Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Roma, residenti accerchiano poliziotti per impedire un arresto

I titoli di Sky TG24 delle 18 del 21/02

3' di lettura

È successo nel quartiere Tor Bella Monaca. Diverse persone si sono radunate intorno alle vetture degli agenti e hanno provato, senza riuscirci, a impedire il fermo di due giovani 

Diversi residenti del quartiere Tor Bella Monaca a Roma hanno accerchiato alcuni poliziotti, impegnati in un’operazione antidroga, per impedire l’arresto di due giovani. Il tutto è nato quando due romeni, di 17 e 24 anni, hanno cercato di seminare le pattuglie del Reparto Volanti tra le strade del quartiere alla periferia della Capitale. Diverse persone, a quel punto, si sono radunate intorno alle due vetture e hanno provato, senza riuscirci, a impedire l'arresto dei due giovani. In un video, che sta girando sui social, si vede anche un agente che per qualche attimo estrae la pistola. I due ragazzi sono stati arrestati per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Le parole del Mosap

"È inaccettabile l'accerchiamento dei poliziotti a Tor Bella Monaca. Lo Stato non può essere ostaggio della criminalità e, pertanto, auspichiamo un'inversione di rotta. Intervenga il ministro dell'Interno Matteo Salvini per garantire sia i poliziotti che gli abitanti". Con queste parole, su Facebook, il segretario generale del Movimento sindacale autonomo di polizia (Mosap), Fabio Conestà, ha commentato quanto avvenuto nel quartiere alla periferia della Capitale.  

L’operazione antidroga

A quanto reso noto dalla Questura, accertamenti successivi hanno permesso ai poliziotti di proseguire l'attività investigativa con una perquisizione domiciliare a casa di una 54enne, originaria di Nuoro e proprietaria della macchina guidata dal 24enne. Prima di salire nell'abitazione della donna, l'attenzione di Condor, il cane antidroga della pattuglia dei cinofili era stata attratta da un furgone parcheggiato nei pressi della casa. Nel corso della perquisizione domiciliare, gli agenti hanno trovato la figlia della donna, una romana di 29 anni, in possesso di un mazzo di chiavi che conteneva anche quella che apriva il furgone. All'interno del mezzo sono stati trovati 650 grammi di marijuana e un revolver marca Smith & Wesson calibro 38 special, risultato rubato. Le due donne sono state arrestate per spaccio in concorso e la 29enne anche denunciata per la ricettazione dell'arma.

Salvini: "Aggressione disgustosa"

Quella di oggi a Roma è stata "una disgustosa aggressione alle forze ordine da parte di spacciatori e spacciatrici. Andremo fino in fondo perchè non esistono zone franche a Roma. Andrò personalmente a Tor Bella Monaca". Così il ministro degli Interni Matteo Salvini.

Orfini: "Ringrazio le forze dell'ordine"

"Le immagini diffuse oggi da Tor Bella Monaca segnalano quanto sia difficile e prezioso il lavoro delle forze dell'ordine, soprattutto in quartieri particolarmente difficili. La battaglia per la legalità passa per il impegno quotidiano, ma anche per la presenza costante delle istituzioni e per la difesa di spazi di socialità e cultura. Non possiamo rassegnarci ad abbandonare all'illegalità interi quartieri che meritano molto ma molto di più. Agli operatori del commissariato Casilino di Roma va il mio ringraziamento per quanto fanno ogni giorno". Questo il commento di Matteo Orfini, presidente del PD.

Data ultima modifica 21 febbraio 2019 ore 19:36

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"