Capodanno 2020 a Roma, scatta il piano sicurezza della Questura

Lazio
Foto di archivio (Getty Images)

Nei luoghi interessati dagli eventi per festeggiare l'arrivo del nuovo anno saranno effettuate bonifiche preventive con artificieri e cinofili. Transenne e varchi di sicurezza al Circo Massimo, controlli in centro e nelle zone della movida. In campo 500 agenti

Scatta il piano sicurezza della Questura di Roma in vista degli eventi in programma questa sera per il Capodanno 2020. Particolare attenzione verrà rivolta al concerto che si svolgerà al Circo Massimo, la manifestazione numericamente più importante della serata. L’intera area sarà transennata con corridoi diversificati per afflusso, deflusso e per il passaggio dei mezzi di soccorso, mentre per garantire la sicurezza verranno creati cinque varchi presidiati dalla forza pubblica, che sarà affiancata dagli operatori della sicurezza individuati dagli organizzatori.

Schierati 500 agenti

Il piano, sul quale il questore Carmine Esposito è al lavoro da oltre due settimane, prevede lo schieramento di cinquecento agenti delle forze dell'ordine, tiratori scelti e gruppi speciali antiterrorismo nei luoghi interessati dagli eventi. Nelle aree degli obiettivi sensibili saranno impiegati, oltre agli artificieri, i reparti speciali Nocs, Api, Sas, come previsto in base all'allerta 2 per il terrorismo. Nella zona di San Pietro ci saranno tre aree di prefiltraggio: Porta Angelica, all'altezza di palazzo dei Propilei, Santi Uffizi, e i metal detector a ridosso della piazza.
Inoltre in tutte le aree saranno effettuate bonifiche preventive con l'ausilio di artificieri e cinofili. Sorvegliati speciali le stazioni della metro, gli scali ferroviari, porti e aeroporti.

Feste in zona Eur

Sotto osservazione anche le zone della movida romana. Migliaia di giovani sono attesi all’Eur, dove sono state organizzate diverse feste per celebrare l’arrivo del nuovo anno. La situazione sarà costantemente monitorata, anche grazie ai titolari dei locali, che da diversi anni collaborano attivamente con la Questura di Roma attraverso anche la sottoscrizione di protocolli d'intesa dedicati.

Il centro storico

Per un controllo più capillare soprattutto nell'area del centro storico, sono previste delle pattuglie a piedi delle forze dell'ordine, mentre sul Tevere saranno operative le pattuglie della squadra fluviale. La sicurezza, come disposto dal questore Carmine Esposito, sarà gestita centralmente da una cabina di regia che, a partire dal tardo pomeriggio di oggi, verrà istituita nella sala operativa della Questura e che vedrà la partecipazione anche della Polizia Stradale, della Polizia Scientifica, della Polizia Ferroviaria, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Roma Capitale, dell'Ares 118, Atac, Ama e Acea.

A Roma anche il capo della polizia Franco Gabrielli

"Quest'anno abbiamo studiato tanto perché di sicurezza non c'è n'è mai abbastanza e i cittadini vanno tutelati a ogni costo. Ci teniamo alla nostra città, all'integrità e alla sicurezza dei nostri cittadini". Così il questore Carmine Esposito, presentando questa mattina il piano sicurezza. "Stasera in Sala Operativa con me ci sarà anche il capo della polizia, Franco Gabrielli. Ringrazio tutti i componenti delle forze di polizia che saranno in strada a svolgere il loro lavoro sacrificando anche gli affetti familiari", ha aggiunto il questore. "Le raccomandazioni sono di mantenere un atteggiamento vigile, accettiamo anche segnalazioni. Noi siamo pronti ad approfondire, considerare ed eventualmente a correggere i nostri interventi. Le raccomandazioni in particolare - ha sottolineato il questore - riguardano l'uso dei botti, da evitare, come anche l'uso delle armi da fuoco". Infine il questore ha rivolto un augurio per il nuovo anno a tutti i cittadini.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24