Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Di Maio e Di Battista in viaggio verso Strasburgo: "Cambiamo l’Ue"

2' di lettura

Il vicepremier (al volante) e l’ex parlamentare del M5s diretti verso la città francese a bordo di un minivan: “Questa Unione europea così com'è non va”. Poi annunciano: “Il sito per il reddito di cittadinanza pronto a marzo”

Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista in viaggio verso Strasburgo. Il vicepremier e l’ex parlamentare del M5s, a bordo di un minivan, guidato da Di Maio, diretto verso la città francese sede del Parlamento europeo, hanno lanciato una diretta Facebook incentrata soprattutto sulle Europee. "Il viaggio di questa mattina è anche un viaggio in cui vi racconteremo un po' di idee che abbiamo. Questa Ue così com'è non va", afferma Di Maio. "O in Europa cambiano i trattati o se crolla l'Europa non è colpa del M5s. Bisogna modificare i trattati", sottolinea Di Battista.

Di Maio-Di Battista: cambiamo l’Europa

"C'è da fare una battaglia sul merito di alcuni trattati: allargare la platea di chi beneficia di diritti economici e sociali e aumentare i fondi per il dissesto", spiega Di Battista dalla vettura diretta a Strasburgo. A guidare è Luigi Di Maio mentre Di Battista siede sul lato passeggeri. Seduto sui sedili posteriori si scorge, dal video, anche il presidente della commissione per le Politiche Ue della Camera Sergio Battelli. "Certe cose vanno prese di petto e non rimandate. Ci avevano detto che non si potevano fare, ma noi l'Europa la cambiamo", sottolinea il vicepremier.

Di Maio: sito reddito cittadinanza pronto da marzo

Il vicepremier ha anche annunciato che "il sito internet per chiedere il reddito di cittadinanza sarà pronto nel mese di marzo. Da quel momento nel giro di qualche settimana vi diremo se la persona che ha fatto domanda può accedere al reddito oppure no. E se si, dopo pochi giorni avrete una telefonata del navigator. Non è stato facile ma ci siamo quasi”.

Terremoto, Di Maio: per ricostruzione iter straordinari

Durante la diretta Facebook in direzione Strasburgo, Di Maio ha parlato anche della ricostruzione post-terremoto: "Il vero nemico della ricostruzione delle aree terremotate è la burocrazia. Per fare opere straordinarie servono procedure straordinarie. dobbiamo uscire dal complesso che allargare le maglie del codice appalti aiuta chi vuole delinquere". Di Maio ha sottolineato che, come strumento di controllo, c'è la legge anticorruzione appena approvata dal governo giallo-verde.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"