Roma, operazione antidroga a Centocelle, Alessandrino e Torre Maura: sei misure cautelari

Lazio

I carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di sei indagati ritenuti responsabili, a vario titolo in concorso tra loro, di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti 

Operazione antidroga nei quartieri romani Centocelle, Alessandrino e Torre Maura. I carabinieri della compagnia Casilina hanno eseguito nella Capitale e Montecompatri un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di sei indagati ritenuti responsabili, a vario titolo in concorso tra loro, di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Due soggetti sono stati condotti in carcere, tre ai domiciliari e uno è stato sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
Tra le persone raggiunte dalle misure cautelari, c'è anche un 43enne con precedenti, che nel giugno del 2014 venne ferito e gambizzato a Centocelle con 9 colpi di pistola.

Le indagini

Le indagini, condotte da marzo 2017 a febbraio 2018, hanno preso il via in seguito ad alcuni arresti in flagranza nel quartiere Centocelle, soprattutto per spaccio di cocaina, ed è emerso successivamente come l'epicentro dell'illecita attività si fosse progressivamente spostato nei quartieri Alessandrino e Torre Maura. Nel giro, era anche coinvolta una coppia di marito e moglie di Montecompatri. Nel corso dell'indagine sono stati arrestati in flagranza di reato altre dodici persone e segnalati alla locale Prefettura diciotto assuntori di sostanze stupefacenti.

Roma: I più letti