Governo, Renzi: “Mozione di sfiducia a Bonafede? Valuteremo, il problema è la sua linea”

Politica
©Ansa

Il leader di Italia Viva a La Stampa: “Aspettiamo di vedere cosa c'è scritto” nel testo e come il Guardasiglli “intenda replicare. Vorrei capire perché ci sono state queste scarcerazioni: gli italiani in casa e il Dap fa uscire i boss?”. Sulla regolarizzazione dei lavoratori in nero: “Se non la facciamo lasciamo indisturbate le mafie che li sfruttano”

“Per noi il problema non è Bonafede, ma la sua linea”. A dirlo è il leader di Italia Viva Matteo Renzi che, intervistato da La Stampa, alla domanda se il suo partito voterebbe una mozione di sfiducia dell'opposizione al ministro della Giustizia ha risposto: “Aspettiamo di vedere cosa c'è scritto e come Bonafede intenda replicare” (BONAFEDE STUDIA PROVVEDIMENTO PER RIVALUTARE LE SCARCERAZIONI DEI BOSS)

“Vorrei capire il perché delle scarcerazioni dei boss”

“La giustizia è uno dei punti che vorrei discutere nel contratto di programma - ha aggiunto l’ex presidente del Consiglio - Poi vorrei capire perché ci sono state queste scarcerazioni: gli italiani in casa e il Dap fa uscire i boss? Cercheremo di capire”.

La regolarizzazione dei lavoratori in nero

approfondimento

Perché il governo sta discutendo di una sanatoria per i migranti

Poi sulla questione della regolarizzazione dei lavoratori in nero, che sta creando tensione nella maggioranza e ha spinto la ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova a minacciare le dimissioni, Renzi ha osservato: “Se non facciamo la regolarizzazione dei braccianti, fra due mesi sugli scaffali dei supermercati non troviamo più la frutta italiana. Lo sanno tutti. Vogliamo continuare a far finta di niente e a lasciare indisturbate le mafie che li sfruttano nei campi?”.

Politica: I più letti