Elezioni politiche: affluenza definitiva al 63,91%, mai così bassa. I DATI

Politica
©Ansa

I dati definitivi per Camera e Senato segnano 9 punti in meno rispetto alla precedente tornata elettorale del 2018, quando l'affluenza era stata del 72,94% per Montecitorio e del 73% per Palazzo Madama. Alle 19 era al 51,16%, in calo di oltre 7 punti rispetto a 4 anni fa. Alle 12 la percentuale di votanti era al 19,21%, in linea rispetto al 19,43% del 2018

ascolta articolo

Alle elezioni per il rinnovo del Senato e della Camera ha votato il 63,91% degli aventi diritto: si tratta del dato più basso mai registrato per le politiche. Quattro anni fa, nella tornata del 2018, l'affluenza era stata del 72,94% per la Camera e del 73% per il Senato. Alle 19 il dato dell’affluenza relativa al voto per il rinnovo della Camera si è fermato al 51,16%. Alle precedenti politiche del 2018, secondo i dati del ministero dell'Interno, alla stessa ora l'affluenza era stata al 58,40%. Alle 12 la percentuale di votanti era al 19,21%, in linea rispetto al 19,43% del 2018 (I RISULTATI PER REGIONE E COMUNELA MAPPA DEI RISULTATI - LA RIPARTIZIONE DEI SEGGILO SPECIALE DI SKY TG24 SULLE ELEZIONI - TUTTI GLI AGGIORNAMENTI LIVE - IL SEGGIOMETRO - TUTTI I VIDEO - TUTTE LE INTERVISTE AI LEADER).

Affluenza definitiva delle 23 al 63,91%

approfondimento

La storia di Giorgia Meloni, prima donna Presidente del Consiglio

L'affluenza definitiva si è quindi attestata al 63,91%, nove punti più bassa di quella registrata nel 2018. Rispetto al 2018 fra le regioni che registrano il minor calo dell'affluenza ci sono Lazio, Lombardia, Sicilia (dove si è votato anche per le elezioni regionali), Toscana e Friuli Venezia Giulia. Relativamente alta l'affluenza anche in Emilia Romagna, mentre i dati più bassi si registrano in Campania, Sardegna e Calabria. Alle precedenti politiche invece era stato proprio il Sud a trainare i dati di affluenza rispetto al passato. Analizzando le tendenze, le rilevazioni di YouTrend evidenziano che i numeri sono in minor calo nei comuni dove ci sono più laureati, più occupati e con maggiore presenza di stranieri mentre diminuiscono ulteriormente dove c'è maggiore presenza di disoccupati e dove c'è una minor presenza di stranieri.

Alle 19 affluenza al 51,16%

vedi anche

Elezioni, l’Italia alle urne: le immagini dai seggi. FOTO

Il secondo dato sull’affluenza è arrivato alle 19: dopo le prime 12 ore di votazioni si attesta al 51,16%. Nella precedente tornata elettorale del 2018, alla stessa ora era andato alle urne il 58,40% degli elettori per la Camera. Secondo YouTrend, alle 19 c’è stata una partecipazione al voto più alta nelle regioni del Centro-Nord rispetto a quelle del Mezzogiorno. Il calo dell’affluenza, che riguarda tutta Italia, “è più marcato nelle regioni del Mezzogiorno (con l'eccezione della Sicilia, dove si vota anche per le Regionali)”.

In Emilia-Romagna affluenza più alta, al 59,76% alle 19

Anche alle 19, come alle 12, l’Emilia-Romagna si è confermata come la regione dove si è votato di più in Italia: è andato alle urne il 59,76% degli aventi diritto, ma comunque in calo rispetto al 65,98% del 2018. L’affluenza più bassa alle 19 si è registrata in Calabria: 36,92%, contro il 49,64% della precedente tornata elettorale. Secondo una suddivisione per area geografica, stilata attraverso l'analisi di YouTrend sui dati delle 19 non definitivi, al Nord Ovest l’affluenza a quell’ora è stata del 56,1% (-6,4% rispetto a quella del 2018), nel Nord Est del 56,1% (-7,3%), nelle cosiddette “zone rosse” (Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria) del 57,6% (-6,5%), al resto del Centro-Sud (Lazio, Abruzzo, Molise) del 51,4% (-5,9%) e a Sud con le Isole del 40,0% (-12,1%). Rispetto al 2018, secondo YouTrend, le regioni che alle 19 hanno registrato il minor calo dell'affluenza sono Lazio, Lombardia e Sicilia. I cali più importanti dell'affluenza rispetto a quattro anni fa si sono registrati invece in Campania, Calabria e Molise.

L'affluenza nelle città capoluogo alle 19

Ecco le affluenze alle ore 19 in ogni capoluogo di Regione per le elezioni della Camera, secondo i dati del sito del ministero dell'Interno: Aosta 49,25% - Torino 50,49% - Milano 56,53% - Bolzano 55,10% - Trento 56,56% - Trieste 51,57% - Venezia 55,37% - Genova 52,88% - Bologna 61,72% - Firenze 62,53% - Ancona 57,12% - Perugia 57,53% - Roma 54,66% - L'Aquila 55,51% - Campobasso 45,96% - Napoli 36,78% - Bari 47,89% - Catanzaro 39,22% - Potenza 48,17% - Palermo 42,61% - Cagliari 45,65%.

Alle 12 affluenza al 19,21%

leggi anche

Risultati elezioni: centrodestra ha la maggioranza, FdI primo partito

Il primo dato sull’affluenza era arrivato alle 12: dopo le prime 5 ore di votazioni si attestava al 19,21%. Nella precedente tornata elettorale del 2018 alla stessa ora si era recato alle urne il 19,43% degli elettori per la Camera. Secondo una rilevazione di YouTrend, l'affluenza delle ore 12 è stata “decisamente più alta nei comuni con più stranieri residenti (21%) rispetto a quelli con meno stranieri residenti (15%), oltre che in quelli con meno disoccupati (22%) rispetto a quelli con più disoccupati (15%)".

In Emilia-Romagna affluenza più alta, al 23% alle 12

L'Emilia-Romagna è stata la regione con l'affluenza maggiore alle elezioni per il rinnovo della Camera alle ore 12. Dalla piattaforma del Viminale si evince che in Emilia-Romagna - con dati di 330 Comuni su 330 - a quell'ora aveva già votato il 23,46% degli aventi diritto, in lieve aumento rispetto alla precedente tornata elettorale (22,7%). La Campania è la regione in cui alle 12 si era votato meno: 12,44%.

L'affluenza nelle città capoluogo alle 12

Ecco le affluenze alle ore 12 in ogni capoluogo di Regione per le elezioni della Camera, secondo i dati del sito del ministero dell'Interno: Aosta 20,02% - Torino 18,76% - Milano 21,16% - Bolzano 21,42% - Trento 21,04% - Trieste 17,66% - Venezia 22,37% - Genova 21,89% - Bologna 23,82% - Firenze 25,41% - Ancona 22,00% - Perugia 21,45% - Roma 22,29% - L'Aquila 19,88% - Campobasso 13,87% - Napoli 11,39% - Bari 20,99% - Catanzaro 15,49% - Potenza 17,15% - Palermo 15,92% - Cagliari 17,79%.

Affluenza ore 12

Politica: I più letti