Comunali, a Silvi eletto il primo sindaco della Lega in Abruzzo

Politica
scordella_scordellasindaco_fb

Andrea Scordella, ispettore della Polizia di Stato, ha prevalso sull'avversario di centrosinistra e sindaco uscente, Francesco Comignani. Chiamata di Salvini per congratularsi. Il nuovo primo cittadino: "Adesso dobbiamo rimettere in ordine la città" - LO SPECIALE

È Silvi il primo Comune in Abruzzo ad avere un sindaco della Lega. A diventare primo cittadino, dopo la tornata di ballottaggio del 24 giugno, è Andrea Scordella, 42 anni e ispettore di polizia. Ottenendo il 55,36% delle preferenze ha prevalso sull’avversario Francesco Comignani - fermo a 44,64% - del centrosinistra che l’anno scorso era stato costretto a lasciare l’incarico per via delle dimissioni di nove consiglieri su 16 (LO SPECIALE COMUNALI).

Le congratulazioni di Matteo Salvini

Il nuovo primo cittadino ha ricevuto anche la telefonata del leader della Lega, Matteo Salvini, che si è complimentato per aver riportato il centrodestra alla guida del Comune dopo i 34 mesi dell'amministrazione di Comignani e il lungo periodo di commissariamento dovuto allo scioglimento del consiglio, determinato dalle dimissioni di tutti i componenti della minoranza e degli ex alleati che avevano abbandonato l’ex sindaco dopo essersi presentati insieme alle elezioni. A livello generale, Salvini dopo i risultati del voto ha parlato di "storiche vittorie della Lega" (IL LIVEBLOG). Questa tornata elettorale ha visto il centrodestra conquistare storiche città della sinistra, come Pisa, Massa, Siena e Terni.

Scordella: "Adesso dobbiamo rimettere in ordine la città"

"Adesso dobbiamo rimettere in ordine la città", ha detto Scordella, "Silvi ha voluto il cambiamento anche grazie all'elettorato del Movimento 5 Stelle. Abbiamo ricostruito la coalizione di centrodestra e il risultato della Lega era impensabile da raggiungere fino a qualche tempo fa per una realtà come la nostra". "C’è un ricambio generazionale", ha spiegato, "le prime cose che farò saranno riportare il decoro in città e la sicurezza per le famiglie". E sulla nuova giunta rassicura: "Mi lascio qualche giorno di tempo. Siamo però una squadra unita, ne parleremo entro pochissimi giorni".

Politica: I più letti