Elezioni, Carlo Cottarelli si candida con +Europa

Politica
©Getty

Correrà nel nord, sia nell'uninominale sia nel proporzionale. Letta: "Si tratta del miglior interprete dell'intesa che abbiamo fatto la settimana scorsa, che vede entrare Cottareli e vede uscire chi ha deciso di uscire. Lavorare con lui è un privilegio"

ascolta articolo

Carlo Cottarelli sarà candidato con +Europa alle prossime Politiche. Lo ha annunciato il diretto interessato collegato in conferenza stampa con la sede di Roma del partito di Emma Bonino.  "Ho accettato l'offerta di Pd e + Europa", ha detto l'economista (VERSO LE ELEZIONI, GLI AGGIORNAMENTI LIVE).

"L'avversario principale è chi porta avanti visione conservatrice"

leggi anche

Elezioni, Ev-Si candidano Ilaria Cucchi e Aboubakar Soumahoro

"Ho lavorato nell'ultimo anno nell'area liberal democratica per dare un programma. Ho lavorato anche con il Pd, con le agorà democratiche", ha spiegato Cottarelli. "È stato per me naturale accettare l'offerta che mi veniva da Pd e Più Europa. Non è stato possibile portare avanti un percorso con Azione, ma guardiamo avanti. Ci unisce una visione progressista e non conservatrice. L'avversario principale è chi porta avanti la visione conservatrice", ha sottolineato ancora in conferenza stampa. 

Letta: "Cottarelli una punta di diamante in campagna"

leggi anche

Elezioni 2022, Berlusconi: "Penso che mi candiderò a Senato"

Il segretario del Pd, Enrico Letta, ha ringraziato Cottarelli e spiegato: "Gli abbiamo proposto di candidarsi e di essere il punto di sintesi del lavoro fra Pd e  + Europa, è il miglior interprete dell'intesa che abbiamo fatto la settimana scorsa, che vede entrare Cottareli e vede uscire chi ha deciso di uscire. Lavorare con lui è un privilegio". Il leader dem ha spiegato: "Cottarelli sarà una delle principali punte di diamante della campagna elettorale. Sarà candidato nel nord, sia nell'uninominale sia nel proporzionale, abbiamo intenzione che la sua candidatura sia visibile, forte e importante". Letta ha poi affermato: "Vogliamo che con noi gli italiani si sentano in buone mani e la figura di Cottarelli può raccontare questo senso di fiducia: di essere in buone mani". 

Politica: I più letti