Taglio parlamentari, Di Maio: "Vittoria cittadini". Flash mob M5S davanti Camera. VIDEO

Politica

"Una riforma storica", ha aggiunto il capo politico dei pentastellati, che si sono riuniti davanti a Montecitorio esponendo uno striscione con le foto delle poltrone e accanto ad esso delle gigantesche forbici di cartone

"Una riforma storica, una grandissima vittoria per i cittadini italiani". Così Luigi Di Maio ha definito l’approvazione definitiva della legge sul taglio dei parlamentari (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - COSA PREVEDE - ECCO COSA CAMBIA - TUTTI I NUMERI). "Questa è la vostra vittoria", ha aggiunto il capo politico del M55, festeggiando insieme agli altri esponenti pentastellati e a sostenitori davanti alla Camera, dove è stato organizzato un flash mob: è stato esposto uno striscione con le foto delle poltrone - poi strappato a metà, a simboleggiare la riduzione dei parlamentari - e accanto ad esso delle gigantesche forbici di cartone. "Meno parlamentari uguale più asili nido", la scritta su un cartello.

Di Maio: "Nessuno discute la centralità del Parlamento"

"Nessuno qui discute la centralità del Parlamento, bensì la logica: siamo un Paese con 60 milioni di abitanti e avevamo circa 1000 parlamentari, gli Stati con circa 300 milioni di cittadini hanno 535 parlamentari. È logica, non è andare contro le istituzioni”, ha spiegato Di Maio ai giornalisti. ”È stato un piccolo passo per la politica, ma un grande salto per il Paese e per i cittadini", ha aggiunto il leader M5S.

"Solo il M5S poteva convincere le altre forze politiche"

"Erano 40 anni che si provava a fare questa riforma, nessuno c'era riuscito, evidentemente la novità di questi anni è stato il M5S: arrivati in Parlamento siamo riusciti a farla votare a tutti, anche se non so quanti fossero d’accordo”, ha poi proseguito Di Maio, concludendo: "Ringrazio le forze politiche della coalizione di governo che hanno tenuto fede ai patti del nostro programma di governo". "Per la prima volta grazie al M5S abbiamo assistito a parlamentari che tagliano se stessi, ne sono orgoglioso. Abbiamo portato il Parlamento a riavvicinare i cittadini".

In 5 pentastellati non votano

Nessun voto contrario, cinque non votanti, cinque in missione. Questo il computo della votazione dei deputati M5S alla riforma. I cinque deputati in missione sono Francesca Businarolo, Andrea Colletti, Federica Dieni, Maria Marzana, Leda Volpi. I cinque non votanti sono Sebastiano Cubeddu, Paolo Giuliodori, Roberto Rossini, Stefania Mammì, Massimiliano De Toma. In tutto, nel M5S, erano presenti in Aula 205 deputati su 215.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.