Roma, picchia la compagna e le punta un coltello alla gola: arrestato

Lazio

I carabinieri del Nucleo Radiomobile sono intervenuti nei pressi di un bar, nella zona di Montesacro Alto, in seguito alla segnalazione di un passante

Un uomo di 50 anni è stato arrestato a Roma per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. I carabinieri del Nucleo Radiomobile della Capitale sono intervenuti nei pressi di un bar, nella zona di Montesacro Alto, in seguito alla segnalazione di un passante che, sentite le urla della vittima, una donna di 41 anni, ha chiamato il 112.

L'aggressione

Secondo quanto ricostruito, durante un'accesa discussione il 50enne ha iniziato a colpire la donna sul corpo e sul volto con schiaffi e pugni, ripetutamente e con violenza, fino ad arrivare a minacciarla, puntandole un coltello da cucina alla gola. L'aggressore è stato portato nel carcere di Regina Coeli, a disposizione della Procura della Repubblica di Roma, in attesa dell'udienza di convalida. La ragazza, invece, è stata trasportata al pronto soccorso del Policlinico Umberto I dove le hanno diagnosticato un trauma cranico-facciale, escoriazioni ed ematomi multipli, lesioni giudicate guaribili in 15 giorni.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24