Conte punta su Stati generali. No del centrodestra: "Confronto solo in sedi istituzionali"

Politica

All'evento voluto dal premier, e che si aprirà sabato 13 giugno, mancherà il centrodestra che ha deciso di disertare contro gli 'show' di Conte. Salvini: "Confronto solo in parlamento". Tajani: "Se Conte ci convoca a Palazzo Chigi andiamo". "Villa Pamphili è sede istituzionale", la replica del Presidente del Consiglio

Agli Stati generali dell'economia dopo l’emergenza Coronavirus, che si apriranno sabato 13 giugno, mancherà il centrodestra che ha deciso di disertare contro gli 'show' del premier Conte. "Confronto solo in parlamento", ha fatto sapere Salvini (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA). Tajani: "Se Conte ci convoca a Palazzo Chigi, andiamo". "Villa Pamphili è sede istituzionale", la replica del Presidente del Consiglio. Dopo l'incontro di mercoledì con Leu, oggi il premier vedrà prima il Movimento 5 Stelle e poi il Pd (LA RILEVAZIONE YOUTREND PER SKY TG24 - LE GRAFICHE - LE REAZIONI: PLAYLIST).

Il "no" del centrodestra a Conte

approfondimento

Coronavirus, la situazione in Italia: grafici e mappe

La definitiva bocciatura della partecipazione agli Stati generali da parte del centrodestra è arrivata il 10 giugno, nonostante Silvio Berlusconi avesse esplicitamente dichiarato, poche ore prima, la sua disponibilità ad accettare l'invito di Conte. Poi però, dal vertice tra Salvini, Meloni e Tajani è emerso un “centrodestra compatto sul no alla partecipazione agli Stati generali organizzati dal governo a Villa Pamphili". I partiti hanno ribadito di essere pronti a confrontarsi con il governo in qualsiasi momento, ma soltanto in occasioni e sedi istituzionali. “Villa Pamphili è una sede istituzionale, se ne convinceranno”, la replica di Conte.

Tajani: "Se Conte ci chiama a Palazzo Chigi, andiamo"

approfondimento

Stati Generali, Conte: “Non ci accontenteremo di tornare a normalità”

"Se il premier Conte ci convoca a Palazzo Chigi prima dell'inizio degli Stati generali, noi siamo pronti ad andare. Anzi, in questo modo potranno fare i loro incontri avendo chiara la posizione dell'opposizione", ha commentato il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani, in un'intervista al Corriere. "C'è differenza eccome - osserva parlando della differenza con Palazzo Chigi - noi siamo l'opposizione, siamo forze parlamentari, non siamo categorie professionali, o personaggi della cultura, del cinema o dell'arte o di quel che è. Non è che facciamo la sfilata, prima Farinetti, poi noi, poi i sindacati, poi altri. Siamo un'altra cosa: una cosa è il confronto, altra è metterci sullo stesso piano di tutti gli altri ospiti".

A Stati generali anche Lagarde e Gentiloni

Intanto, emerge che all’evento dovrebbero partecipare, sabato, anche la presidente della Bce Christine Lagarde e il commissario europeo Paolo Gentiloni. Prevista la presenza, in videocollegamento, anche della presidente della Commissione Ue Ursula Von Der Leyen, del presidente del Parlamento europeo David Sassoli, e di Kristalina Gheorghieva, direttrice del Fmi.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.