Coronavirus, nel Lazio 140 nuovi casi e 33 guariti nelle ultime 24 ore

Lazio

Lo rende noto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. Attraverso il bollettino quotidiano, l'Istituto Spallanzani, dove attualmente sono ricoverati 165 pazienti positivi, ha annunciato nuove dimissioni in giornata

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma 

Sono 140 i nuovi casi di coronavirus registrati nel Lazio, mentre i guariti nelle ultime 24 ore sono stati 33, che portano il totale a 720. A renderlo noto è l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. Sono invece 3.730 le persone attualmente positive.
"In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali sono questa mattina 252", recita il bollettino giornaliero dello Spallanzani. Intanto, la Regione Lazio dice che si può "considerare considerare chiuso il cluster di Nerola. Alla luce degli approfondimenti, e ringrazio lo Spallanzani che li ha condotti, le misure restrittive andranno a scadenza il 14 aprile". In mattinata ha parlato in video conferenza anche il presidente Nicola Zingaretti, spiegando che "quello che qui nel Lazio ha fatto la differenza è l'unità del sistema: ringrazio per questo le opposizioni politiche del Consiglio regionale". (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

19:10 - Raffica di sanzioni nel Frusinate: 73 in poche ore

In poche ore i carabinieri del comando provinciale di Frosinone hanno elevato sanzioni nei confronti di 73 persone per il mancato rispetto delle misure di contenimento del coronavirus nell'ambito di controlli intensificati in tutta la provincia che hanno portato a controllare 734 esercizi pubblici e oltre tremila persone. Undici sono state sorprese in violazioni a Frosinone e ben trenta nel territorio di competenza della Compagnia di Pontecorvo. In questo caso sono stati ‘pizzicati’ anche due coniugi giostrai, di San Vittore nel Lazio, che erano a pranzo nell'abitazione di alcuni familiari. Inflitte sanzioni ad altre 25 persone pure a Cassino perché, durante i controlli, non hanno fornito una plausibile giustificazione rientrante nei casi d'urgenza previsti dalle limitazioni per l'emergenza sanitaria. I militari dell'Arma, in questo caso, hanno trovato anche cinque giovani in piazza intenti a bere birra. 

18:57 - Tablet per pazienti in struttura Covid nel Reatino

"Da alcuni giorni gli ospiti della struttura Covid S. Lucia della Asl di Rieti hanno a disposizione alcuni tablet donati dalla Fondazione Varrone per superare l'isolamento e mettersi in contatto con i familiari. L'iniziativa, volta a supportare gli ospiti, molti dei quali disorientati e provati dall'emergenza in corso, è garantita ogni giorno dal personale medico ed infermieristico e dall'equipe medica di psicologi dell'emergenza aziendali, operanti nella Struttura". Così in una nota la Asl di Rieti. "I tablet - aggiunge - consentono di fare videochiamate in diretta, con una visualizzazione più ampia rispetto ai telefonini, e di inviare o ricevere videomessaggi che possono essere visualizzati o recapitati ai pazienti".  

18:06 - A Fiumicino i positivi rimangono 25

Nel comune di Fiumicino il numero delle persone positive è stabile a 25; scende a 60 (63 ieri,ndr) quello delle persone in sorveglianza attiva perché contatti diretti di positivi. Lo rende noto il sindaco Esterino Montino in base ai dati aggiornati dei contagi da covid-19 a Fiumicino comunicati dalla Asl Rm3. “Sono dati positivi che ci convincono di come le misure intraprese finora stiano funzionando – sottolinea Montino - Per cui ribadisco l’appello lanciato con la lettera aperta:anche se ci piacerebbe tanto goderci il sole, le spiagge e la campagna, restiamo a casa anche a Pasqua e a Pasquetta. Non vanifichiamo gli sforzi fatti finora”.

17:38 - Nel Lazio 3.730 attualmente positivi

Sono 3.730 gli attuali casi positivi Covid 19 nella Regione Lazio, di cui 2.263 sono in isolamento domiciliare, 1.264 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 203 sono ricoverati in terapia intensiva. Infine, 273 sono i pazienti deceduti e 720 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 4.723 casi.

17:18 - Due nuovi positivi nel Reatino

"All'esito delle indagini eseguite nelle ultime ore, si evidenziano 2 nuovi soggetti positivi al test Covid-19. Un soggetto è residenti/domiciliato nel comune di Rieti. Un soggetto è residente nel comune di Roma. In provincia di Rieti salgono pertanto a 385 i soggetti positivi". È quanto rende noto il nuovo bollettino sanitario diramato dalla direzione generale della Asl di Rieti. Risultano in sorveglianza domiciliare 336 soggetti, 328 dei quali sono asintomatici, mentre 8 sono sintomatici e già sottoposti al tampone. Sono, invece, 29 i soggetti usciti dalla sorveglianza domiciliare. 

16:45 - Papa dona respiratore e materiale sanitario all’ospedale di Albano

Occhiali, tute protettive, mascherine e materiale necessario per l'assistenza e la cura dei contagiati sono arrivati all'Ospedale Regina Apostolorum delle Suore Figlie di San Paolo, ad Albano Laziale (Roma), recentemente convertito in Centro per malati Covid-19. I supporti sono stati donati da Papa Francesco e inviati al vescovo della città, monsignor Marcello Semeraro. Il Papa - riferisce Vatican News - ha inviato allo stesso presule un respiratore per la cura dei degenti nelle terapie intensive della stessa struttura.  

16:31 - Due bambini positivi in palazzo isolato a Roma

Due bambini positivi al coronavirus sono in trasferimento con le madri dal Selam Palace, il palazzo occupato alla periferia di Roma isolato nei giorni scorsi, al Covid Center Bambino Gesù. E' quanto emerge dal bollettino di oggi della Regione. L'edificio era stato isolato nei giorni scorsi dopo due sospetti casi di coronavirus e presidiato da esercito e forze dell'ordine per la vigilanza durante l'avvio dei test sanitari. Nello stabile di via Arrigo Cavaglieri alla Romanina, secondo le stime delle forze dell'ordine, abitano circa 600 persone in gran parte migranti.

16:17 - Nel Lazio 140 nuovi casi e 33 guariti nelle ultime 24 ore

"Oggi registriamo un dato di 140 casi di positività e un trend al 3%. Continua la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (15.531) e coloro che sono entrati in sorveglianza (12.902): oggi nella Asl Roma 1 il numero di chi esce dalla sorveglianza (1.800) è il doppio di chi entra (900)". Così l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19. "Per quanto riguarda i guariti salgono di 33 unità (22 al Policlinico Gemelli, 7 Umberto I e 5 a Tor Vergata) arrivando a 720 totali, mentre nelle ultime 24h i decessi sono stati 10 e sono stati eseguiti oltre 65 mila tamponi", ha commentato D’Amato.
"Tutte le organizzazioni sindacali hanno sottoscritto un accordo che prevede il riconoscimento di 1.000 euro agli operatori sanitari impegnati nel contrasto al Covid-19", ha ricordato l'assessore sottolineando “lo straordinario impegno degli operatori ai quali va il nostro più sincero ringraziamento". Per quanto riguarda infine i dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 109.800 mascherine chirurgiche, 61.550 maschere FFP2, 550 maschere FFP3, 1.530 tute idrorepellenti, 36.500 calzari, 42.800 guanti, 62.200 cuffie.

15:29 - Raggi: "Al via la distribuzione di 45mila pacchi di cibo"

"A Roma stiamo cercando di aiutare le persone e le famiglie che vivono maggiori difficoltà in questo momento delicato. Non solo i Buoni Spesa sono già in distribuzione a migliaia di famiglie che hanno fatto la domanda, ma da oggi è partita la consegna di circa 45 mila pacchi alimentari". Lo scrive su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi. "Abbiamo investito 1 milione di euro per acquistarli e per far in modo che arrivassero prima di Pasqua - aggiunge - Ogni pacco contiene 1 kg di pasta, 4 confezioni di pomodori pelati da 250 gr, mezzo kg di caffè macinato, 1 kg di farina, 1 kg di zucchero, 4 scatolette di tonno, 2 tavolette di cioccolata, 1 bottiglia di olio evo; 1 pacco di biscotti e 1 litro di latte a lunga conservazione. In questo modo riusciremo a intercettare sempre più cittadini in stato di bisogno, compresi coloro che rischiano di risultare 'invisibili'. Voglio ringraziare tutta la rete degli esercizi commerciali che si è attivata con noi per aiutare e sostenere singoli e famiglie. Insieme ce la faremo”. 

14:22 - Zingaretti: "Nel Lazio la differenza l'ha fatta l'unità"

"Quello che qui nel Lazio ha fatto la differenza è l'unità del sistema: ringrazio per questo le opposizioni politiche del Consiglio regionale". Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, nel corso di una videoconferenza stampa. "La Regione non ha decreti attuativi - ha aggiunto - ogni nostro atto si concretizza quando il Consiglio lo approva. Il vicepresidente Leodori due volte a settimana incontra i capigruppo di maggioranza e opposizione, e questo ha favorito sviluppo e celerità dei provvedimenti". Zingaretti ha poi ricordato le settimane in cui è stato ammalato di coronavirus e costretto nella sua casa: "Ho cercato di contribuire dalla mia stanza - ha detto - ma sono orgoglioso di una squadra eccezionale che anche in momenti difficili ha portato avanti un lavoro difficile. È stato fatto e reso possibile grazie anche alle opposizioni politiche. Possiamo dire che questa Regione è in buone mani - ha concluso - Anche chi la pensa diversamente si è unito per salvare la comunità. Dobbiamo continuare con questo spirito, anche con idee diverse lavorare per il bene comune del Lazio, dell'Italia e dell'Europa".

13:46 - D'Amato: "Sistema Lazio ha tenuto grazie a tempestività e organizzazione"

Il 'Sistema Lazio' ha tenuto grazie a due elementi, "tempestività e organizzazione": "Il Lazio è in alert dal 21 gennaio, e il 24 gennaio proprio qui, allo Spallanzani, furono redatte le procedure. Fuori si parlava di Bibbiano e di Sardine, noi parlavamo del Covid-19 e degli operatori sanitari". Così l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato ha rivendicato il lavoro fatto in Regione Lazio per il contrasto al coronavirus. "Il contrasto - ha aggiunto - non è casualità ma deriva da un lavoro operativo". D'Amato ha mostrato delle slide, nelle quali sono stati ricordati i numeri della macchina organizzativa regionale: 2.200 posti ordinari nella rete Covid e 434 posti letto di terapia intensiva, con 9 hub; oltre 1400 assunzioni di medici e infermieri; 4 'zone rosse'. In particolare una slide dimostra come l'evoluzione del numero dei positivi del Lazio sia nettamente più 'piatta' rispetto a quella di altre regioni come la Lombardia, che invece ha avuto nel corso del tempo un drastico innalzamento. 

13:20 - Pronti 300 mila test sierologici

Nei prossimi giorni partirà nel Lazio la prima campagna di test sierologici: saranno 300 mila e riguarderanno tutto il personale sanitario, le Rsa e le forze dell'ordine. Lo hanno annunciato il governatore e l'assessore alla Sanità del Lazio Nicola Zingaretti e Alessio D'Amato nel corso di una videoconferenza stampa. "Abbiamo intenzione nel quadro metodologico del comitato tecnico-scientifico - ha detto D'Amato - di estendere a una platea iniziale di 300 mila persone i test di sieroprevalenza, innanzitutto tutto il personale sanitario, le Rsa, e le forze dell'ordine. Si tratta di 'blocchi molto importanti' ed è un intervento che partirà nei prossimi giorni una volta che partiranno le metodologie a livello nazionale. Quantitativamente però faremo uno sforzo in più - ha detto ancora D'Amato - ma per noi è importante per capire il livello di diffusione del virus".

13:11 - Regione Lazio: "Dal 14 aprile stop restrizioni Nerola"

"Possiamo considerare chiuso il cluster di Nerola. Alla luce degli approfondimenti, e ringrazio lo Spallanzani che li ha condotti, le misure restrittive andranno a scadenza il 14 aprile". Lo ha annunciato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, in videoconferenza stampa.  "Dai dati rilevati dall'approfondimento diagnostico - ha affermato leggendo una relazione - è emersa la negatività al test sierologico di tutti i testati. Il tampone ha confermato tutte le negatività tranne una. L'assenza di nuovi casi confermati suggerisce una scarsa diffusione dell'infezione". Quella di Nerola, ha concluso D'Amato, "è stata un'esperienza importante che ci aiuterà nei test di sieroprevalenza".

13:03 - Nicola Zingaretti: "In librerie Lazio con guanti e maschera"

"Se si dovesse andare all'apertura delle librerie, almeno nel Lazio l'ingresso dovrà prevedere l'obbligo della mascherina e dei guanti, come strumento di prevenzione del contagio e anche il contingentamento degli ingressi. Il distanziamento sociale non finisce qui". Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in videoconferenza stampa.

12:35 - Controlli della guardia costiera sulle strade a Fiumicino

Fino a Pasquetta anche la guardia costiera concorre ai controlli sul litorale e sulle strade di Fiumicino, per evitare presenze non giustificate in violazione delle disposizioni sull'emergenza Coronavirus. Questa mattina, hanno interessato la zona del faro di Fiumicino, le aree di ingresso ad Isola Sacra e Focene, ma le verifiche contemplano anche i territori di Fregene e Maccarese.

11:57 - Esterino Montino: "Fiumicino sta mostrando lato migliore"

Sono diversi i gesti di solidarietà avvenuti a Fiumicino. "Una riguarda una grande azienda del territorio. Grande per estensione e fatturato, con una storia molto lunga e radicata nel territorio. È la Maccarese Spa che non ha certo bisogno di presentazioni, come si dice in questi casi. Ieri l'amministratore delegato, Claudio Destro, ha fatto pervenire al centro di raccolta alimentare che abbiamo allestito alla Casa della Partecipazione, un bancale con 600 litri di latte. Un dono per i cittadini e le cittadine di Fiumicino che in questo momento subiscono più di altri gli effetti economici della crisi dovuta al Coronavirus. L'altra riguarda il sig. Raja Singh. Quando nel 2010 è arrivato a Fiumicino dall'India con la sua famiglia, Singh ha iniziato a lavorare come contadino nelle aziende agricole della città. Poi, piano piano, è riuscito a mettere da parte qualcosa e da un anno ha un'azienda tutta sua. Anche lui, ieri, ha sentito di dare il suo contributo e ha donato cipolle rosse, finocchi, cicoria e 100 cassette per confezionare i pacchi. Un gesto di solidarietà che racconta anche un senso di appartenenza ad una comunità di cui fa parte a pieno titolo, che lo ha accolto e integrato e che adesso ha bisogno dell'aiuto di tutte e tutti", ha detto il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino.

11:55 - Sanificazioni strade e locali a Roma

Nell'ultima settimana i vigili del fuoco hanno fatto numerosi interventi di sanificazione di locali pubblici o aree esterne, igienizzazione di strade pubbliche, trasporto di medicinali e altro materiale urgente in alcuni Comuni del territorio per i quali i sindaci hanno fatto richiesta. Lo riferiscono i pompieri.

11:41 - Sant'Egidio, pranzo di Pasqua con poveri e clochard

Resterà aperta anche a Pasqua e Pasquetta la mensa gestita dalla comunità di Sant'Egidio, in via Dandolo a Roma. A pranzo, da mezzogiorno, centinaia di senza dimora e poveri, tutti con le dovute precauzioni come uso di disinfettanti, ingressi scaglionati per mantenere le distanze di sicurezza, tavole con posti distanziati. Questa è una delle iniziative di solidarietà che Sant'Egidio ha messo in campo in questi giorni di festa. 

11:37 - Nicola Zingaretti: "Arrivate 800mila mascherine Ecotech"

"Ieri pomeriggio sono arrivate le prime 800mila mascherine da parte della società Ecotech srl. Nei prossimi giorni arriveranno le altre, 6 milioni". Così in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.  "Come abbiamo sempre detto non esisteva alcuna truffa. Da giorni cerchiamo di spiegarlo, si è trattato semplicemente di un ritardo nella consegna".

11:30 - Lo Spallanzani: "Tutti negativi test a Nerola"

"I pazienti Covid-19 positivi sono oggi 165. Di questi 23 necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali sono questa mattina 252". Questo è quanto riporta il bollettino medico di oggi dell'Istituto Spallanzani di Roma. Poi: "Per quanto attiene al focus diagnostico-epidemiologico attivato per la comunità di Nerola, dai dati relativi all'approfondimento diagnostico effettuato, si evidenzia la negatività al test rapido di tutti i soggetti testati. Il test molecolare ha confermato tutte le negatività, eccetto un caso risultato positivo". Infine: "La valutazione preliminare dei test aggiuntivi potrebbe suggerire una bassa circolazione dell'infezione nelle settimane precedenti. Inoltre, l'assenza di nuovi casi confermati nell'ultimo periodo potrebbe suggerire una scarsa diffusione dell'infezione a partenza dal focolaio della casa di riposo".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24