Covid-19, Conte: "Proporremo proroga dello stato d'emergenza fino al 31 gennaio"

Politica
©Ansa

Il premier, a margine di una visita in una scuola del Casertano, ha fatto sapere: "In Cdm abbiamo convenuto che la situazione resta critica, per quanto la curva dei contagi sia sotto controllo"

"Andremo in Parlamento a chiedere la proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio". Ad anticiparlo è il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ai giornalisti a margine della visita alla scuola media 'Francesco Gesuè' a San Felice a Cancello (Caserta) (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LA MAPPA DEI CONTAGI IN ITALIA - I FOCOLAI NELLE SCUOLE). Sulla stessa linea del premier, anche il presidente della Camera, Roberto Fico, e il ministro della Salute Roberto Speranza.

Conte: "La situazione resta critca"

approfondimento

Covid-19, in Italia 1.851 nuovi casi: ecco quali sono i focolai attivi

"In cdm - ha aggiunto Conte - abbiamo convenuto che la situazione resta critica, per quanto la curva dei contagi sia sotto controllo. Richiede però la massima attenzione,  e per questo abbiamo deciso di proporre al Parlamento la proroga dello stato di emergenza, ragionevolmente fino al 31 gennaio 2021".

L'emergenza e la decisione sulla proroga

approfondimento

Coronavirus, dal primo caso alla pandemia globale: le tappe. FOTO

La proroga al momento scade il 15 ottobre ma il perdurare dell'emergenza ha suggerito agli esperti del Cts di allungare i tempi. Il dossier è finito sul tavolo della riunione dei capi delegazione con il premier Giuseppe Conte tenutasi dopo il Cdm. Nel corso della riunione e del precedente Cdm, secondo quanto si apprende, si era parlato anche di come sensibilizzare gli italiani sulla app Immuni

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.