Risultati ballottaggio elezioni comunali: Giovanna Bruno nuova sindaca di Andria

Politica

La candidata del centrosinistra ha ottenuto il 58,87% dei voti contro il 41,13% dello sfidante Michele Coratella del M5s. I cittadini sono stati chiamati di nuovo alle urne nella città pugliese per scegliere il nuovo sindaco dopo che al primo turno nessuno dei 5 candidati ha ottenuto la maggioranza assoluta dei voti

Giovanna Bruno è la nuova sindaca di Andria. Al ballottaggio, la candidata del centrosinistra ha ottenuto il 58,87% dei voti, imponendosi su Michele Coratella del M5s, fermatosi al 41,13% delle preferenze. L'affluenza è stata del 44,91%. Al primo turno delle elezioni comunali del 20 e 21 settembre nessuno dei 5 candidati aveva ottenuto la maggioranza assoluta, così i cittadini sono stati chiamati di nuovo al voto per il ballottaggio (LA MAPPA ELETTORALE DI ANDRIA - LO SPECIALE ELEZIONI - TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

Il ballottaggio ad Andria

vedi anche

La mappa elettorale di Andria

Andria è arrivata al voto dopo il traghettamento del commissario Gaetano Tufariello in seguito alle dimissioni del sindaco Nicola Giorgino nel 2019. Al primo turno la candidata più votata era stata proprio Giovanna Bruno, che aveva ottenuto il 38,1% delle preferenze. Insieme a lei, aveva conquistato il ballottaggio Michele Coratella del M5S, che col 20,74% dei voti l'aveva spuntata per un soffio su Antonio Scamarcio del centrodestra (20,41%). Il 4 e il 5 ottobre i cittadini hanno scelto il nuovo sindaco al secondo turno delle elezioni comunali. Bruno era sostenuta dal Pd e dalle liste civiche Andria bene in comune, Andria lab e futura (fusione di movimenti civici e di Italia Viva). Coratella era sostenuto dal Movimento 5 stelle e dalla lista Coratella sindaco.

 

Giovanna Bruno e Michele Coratella
Giovanna Bruno del centrosinistra e Michele Coratella del M5S - Facebook

Politica: I più letti