Nuovo governo, Mattarella affida mandato esplorativo a Fico

L'incontro tra Mattarella e Fico durante il secondo giro di consultazioni
4' di lettura

Al presidente della Camera è stato dato dal capo dello Stato l'incarico di verificare una possibile intesa M5S - Pd. Salvini: "Facciamo veloce, no ai veti"

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha affidato al presidente della Camera Roberto Fico il mandato di verificare la possibilità di un' intesa di maggioranza parlamentare tra il M5s e il Pd per costituire il nuovo governo. Mattarella ha chiesto a Fico di riferire entro la giornata di giovedì. Si tratta quindi di un incarico mirato e non largo come si ipotizzava. Nei giorni scorsi, sia il doppio giro di consultazioni del capo di Stato sia il mandato esplorativo della presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati - mirato a cercare un accordo tra M5S e centrodestra - hanno portato a un nulla di fatto.

Salvini: "Facciamo veloce". Di Maio: "Fiduciosi"

La mossa di Mattarella è arrivata il giorno dopo le elezioni regionali in Molise, che hanno visto la vittoria del candidato di centrodestra (secondo quello del M5S e terzo, staccato, quello del Pd). Questi numeri "confermano che gli italiani hanno le idee chiare: sinistra e Pd sono stati bocciati e non possono tornare al governo. La nostra speranza è che nasca un esecutivo fra le prime due forze politiche di questo Paese. Io sono pronto", ha detto il leader della Lega Matteo Salvini. “Facciamo veloce, se ognuno scende dal piedistallo in una settimana daremo il governo agli italiani”, ha aggiunto. Poi il leader leghista, da Gemona, ha anche rivolto un appello a Di Maio e Berlusconi: "Non c'è tempo da perdere, la smettano di litigare. Occorre sedersi al tavolo e cominciare a lavorare". Anche lo stesso Di Maio, che in mattinata ha presentato il contratto del M5S che "approfondiremo con Lega o Pd" - si è detto "fiducioso di poter arrivare a dare al Paese un governo che finalmente lavori per i cittadini". E su Fico ha scritto su Twitter: "Faccio un grosso in bocca al lupo a Roberto e sono sicuro che interpreterà al meglio quanto sarà richiesto dal capo dello Stato".

Le possibili strade

Sono diverse le possibili strade che potrebbero portare alla formazione di un nuovo governo. La prima è quella di un governo tra il M5S e tutto il centrodestra, che però dovrebbe superare i veti incrociati di pentastellati e Forza Italia. C’è poi quella di un esecutivo M5S-Pd, che è quella che Fico dovrà vagliare, anche se appare ancora più difficile dopo i risultati in Molise. Rimane in piedi anche l’ipotesi Lega-M5S, ma presuppone uno strappo irreparabile nel centrodestra che per ora non c’è stato. Ma non sono escluse nuove alleanze e soluzioni a oggi imprevedibili. Il presidente della Camera, poi, potrebbe anche passare dall'incarico esplorativo all'incarico pieno: sulla sua persona potrebbero coagularsi spezzoni del Pd. L’ultima mossa di Mattarella, in caso di un nuovo fallimento, sarebbe un governo di responsabilità. Il presidente della Repubblica, infatti, vorrebbe evitare di tornare alle urne con questa legge elettorale.

Verso il nuovo governo
Guarda tutti i video

Data ultima modifica 23 aprile 2018 ore 17:00

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"