle 9 fino alle 15. "Vi è tutto il tempo per onorare con tranquillità la memoria dei propri defunti - ha aggiunto Ottaviani -, senza creare file o avvicinamenti. Sarà obbligatorio tenere la distanza di almeno due metri tra le persone, che dovranno indossare, tutte, le mascherine, almeno in questa prima fase della ripartenza, tenuto anche conto del fatto che il Comune di Frosinone ha distribuito, gratuitamente, circa 42mila mascherine, lavabili e riutililizzabili, all'intera popolazione. Per coloro che intenderanno utilizzare i servizi idrici per vasi ed essenze floreali, sarà indispensabile munirsi di guanti, anche nel rispetto delle prerogative degli altri".

7:08 - Roma, da oggi le strisce blu tornano a pagamento

Da oggi tornano a pagamento la sosta sulle strisce blu nelle strade di Roma "e, per chi non ha un abbonamento Metrebus, i parcheggi di interscambio". E' quanto fa sapere l'Agenzia per la mobilità. "I parcheggi di interscambio - prosegue la nota - sono aperti con orario compatibile a quello del servizio metroferroviario: apertura ore 5:15, chiusura ore 0:30. Le zone a traffico limitato Trastevere, Tridente e Centro Storico restano non attive".

7:02 - Virginia Raggi: "Gradualmente apriremo tutti i parchi di Roma"

"Gradualmente riapriremo tutti i parchi e le ville storiche di Roma. Sarà fondamentale rispettare le distanze e le regole per evitare il rischio di contagio". Così su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi. "È possibile passeggiare, mantenendo la distanza di un metro, fare attività fisica a distanza di due metri l'uno dall'altro, andare in bicicletta, passeggiare con i figli o con il cane e curare l'orto. Non sarà consentito, invece, l'utilizzo delle aree gioco per i bambini né delle attrezzature sportive. Non si potranno fare attività ricreative di gruppo, giochi di squadra, né organizzare picnic o usare i bagni pubblici. Confido nel buon senso di tutti i cittadini. Deve essere chiaro che l'emergenza non è cessata e che la riapertura dei parchi non vuol dire tornare alle abitudini che avevamo prima. La prudenza continua a essere necessaria. I controlli nelle aree verdi proseguiranno, anche con l'utilizzo di droni, per verificare il rispetto delle regole".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24