Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Tav, Telt pubblica i bandi di gara sulla Gazzetta europea

I titoli di Sky TG24 delle 18 del 15/03

2' di lettura

Sono online gli avvisi per le procedure relative ai lavori in Francia per il tunnel di base della Torino-Lione. L’importo stimato è di 2,3 miliardi di euro. Vertice a palazzo Chigi su infrastrutture. Chiamparino: per Toninelli questione sospesa. Rottura tra No Tav e M5S

Sono online sulla Gazzetta europea gli ”avis de marchés”,  i bandi per le procedure di gara relativi ai lavori in Francia per il tunnel di base della Tav Torino-Lione (LE TAPPE DELL'OPERA). L'importo stimato è di 2,3 miliardi di euro. Lo rende noto su Twitter Telt, la società italo-francese incaricata di realizzare e poi gestire la nuova linea ferroviaria. Il via libera alla pubblicazione era stato dato dal consiglio di amministrazione della società lo scorso 11 marzo. Intanto si è tenuto oggi a Palazzo Chigi un vertice tra governo e Regioni sulle infrastrutture. Il governatore del Piemonte Sergio Chiamparino fa sapere che il ministro delle Infrastrutture Toninelli "con una battuta ha chiarito che la Tav è una questione a sé che per il momento è sospesa".

Chiamparino: “Per Toninelli la questione è sospesa”

All’incontro, a cui erano presenti il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il vicepremier e ministro per lo Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, e il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, i presidenti delle Regioni, Anci e Upi, si è discusso sul tema delle opere pubbliche e del decreto sblocca cantieri. "Non si è parlato in specifico di nessuna opera, con una battuta il ministro Toninelli ha chiarito che la Tav è una questione a sè che per il momento è sospesa, questo è il termine che ha utilizzato. Poi si è impegnato ad avere incontri Regione per Regione per definire le diverse opere sul piano stradale, autostradale e ferroviario in modo da fare un piano di investimenti su cui marciare". È quanto ha riferito Chiamparino lasciando Palazzo Chigi.

È rottura definitiva tra M5S e No Tav

La decisione ovviamente ha fatto arrabbiare i No Tav. "Dopo malumori, critiche più o meno sotterranee, è rottura definitiva tra il movimento No Tav e il M5S". A sostenerlo è Ezio Locatelli, della segreteria nazionale e segretario provinciale Prc di Torino, che rivela una nota di Alberto Perino, storico leader del movimento No Tav. "Perino scrive parole durissime contro la decisione del governo di far partire i bandi di gara. In una lettera inviata a un gruppo di parlamentari e attivisti del M5S lancia un anatema: 'attenti signori a 5 stelle... state calpestando i vostri principi fondatori, prendendo in giro voi e chi ha creduto in voi, per paura di far cadere il governo e di perdere (forse) la poltrona. Dopo le elezioni e il vostro tonfo verticale sarà Salvini a sfasciare il governo e voi sarete cancellati'". Scrive ancora Perino, secondo quanto riporta Locatelli: "Noi non abbiamo governi amici, siamo abituati alle fregature, ma voi sparirete dal Parlamento e dalla scena politica italiana. Non già cinque stelle ma un pulviscolo di meteoriti che si disgrega prima di arrivare sulla terra".

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"