Renzi apre la Leopolda: “Con Draghi al posto di Conte l’Italia può dire la sua in Europa”

Politica
©Ansa

Il leader di Italia Viva ricorda la crisi del governo aperta dal suo partito: “Ha voluto dire mettere Figliuolo al posto di Arcuri, vuol dire aver messo la vaccinazione in rampa di lancio. Abbiamo salvato il Paese dall'esperienza tragicomica populista”. E aggiunge: "Salutateci chi dice che andiamo con la Meloni, non hanno capito nulla"

“Mettere Draghi al posto di Conte ha voluto dire mettere Figliuolo al posto di Arcuri, vuol dire aver messo la vaccinazione in rampa di lancio, vuol dire aver salutato il commissario Arcuri e i suoi banchi a rotelle, le sue mascherine, i suoi ventilatori”. A dirlo è Matteo Renzi nella prima serata della “Leopolda 11” a Firenze, ricordando la crisi di governo avviata con le dimissioni delle allora ministre di Italia Viva Teresa Bellanova ed Elena Bonetti e del sottosegretario Ivan Scalfarotto. Poi attacca: "È mai possibile che le forze politiche non accettino di fare una commissione di inchiesta su come sono stati spesi i soldi degli appalti Covid?". E aggiunge: "Salutateci chi dice che andiamo con la Meloni, non hanno capito nulla".

“Italia Viva ha salvato il Paese dall'esperienza tragicomica populista”

leggi anche

Luigi Di Maio attacca Matteo Renzi: “È già nel centrodestra”

Parlando della caduta del Conte bis e l’avvento dell’attuale governo guidato da Mario Draghi, Renzi continua: “Vuol dire aver messo questo Paese in condizione di andare in Europa e dire la propria, e non di andare a prendere appunti. E lasciatemi dire che quella vicenda si deve al coraggio non mio, non di Teresa, Elena e Ivan, ma di tanti di voi che ci hanno creduto quando sembrava impossibile crederci”. "La cosa più bella che fa Italia Viva - aggiunge - non è solo aver salvato il Paese dall'esperienza tragicomica populista e aver portato Mario Draghi alla guida dell'Italia, cosa di cui siamo orgogliosi, la cosa più bella che fa Iv e la fa solo Iv è scommettere sui ragazzi". "Diamo un segnale di amicizia a Giuseppe Conte - dice poi ironicamente - Ci sono dei momenti che anche chi non ci sta simpatico ha bisogno di solidarietà, ieri l'ho visto in una situazione che fa male al cuore, già ha Di Maio che gli fa le scarpe. Conte era abituato a dare la linea al Tg1. Lancio un appello all'Ad della Rai, date Rai gulp a Giuseppe Conte".

“Dal 12 gennaio sul web Radio Leopolda”

leggi anche

M5S, 13 domande scomode a Renzi. La replica: Risponderò a Conte in tv

Il prossimo 12 gennaio nascerà Radio Leopolda, la web radio di Italia Viva, annuncia poi Renzi. "La radio diventa il nostro modo di iniziare a raccontarci e raccontare - spiega - Diventerà l'occasione in cui i parlamentari potranno avere le dirette, i consiglieri regionali, il popolo dei circoli, un'occasione costante di organizzazione comunicativa, anche perché non abbiamo mai spazio per poter far sentire la nostra voce, quando si va in tv spesso sono guerre nel fango”. La radio, aggiunge, “sarà uno dei grandi elementi che concluderanno la Leopolda, mancano 50 giorni”. “Poi la settimana dopo c'è il piccolo particolare che bisogna eleggere il Presidente della Repubblica - conclude ironicamente il leader di Iv - ma queste sono cose... ne parleremo domenica".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24