Roma, morta in casa piena di gas: proseguono le ricerche del compagno

Lazio
Foto di archivio (ANSA)

Le tracce dei cani molecolari ieri sono arrivate fino agli argini del fiume Tevere all'altezza di Ostia antica, poco distante dal punto del ritrovamento dell'auto

Sono ricominciate le ricerche del compagno di Marina Santoro, 59enne trovata morta in casa il 20 agosto ad Acilia, nella zona a sud di Roma. I subacquei dei carabinieri in mattinata si sono nuovamente immersi nelle acque del Tevere, dove è possibile che il pensionato di 65 anni possa essersi buttato.

Il ritrovamento dell'auto

Le tracce dei cani molecolari ieri sono arrivate fino agli argini del fiume all'altezza di Ostia antica, poco distante dal punto del ritrovamento dell'auto con il tubo di scarico collegato all'abitacolo. Sulla vicenda sono in corso le indagini i carabinieri di Ostia. L'ipotesi più accreditata al momento è l'omicidio-suicidio.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24