Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Elezioni Comunali Massa 2018: in dieci per la poltrona di sindaco

Il municipio di Massa (foto da Google Maps)
3' di lettura

Nella città toscana l'attuale sindaco Alessandro Volpi (Pd) cerca la riconferma per un secondo mandato. Nello schieramento opposto il centrodestra si presenta unito. Sono 58.240 gli aventi diritto al voto, suddivisi in 80 sezioni elettorali RISULTATI - TEMPO REALE

Per le elezioni amministrative del 10 giugno, anche Massa è chiamata a scegliere il nuovo sindaco e a rinnovare la giunta comunale (AFFLUENZA E RISULTATI - AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE). Nella città toscana il centrosinistra governa ininterrottamente dal 1994 e l’attuale sindaco Alessandro Volpi si è ricandidato per puntare a un secondo mandato. Massa è uno dei tre capoluoghi di provincia in Toscana dove le urne saranno aperte, insieme a Siena e Pisa. Il voto si svolgerà dalle 7 alle 23, con eventuale ballottaggio il 24 giugno. Sono in totale 58.240 gli elettori chiamati ai seggi a Massa, distribuiti in 80 sezioni elettorali. Lo spoglio delle schede inizierà subito dopo la chiusura delle votazioni.

La legge elettorale

Essendo Massa un Comune con più di 15mila abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta, si terrà un ballottaggio tra i due più votati due settimane dopo, il 24 giugno. Per garantire la formazione di una maggioranza solida e di conseguenza una sostanziale governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco risultato vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi. I restanti posti del consiglio verranno poi assegnati alle altre liste in maniera proporzionale. Si andranno a eleggere a Massa, in totale, 32 consiglieri oltre al sindaco, saranno ammesse tutte le liste e i gruppi di liste di candidati che avranno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi.

I candidati

Sono dieci i candidati che hanno ufficializzato la loro corsa alle comunali. Proverà a ottenere un secondo mandato l’attuale primo cittadino Alessandro Volpi, che alle primarie del 22 aprile ha superato lo sfidante Simone Ortoli. Dalla coalizione di centrosinistra si è però tirato fuori l’avvocato Sergio Menchini, che corre da solo, sostenuto da quattro liste civiche. Nel centrodestra è stato raggiunto l’accordo tra Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega sull’avvocato Francesco Persianisponsorizzato dal Carroccio. Il Movimento 5 Stelle ha deciso di puntare su Luana Mencarelli, già consigliere comunale in questo quinquennio ormai agli sgoccioli, dopo che Riccardo Ricciardi è stato eletto alla Camera durante le politiche. Ufficiali anche le candidature di Lorenzo Pascucci, ex consigliere comunale di An, per la lista Massa Libera e di Francesco Mangiaracina che, dopo l’addio a Forza Nuova, si presenterà in queste comunali come candidato di Tutto per Massa con l’appoggio anche di CasaPound. Si presenta con un proprio candidato, Marco Bondielli, il Partito Comunista. Andrea Biagioni è il prescelto della lista alternativa di sinistra Area. Altro candidato di sinistra è Nicola Cavazzuti, per Potere al popolo, mentre Pierpaolo Bertilorenzi è sostenuto dalla lista civica Punto Zero.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"